Come posso ridurre la mia bolletta elettrica?

Per molti proprietari di case, la bolletta mensile è la seconda spesa più grande dopo il mutuo. Ridurre il consumo di energia non è solo un buon investimento per l’ambiente, ma anche un ottimo modo per tenere sotto controllo il budget familiare. Tagliare quel costo sarebbe un enorme sollievo per molte famiglie: cosa faresti con 700 euro in più all’anno? Fortunatamente, abbiamo compilato un elenco di modi, grandi e piccoli, per diminuire la bolletta elettrica. Utilizzando questi suggerimenti, puoi accumulare grandi risparmi annuali. Non perdere dunque altro tempo!

Come ridurre il consumo elettrico in casa

Esistono varie “scuole” per ridurre il consumo elettrico in casa:

Risparmiare energia significa evitare di utilizzare energia non necessaria, come scollegare l’elettronica quando non è in uso, limitando anche il tuo attuale consumo di energia, come non accendere il riscaldamento di notte quando un paio di coperte extra andranno bene.

L’efficienza energetica implica il miglioramento della tua casa in modo che avrai bisogno di meno energia per mantenerla confortevole. Diventare efficienti significherebbe che, piuttosto che spegnere il riscaldamento, investire in un termostato “intelligente” che regolerebbe automaticamente la temperatura, o passare a un’unità di climatizzazione che avrebbe bisogno di meno energia per mantenere lo stesso livello di comfort nella tua casa.

Diventare efficienti spesso ha un prezzo più alto rispetto alla conservazione, ma miglioramenti efficienti della casa ti faranno risparmiare di più a lungo termine e miglioreranno il valore della tua casa. Tuttavia, non tutta l’efficienza energetica è costosa! Essere più efficienti può essere semplice come cambiare una lampadina.

Riscaldamento e raffreddamento

Il riscaldamento e il raffreddamento domestico sono i principali responsabili delle bollette elevate e sono i posti migliori in cui cercare opportunità di riduzione dei costi.

  1. Controllare le guarnizioni su finestre, porte ed elettrodomestici: assicurarsi che il frigorifero e il congelatore siano ben sigillati per mantenere l’aria fredda al suo posto. Lo stesso vale per porte e finestre. Un cattivo sigillo consente all’energia di fuoriuscire, prosciugando il tuo portafoglio.
  2. Correggere le condutture che perdono: migliorare l’efficienza dei sistemi di riscaldamento e raffreddamento riparando i condotti di riscaldamento, ventilazione e condizionamento che perdono.
  3. Dai una spinta al termostato: riporta il termostato indietro di 10-15 gradi quando dormi o sei lontano da casa. Farlo per otto ore può ridurre i costi annuali di riscaldamento e raffreddamento di circa il 10%. Un termostato programmabile fa il lavoro per te.
  4. Regola la temperatura del frigorifero e del congelatore: imposta il frigorifero a 38 gradi e il congelatore tra 0 e 5 gradi. Ciò manterrà il cibo fresco, ma il frigorifero e il congelatore non dovranno lavorare così duramente per mantenere la temperatura.

Acqua calda

L’acqua calda è la seconda spesa più grande per l’alimentazione della maggior parte delle case. Ridurre il consumo di acqua calda, sotto la doccia, nel bucato e nella lavastoviglie, può incidere notevolmente sulla bolletta energetica complessiva.

  1. Fare docce più brevi: ridurre di due minuti il ​​tempo della doccia può ridurre il consumo di acqua di cinque galloni.
  2. Sostituisci il soffione: un soffione efficiente può ridurre il consumo di acqua di molti centinaia di litri all’anno.
  3. Non lavare i vestiti in acqua calda: mantieni l’acqua calda o fredda quando fai il bucato e riduci il consumo di energia per carico di almeno la metà.
  4. Sistema i rubinetti che perdono: quel gocciolamento, gocciolamento, gocciolamento non è solo fastidioso, spreca litri d’acqua.
  5. Regola la temperatura sullo scaldabagno: L’impostazione predefinita della temperatura sugli scaldacqua è in genere 60 °C. Abbassarlo a 50 °C può ridurre i costi di riscaldamento dell’acqua fino al 10%. Lasciando la città per qualche giorno? Imposta lo scaldabagno all’impostazione più bassa per risparmiare energia.
  6. Acquista elettrodomestici efficienti dal punto di vista energetico: se sei alla ricerca di una nuova lavatrice, lavastoviglie o scaldabagno, acquista un modello efficiente dal punto di vista energetico per ottenere risparmi a lungo termine. Dai la priorità agli elettrodomestici che funzionano più spesso, come il frigorifero, il sistema HVAC, lo scaldabagno, il deumidificatore, la TV, la lavatrice e l’asciugatrice.
  7. Chiedete tariffe scontate: alcuni fornitori di servizi energetici offrono tariffe più economiche in determinati momenti della giornata, rendendo il bucato e altre faccende ad alta intensità energetica dal 5% al ​​20% meno costoso durante le ore non di punta.

Potenza e illuminazione

Tenere accese le luci e i dispositivi elettronici rappresenta circa l’11% o più del consumo energetico di una casa.

  1. Sostituisci le lampadine: risparmia 75 euro all’anno sostituendo le lampadine delle tue cinque lampade più utilizzate con lampadine fluorescenti compatte o LED a risparmio energetico.
  2. Installa interruttori dimmer: i dimmer ti consentono di impostare la luminosità di una stanza in base alle tue esigenze, impostando l’atmosfera e risparmiando elettricità.
  3. Usa ciabatte intelligenti: alcuni dispositivi elettronici non si spengono mai veramente; invece, si scollocano in modalità standby utilizzando un flusso di energia che può aumentare sui dispositivi e sul tempo. Questi sono di solito, ma non esclusivamente, articoli con un telecomando, perché il sensore del telecomando necessita di alimentazione in attesa del tuo input. Collega questi dispositivi elettronici a una presa multipla intelligente, che interrompe la corrente quando i dispositivi non sono in uso.
  4. Effettua un audit energetico: i fornitori di servizi spesso effettuano un audit energetico domestico, a volte gratuitamente, e possono identificare modi aggiuntivi per ridurre il consumo di energia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *