Come mantenere la casa calda d’inverno

L’inverno è quel periodo dell’anno in cui dovrai prepararti al peggio che il clima nel nostro Paese può offrirti. Ciò include avvolgersi al caldo con le tute termiche e le maglie più spesse, ma anche rendere la tua casa a tenuta d’acqua, a tenuta d’aria e a forma di nave per il periodo più freddo e umido dell’anno. Per semplificarti la vita, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per mantenere calda la tua casa questo inverno. Quindi, ecco un sacco di modi per mantenere la tua casa al caldo quest’inverno. Seguili e risparmierai.

Elimina quelle fessure

Il tuo calore (e i soldi che paghi per questo) potrebbe fuoriuscire dalle crepe e dalle fessure della tua casa. Ed è una strada a doppio senso. Anche l’aria fredda esterna ama invitarsi nella tua casa accogliente attraverso queste fessure, quindi fai un po’ di protezione dalle correnti d’aria. È un lavoro relativamente economico e facile che si ripaga da solo.

Una volta rilevate le correnti d’aria, acquista delle strisce antispifferi economiche dal tuo negozio di ferramenta locale. Per le porte è possibile ottenere tiraggio escluso schiuma o nastro in gomma. E non dimenticare le coperture del buco della serratura e un lembo decente per la cassetta delle lettere.

Questo rapido ed economico esercizio di protezione dalle correnti d’aria ti farà risparmiare una media di 20 euro all’anno in termini di perdita di calore, ma puoi raddoppiare i risparmi perché una casa più calda e senza correnti d’aria significa che il tuo termostato può scendere di almeno 1 °C, risparmiando potenzialmente altri 80 euro sulla bolletta del riscaldamento annuale.

Fai riparare la tua caldaia

Secondo alcuni studi, le caldaie rappresentano circa il 55% della nostra energia annuale – potenzialmente le accendi e spegni due volte al giorno per i prossimi quattro mesi – quindi ha senso farle eseguire un servizio annuale di manutenzione della caldaia per aiutarla a funzionare nel modo più efficiente possibile e risparmiare sui costi di riscaldamento.

La tua caldaia potrebbe aver sviluppato guasti minori e risolvibili dallo scorso inverno: questi sono quelli che, se non controllati, potrebbero trasformarsi in un grosso problema quando arrivano i mesi più freddi. Quindi salva te stesso da un potenziale scoppio della caldaia ora. Generalmente i tecnici sono meno impegnati durante l’autunno che in inverno, quindi fallo prima piuttosto che dopo.

Spurga i tuoi termosifoni

Se la tua caldaia è accesa ma alcuni dei tuoi termosifoni sono freddi al tatto, specialmente nella parte superiore, allora devi spurgare i termosifoni. I punti freddi sono segni rivelatori che l’aria è intrappolata all’interno ed è salita verso l’alto, spostando l’acqua calda che dovrebbe essere lì.

Nessun problema. Far uscire l’aria (sfiatare) dal radiatore è un compito semplicissimo che farà funzionare il radiatore fino in cima, riscalderà la casa in modo più efficiente e ti farà risparmiare denaro. E per impostazione predefinita, quando usi meno energia, ti prendi cura del nostro futuro su questo pianeta.

Ecco come: assicurati di controllare tutti i radiatori della tua casa che necessitano di spurgo accendendo il riscaldamento centralizzato. Altri segni che hanno bisogno di sanguinare sono rumori gorgoglianti e un radiatore che impiega anni per riscaldarsi.

Ora spegni il riscaldamento autonomo e attendi che tutti i radiatori si raffreddino. Due ragioni per questo: non vuoi bruciarti quando l’acqua calda esce, e anche alcune pompe dell’acqua della caldaia aspirerebbero più aria nel sistema, quindi vuoi evitarlo. Se hai più termosifoni da sistemare, spurga prima quelli al piano terra, iniziando da quello più lontano dalla caldaia, prima di procedere ai piani superiori.

Trova la valvola di sfiato sul radiatore (è in alto su una delle estremità). Sembra un buco rotondo con un quadrato al suo interno. Qui è dove rilascerai l’aria: uscirai anche dell’acqua potenzialmente scolorita, quindi perché devi usare i vecchi asciugamani per proteggere il tuo tappeto. Metti un ​​contenitore sopra gli asciugamani per raccogliere eventuali fuoriuscite.

Ora rilascia! Una volta che tutta l’aria è stata rilasciata, il valore inizierà a gocciolare acqua. Puliscilo con il panno che stai tenendo. Attendi un flusso d’acqua costante, non solo uno spruzzo d’aria mista ad acqua. Potrebbero volerci tra 20 secondi e 1 minuto.

Pannelli riflettenti del radiatore

Un altro trucco veloce per i radiatori è ottenere pannelli riflettenti del radiatore. Impediscono al calore di disperdersi dai termosifoni alle pareti facendolo letteralmente rimbalzare nella stanza. Puoi acquistarli presso il negozio di bricolage locale e seguire le istruzioni per adattarli facilmente da soli.

Sfatiamo i miti del riscaldamento autonomo

Ora sfatiamo alcuni miti sul riscaldamento centralizzato.

  • Non è necessario che il timer si attivi per un’ora intera prima di svegliarsi o tornare a casa. 20 minuti dovrebbero essere sufficienti per riscaldare tutta la casa.
  • La maggior parte delle caldaie moderne consente di avere impostazioni diverse per giorni diversi. Quindi, se sai che sei sempre fuori con i bambini il mercoledì sera, ad esempio, regola il timer. Non ha senso riscaldare una casa in cui non c’è nessuno.
  • Non è più economico lasciare il riscaldamento al minimo tutto il giorno. Avere il riscaldamento acceso solo quando serve è il modo migliore per risparmiare energia e denaro, secondo l’Energy Saving Trust.
  • L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che gli adulti sani e ben vestiti sono alla loro temperatura più confortevole intorno ai 18 o 19°C. Se hai bambini particolarmente piccoli, genitori anziani o qualcuno che sta male, ti consigliano 20°C.

Arredi morbidi

Gli arredi morbidi mantengono la casa calda in inverno. Diversi materiali funzionano meglio per mantenere calda la tua casa: stiamo parlando di ottenere un tappeto per completare i tuoi bellissimi pavimenti in legno, ottenere tende spesse in modo da non perdere il calore alla tua finestra e molti materiali morbidi e spessi sui divani come plaid, coperte e cuscini. Questo è un doppio vincitore poiché risparmi sul calore e trasformi anche la tua casa in una tana comoda e accogliente che è una gioia tornare a casa.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *