Che fare se esce fumo dalla stufa a pellet o a legna?

Il focolare in una stufa a pellet è il luogo in cui i pellet di legno bruciano e bruciano. Nel focolare deve esserci poco o nessun fumo, tranne durante la combustione iniziale o quando la stufa è spenta. In questi momenti, il fumo sarebbe un evento normale e non dovresti preoccuparti. Quando si verifica del fumo in un focolare, chiamato “bruciatura sporca”, durante il ciclo di combustione del pellet. La tosse risultante dall’inalazione del fumo è fastidiosa oltre che dolorosa, giusto? Non solo, ma è anche dannoso per la salute a lungo termine. Ecco perché questo problema deve essere affrontato con molta attenzione. Quindi, cosa fare di fronte al problema della tua stufa a pellet che soffia fumo in casa?

Innanzitutto, inizia rimuovendo la cenere e i detriti dal braciere della stufa per un corretto funzionamento. Devi anche assicurarti che il tuo camino sia attivo per garantire un corretto flusso di fumo. Infine, fai attenzione alle perdite dei tubi di sfiato e alle installazioni difettose degli sfiati.

Pellet non comburente

I pellet che sono diventati umidi, inferiori a causa dell’età o che sono stati bagnati ad un certo punto, potrebbero non bruciare correttamente. Una combustione incompleta può causare fumo all’interno del focolare. Sostituisci i vecchi pellet con un nuovo sacco di pellet secco noto per vedere se c’è una differenza.

Sfiato improprio

Lo sfiato improprio causato da una canna fumaria chiusa o ostruita, fuliggine nei tubi o anche un’ostruzione vicino alla parte superiore, come un nido di uccelli o scoiattoli, farà sì che il fumo ritorni nel focolare. Assicurarsi che la canna fumaria sia ben aperta, che i tubi siano mantenuti e puliti e che non ci siano impedimenti in nessuna parte del tubo di scarico.

Problemi meccanici

Se il ventilatore di scarico non funziona, il tubo di aspirazione è troppo lungo o la tramoggia sta sovralimentando il focolare con più pellet di quanto può consumare, il focolare si riempirà di fumo.

Soluzioni alla stufa a pellet che fa fumo

  1. Pulire il braciere

Quando la tua stufa a pellet emette fumo, il colpevole potrebbe essere il braciere della tua stufa. A volte, cenere e altri detriti si accumulano nella pentola che crea fumo vicino alla stufa. L’accumulo di detriti, infatti, non crea problemi solo alla stufa a pellet. I detriti inoltre impediscono all’acqua di essere aggiunta correttamente al circuito geotermico. Quindi, è necessario pulire il braciere prima di tutto il resto. Non preoccuparti, perché forniremo una guida su come pulirlo in modo efficiente.

  1. Rendere attivo il camino

È naturale chiedersi perché la tua stufa a pellet sta soffiando fumo all’interno della casa quando dovrebbe essere rilasciato all’esterno attraverso il camino. Quindi un possibile motivo potrebbe essere correlato al tuo camino, giusto? Va bene, basta con la suspense. Quello che vogliamo dire è che, a volte, il tuo camino può tirarsi verso il basso da solo quando non lo usi per molto tempo. Se il camino non è tirato verso l’alto, la pressione dell’aria negativa soffierà fumo all’interno della casa. Questo effetto è simile al malfunzionamento di un sensore di calore che fa sì che un riscaldatore elettrico emetta aria fredda.

  1. Tappare il tubo di sfiato

Se osserviamo l’intero problema da una prospettiva più semplice, quale pensi possa essere la causa del fumo della tua stufa a pellet che entra in casa? Giusto. È perché i gas di scarico e il fumo fuoriescono dal tubo di sfiato verso l’esterno. Quindi, puoi risolvere questo problema nastrando il tubo di sfiato con del silicone. Sigillare con silicone attorno a ciascun pezzo di sfiato e il gioco è fatto!

  1. Riposizionamento dello sfiato

Uno dei motivi per il fumo nero della stufa a pellet che soffia all’interno della tua casa potrebbe essere perché il tuo sfiato che porta i fumi all’esterno non è installato correttamente. Quindi, come ci si assicura che sia posizionato con precisione? Assicurandosi che i gomiti dello sfiato siano a 90 gradi o meno e misurando che non siano più di 25 cm orizzontali in un punto particolare. Puoi misurare quest’ultimo con solo un metro a nastro e sei pronto per effettuare le regolazioni richieste!

Problemi con il fumo con la stufa a legna

Hai problemi con il fumo quando apri la porta d’ingresso della tua stufa a legna? Niente è più frustrante che avere il fumo in faccia quando vai a ricaricare la tua stufa a legna. Purtroppo il fumo trova sempre la via di minor resistenza, e nelle stufe a legna una porta aperta è come… insomma una porta aperta. Fortunatamente, ci sono alcuni passaggi che puoi adottare per ridurre al minimo la quantità di fumo che esce dalla porta della stufa a legna:

  1. Assicurati che il bypass del combustore catalitico o la ventola di combustione siano attivati: se la tua stufa a legna è dotata di un combustore catalitico (e la maggior parte delle stufe a legna pulite lo sono) dovresti accendere la ventola di combustione della stufa o bypassare il combustore catalitico prima di aprire la porta. Questo aiuta a dirigere il flusso verso l’alto e verso l’esterno dal camino invece che fuori dalla porta.
  2. Pulisci il tuo combustore catalitico: è facile dimenticare questa piccola manutenzione per le stufe a legna con un combustore catalitico. Non è difficile che il combustore si intasi. Il tuo combustore catalitico si trova solitamente nella parte superiore e posteriore della stufa. Se osservi la cenere accumulata sul lato focolare del tuo combustore, semplicemente spazzola via la cenere con una spazzola morbida o aspira la cenere con una spazzola morbida. A volte è necessario rimuovere il combustore catalitico per una pulizia accurata per impedire l’uscita del fumo dalla stufa quando la porta è aperta.
  3. Non ricaricare quando ci sono fiamme: nessun fumo può uscire dalla tua stufa a legna se non c’è fumo all’interno della tua stufa a legna! Quando si carica la legna per la prima volta, all’interno della stufa a legna sono presenti fiamme libere e una grande quantità di fumo. Ma poiché il fuoco brucia e si riduce a carbone, viene prodotto molto meno fumo. Cercate di limitare l’apertura della porta a quando il fuoco non è aperto fiammeggiante ed è solo carbone per fermare il fumo che fuoriesce dalla stufa quando la porta è aperta.
  4. Utilizzare solo legni duri stagionati e non resinosi: il legno umido o oleoso produce molto più fumo nelle stufe a legna rispetto ai legni duri stagionati. Attenersi a legni duri stagionati aiuta a ridurre al minimo il fumo prodotto ed è anche utile per una combustione efficiente.
  5. Caricamento verso la parte posteriore della stufa: Quando si ricarica la stufa a legna, è necessario rastrellare i carboni verso la parte anteriore e caricare la legna verso la parte posteriore. È più probabile che la legna caricata nella parte posteriore della stufa fermi il fumo che fuoriesce dalla stufa a legna quando la porta è aperta.
  6. Rompi lo sportello prima di aprirlo: quando apri per la prima volta lo sportello della stufa, il flusso d’aria all’interno della stufa cambia. Prima di aprire completamente la porta, rompere leggermente la porta e attendere dai 10 ai 20 secondi affinché si stabilisca il nuovo schema del flusso d’aria. Quindi apri lentamente la porta.
  7. Spegni tutte le ventole vicino alla stufa: la ventola della stufa a legna, le ventole della cucina e persino le ventole del bagno possono creare aspirapolvere parziali che aspirano il fumo dalla porta aperta della stufa. Spegnendo questi dispositivi, è più facile che il fumo rimanga al suo posto, all’interno della stufa.
  8. Controlla la tua canna fumaria: se tutto il resto fallisce, il problema potrebbe essere il risultato di un problema di tiraggio. La tua stufa a legna si basa sull’aspirazione, chiamata tiraggio o tiraggio, dal camino per aspirare il fumo dalla tua stufa a legna e dalla tua casa. Ci sono alcuni elementi che possono causare un cattivo tiraggio nelle stufe a legna: un camino freddo, un tiraggio indotto dal vento, o anche un camino intasato o ostruito. Se non riesci ancora a fermare il fumo che fuoriesce dalla stufa quando la porta è aperta, anche dopo aver provato tutti i suggerimenti di cui sopra, chiama uno spazzacamino certificato o un installatore di stufe a legna per venire a ispezionare la tua stufa.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *