Come e dove posizionare la barriera al vapore

Durante la crisi energetica degli anni ’70, si è diffusa la convinzione che si pensava che sigillare ermeticamente pareti e soffitti con una barriera al vapore fosse essenziale per bloccare il trasferimento di calore e ridurre i costi energetici. È stato presto determinato, tuttavia, che, a meno che la sigillatura non fosse assoluta, l’umidità che entrava nelle pareti sigillate poteva creare seri problemi strutturali e problemi di salute, come reazioni allergiche alla muffa che si insinua all’interno delle pareti. Sebbene sia ancora buona pratica ridurre al minimo la perdita di calore attraverso pareti, soffitti e pavimenti, è ormai noto che è altrettanto importante che le barriere al vapore siano installate correttamente e che anche le pareti siano in grado di “respirare”. Ecco, quindi, come regolarsi.

Le barriere al vapore

Le barriere al vapore sono fogli di plastica o altro materiale posti su un lato di fogli isolanti. Questa barriera ha lo scopo di impedire all’umidità di raggiungere l’isolamento delle pareti e dei soffitti ed è richiesta dai regolamenti edilizi quando si isola la maggior parte delle case. In ogni caso la barriera al vapore deve puntare verso il lato caldo.

Si discute ancora su quanto siano necessarie le barriere al vapore, ma il consenso si sta avvicinando. La maggior parte delle autorità ora concorda sul fatto che le barriere al vapore sono importanti in determinate condizioni, ma non necessariamente come soluzione per l’intera casa per ogni casa.

In circostanze in cui le condizioni all’interno di una casa o di un ufficio sono molto diverse dalle condizioni esterne, è probabile che il vapore acqueo si muova attraverso le cavità delle pareti e possa rimanere intrappolato all’interno, e si consiglia una barriera al vapore ben installata. Le barriere al vapore possono anche essere importanti per alcune stanze in cui i livelli di umidità sono particolarmente elevati.

La scienza del movimento dell’umidità

Il vapore acqueo può passare attraverso i materiali da costruzione in diversi modi, inclusa la trasmissione diretta e il trasferimento di calore, ma gli studi suggeriscono che il 98 percento del trasferimento di umidità attraverso le pareti avviene attraverso intercapedini d’aria, comprese le crepe attorno a dispositivi e prese elettriche e spazi vuoti lungo i battiscopa .

Pertanto, l’installazione di barriere al vapore sulle superfici delle pareti deve essere eseguita insieme alla sigillatura di questi interstizi di flusso d’aria nelle pareti e nei soffitti e lungo le superfici del pavimento.

Si noti che uno scarso sforzo per stabilire una barriera al vapore può essere peggiore di nessuno sforzo. L’obiettivo delle strategie di barriera al vapore è impedire la raccolta di umidità e la corruzione dei materiali da costruzione. Installata in modo errato, una barriera al vapore può effettivamente intrappolare l’umidità all’interno di un muro, mentre una parete più porosa può respirare efficacemente ed essere meno suscettibile ai problemi di umidità a lungo termine.

Questa condizione è particolarmente problematica quando le barriere al vapore sono installate sia all’interno che all’esterno delle superfici delle pareti, in quanto tale muro non può respirare affatto.

Condensazione

Nelle pareti e nei soffitti sussiste il rischio di formazione di condensa all’interno. Ciò è particolarmente vero in muri ermetici dove viaggia poca aria. L’aria più calda su un lato esterno del muro fa sì che l’acqua si accumuli lungo il lato interno più freddo. L’umidità bagnerà l’isolamento e ne ridurrà l’efficacia. Può anche causare muffe, marciume e altri problemi nel muro. La giusta barriera impedirà all’umidità di raggiungere l’isolamento.

Direzione

Il posizionamento della barriera al vapore dipende in gran parte dal clima in cui si trova la tua casa. Nei climi caldi, la barriera dovrebbe puntare verso l’esterno della casa, bloccando il vapore dall’aria umida esterna che potrebbe penetrare nelle pareti o nei soffitti. Nei climi freddi, è vero il contrario. L’aria è solitamente più calda all’interno della casa, quindi la condensa può accumularsi dall’aria che entra nel muro dall’interno. In questo caso, la barriera al vapore dovrebbe puntare verso la stanza.

Compromessi

Le regioni in cui il clima può cambiare notevolmente con la stagione possono essere un problema per l’isolamento. Potrebbe essere necessario trovare un compromesso. Se hai un rischio maggiore di freddo estremo su caldo estremo, installa la barriera al vapore all’interno. Se la tua zona ha un rischio maggiore di calore estremo, potrebbe essere necessario sostituire l’isolamento con un materiale più resistente: ad es. installare una barriera in alluminio, muratura o vetro all’interno del muro che possa fungere da isolante resistendo all’umidità occasionale.

Vernice barriera al vapore

Le case più vecchie non dipendono dalle barriere al vapore, in quanto non sono così ermetiche e l’aria che scorre le mantiene asciutte all’interno delle pareti. In molti di questi casi, la vernice barriera al vapore funziona meglio dell’installazione di fogli. Invece di tirare via i fogli isolanti per scivolare nelle barriere, applica almeno uno spesso strato, forse due, all’isolamento. L’applicazione può variare, quindi leggi tutte le istruzioni sulla tua specifica marca di vernice.

Suggerimenti per l’installazione di barriere al vapore

Se le barriere al vapore sono garantite dalle pratiche edilizie locali, tenere presente le seguenti pratiche:

  • Gli edifici devono soddisfare gli standard per una corretta ventilazione prima di essere sigillati da barriere al vapore complete. Le case o gli uffici moderni che sono sigillati ermeticamente per essere altamente efficienti dal punto di vista energetico dovrebbero anche avere scambiatori di calore aria-aria o altri metodi per garantire un buon scambio di aria fresca.
  • Non utilizzare barriere al vapore impermeabili dove i materiali semipermeabili o permeabili forniscono prestazioni soddisfacenti. I metodi di costruzione che consentono ai materiali delle pareti interne di asciugarsi sono considerati migliori di quelli che cercano di impedire l’ingresso di tutta l’umidità.
  • Le barriere al vapore sono generalmente installate al meglio sul lato del muro che subisce la temperatura più calda e le condizioni di umidità: la superficie interna nei climi più freddi e la superficie esterna nei climi caldi e umidi.
  • Negli spazi esistenti, le pitture a base di olio o le pitture al lattice con barriera al vapore offrono un’efficace barriera contro l’umidità.
  • Evitare barriere completamente impermeabili, come rivestimenti murali in polietilene o vinile, su spazi climatizzati. Questa pratica è stata collegata a edifici ammuffiti e altri problemi di qualità dell’aria.
  • Evitare di installare barriere al vapore su entrambi i lati di una struttura. Le pareti e le cavità del soffitto dovrebbero idealmente avere la capacità di asciugarsi in una direzione se l’altro lato è costruito per impedire la penetrazione dell’umidità.
  • Sigillare tutte le fessure e i fori nel muro da proteggere dal vapore per bloccare le intercapedini d’aria. Utilizzare uno speciale nastro sigillante per unire i fogli se si utilizzano fogli di polietilene. Il blocco completo dell’aria è essenziale per fornire una barriera all’umidità soddisfacente e massimizzare l’efficienza energetica della parete.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *