Come capire se il termostato del forno è rotto

Il termostato è responsabile del controllo della temperatura del forno. Lo fa rilevando qual è la temperatura attuale. E poi accendere o spegnere il fuoco a seconda che il tuo forno debba essere più caldo o più freddo per mantenere la temperatura che hai impostato. Se ti accorgi che il cibo è troppo o poco cotto dopo aver impostato correttamente la temperatura, è possibile che il termostato sia difettoso. Esatto, forse non sono le tue abilità culinarie, è il termostato. Poi di nuovo, potresti essere tu… ecco perché siamo qui per spiegarti come testare il termostato del tuo forno!

La spia del termostato del forno non si accende o rimane sempre accesa

L’indicatore luminoso della temperatura del tuo forno è di solito uno dei primi segnali che potrebbe esserci qualcosa. A parte un brasato annerito o molto poco cotto, ovviamente. La luce funziona così:

Quando accendi il forno, la luce si accenderà per mostrare che il forno si sta riscaldando. Una volta raggiunta la temperatura impostata, la spia dovrebbe spegnersi.

  • La spia del termostato del forno non si accende: questo ti mostra subito che c’è un problema con il tuo termostato. Potrebbe essere solo un caso in cui la luce del termostato del forno non funziona. Ma è molto più probabile che il tuo termostato sia rotto.
  • La spia del termostato del forno rimane accesa: questo probabilmente indica che il problema riguarda l’elemento riscaldante del forno. La luce non si spegne mai perché il forno non sarà mai in grado di raggiungere la temperatura impostata con un elemento rotto.

Trova il tuo termostato

Per chi non lo sapesse, questa è probabilmente la parte più difficile. È molto probabile che si trovi dietro il pannello posteriore, che avrai bisogno di un cacciavite (testa Phillips) per rimuovere. Ma in caso contrario, controlla sotto il cofano di scarico, sotto il pannello di controllo o sotto il paraschizzi. La sua posizione dipenderà dal tipo di forno che hai.

Con il pannello posteriore spento, cerca una piastra metallica rettangolare con due viti. Probabilmente è sul bordo in basso a destra della parte posteriore del forno. Segui i fili che conducono da quella piastra metallica a un tappo di plastica. Questo è il tuo termostato.

Rimuovi il termostato

Probabilmente avrai bisogno di alcune pinze ad ago per tirare i fili dai terminali che lo collegano alla piastra metallica. Oppure, se hai tappi di plastica, potresti essere in grado di liberarli. È quindi possibile svitare le due viti sul retro del sensore del termostato ed estrarlo con attenzione.

Usa un multimetro

  1. Scollega il forno dalla parete: l’ultima cosa che vuoi è aggiungere la folgorazione ai tuoi problemi.
  2. A seconda del tipo di forno, il termostato potrebbe trovarsi dietro il pannello posteriore, sotto il paraschizzi, sotto la cappa di aspirazione o sotto il pannello di controllo. Il termostato è un sottile pezzo di metallo solitamente attaccato a una bobina di filo.
  3. Se poi rimuovi il termostato dal forno, puoi usare un multimetro per testarlo.
  4. Assicurati che il multimetro sia calibrato, quindi ruota il quadrante sul valore di ohm più basso.
  5. Posiziona il multimetro sul termostato. Se il termostato ha una lettura pari a zero o il più vicino possibile allo zero, funziona correttamente. Tuttavia, se non ha alcuna lettura, il termostato del forno è difettoso e dovrà essere sostituito.

Usa un termometro da forno

A seconda del tipo di fornello che possiedi, potrebbe essere possibile ricalibrare il termostato misurando manualmente la temperatura effettiva nel forno (utilizzando un termometro da forno) e regolando il termostato secondo necessità. Se la temperatura che imposti al tuo forno non corrisponde a quella del termometro, sai che è difettoso. Per ottenere un termometro da forno, clicca qui.

Cosa fare se il mio termostato è rotto

Quindi, dopo aver testato il nostro termostato, hai scoperto che è rotto, il che significa che avrai bisogno di una sostituzione. Assicurati di controllare che il prodotto che scegli sia compatibile con il tuo forno utilizzando i filtri di ricerca e leggendo attentamente la descrizione del prodotto. Una volta ricevuta la tua nuova parte, sarai pronto per sostituire il termostato difettoso. Non lo fare, però, se non sei un ingegnere o un tecnico con competenze appropriate.

Puoi ottenere termostati sostitutivi da molti posti. Ma assicurati al 100% di aver scelto quello corretto per la tua marca e modello di apparecchio. Per essere assolutamente sicuri che non ci siano problemi con la sostituzione (o che il problema non riguardi l’elemento riscaldante o un’altra parte del forno) vale la pena contattare un professionista.

Differenze tra il termostato e il sensore

Il termostato del forno e il suo funzionamento possono essere descritti semplicemente. Il termostato è un interruttore on-off che controlla l’elemento riscaldante. Il sensore e il termostato lavorano insieme all’interno del forno. Il sensore è un tubo lungo e stretto normalmente posizionato nella parte superiore e posteriore del forno.

Il termostato non spegnerà il forno finché il sensore di calore non indicherà che è stata raggiunta la temperatura ottimale. Non sarai in grado di aumentare la velocità di riscaldamento. Se sospetti che il termostato non funzioni correttamente, potrebbe essere necessario ricalibrarlo.

Questo può essere fatto preriscaldando il forno e testandolo con un termometro da forno. Se la differenza di temperatura è superiore a 10 gradi Celsius, potrebbe essere necessario sostituire il termostato e il sensore.

Un sensore di temperatura difettoso impedirà al forno di riscaldarsi alla temperatura corretta. Se il cibo impiega più tempo a cuocere o è poco cotto al termine del tempo di cottura, ciò è dovuto al fatto che il forno non raggiunge la temperatura desiderata.

È necessario assicurarsi che il sensore di temperatura non tocchi la parete interna del forno. Ciò può influire sulla misurazione accurata della temperatura interna. In questo caso puoi riposizionarlo.

La resistenza del sensore dovrebbe aumentare con la temperatura. Puoi verificare che il sensore funzioni utilizzando un ohmmetro. E poi puoi far sostituire il sensore se sembra essere difettoso.

Quando non si cucina nemmeno, alcune parti del cibo potrebbero essere troppo cotte. E alcuni potrebbero essere ancora crudi. Ciò indica che la temperatura interna del forno non corrisponde all’impostazione del quadrante della temperatura.

Il sensore di temperatura può essere il motivo del non corretto funzionamento del forno in quanto può usurarsi nel tempo. Utilizzare l’ohmmetro per testare la funzione. E provvedere al montaggio di un pezzo di ricambio.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *