Come posso valutare l’isolamento della mia casa?

Circa il 40% della bolletta di una casa viene speso per i costi di riscaldamento e raffreddamento. Quel numero aumenta drasticamente quando una casa è scarsamente isolata. Senza un adeguato isolamento l’aria riscaldata o raffreddata, il tuo sistema di riscaldamento e raffreddamento sta lavorando così duramente da produrre, fuoriesce attraverso le pareti e la soffitta. Un corretto isolamento è uno dei modi migliori per risparmiare sulle bollette energetiche. Tuttavia, la maggior parte delle persone non sa quali livelli di isolamento sono presenti al momento. Di seguito è riportato un breve elenco che descrive i vari modi per scoprire se la tua casa necessita di isolamento.

Un isolamento adeguato può ridurre questi costi in media del 20%! Se la tua casa non dispone della giusta quantità di isolamento o se l’isolamento è installato in modo errato, puoi causare gravi danni sia alla tua casa che al tuo conto bancario. Ecco vari modi in cui puoi capire se la tua casa è poco isolata:

Spifferi

Probabilmente avrai notato che hai una casa piena di spifferi se riesci a sentire una brezza fresca mentre guardi la TV. Prova a trovare la fonte della corrente d’aria per vedere se puoi trovare una soluzione rapida: controlla intorno alle finestre e alle porte, il soppalco se ne hai uno, i giunti del soffitto e delle pareti e tra le assi del pavimento.

Le soluzioni facili includono gommapiuma o strisce isolanti attorno alle porte, un lembo della cassetta delle lettere e sigillante o mastice per eventuali spazi vuoti o crepe. Potresti aver bisogno di un aiuto professionale con problemi più grandi come un caminetto pieno di spifferi.

Attestato di prestazione energetica

I certificati di prestazione energetica vengono forniti durante la vendita o l’acquisto di una casa. Mostrano l’efficienza energetica della proprietà (quanto bene la tua casa trattiene il calore) su una scala da A a G. Assicurati che il tuo non sia scaduto; sono validi fino a 10 anni. In tal caso, potrebbe valere la pena richiedere un nuovo certificato.

I moderni EPC consigliano i tipi di isolamento da cui trarrebbe vantaggio la tua casa e ne confronta il costo con i risparmi. Gli attestati effettuati da un valutatore accreditato costano relativamente poco, quindi vale la pena fare una ricerca per trovare un buon prezzo.

Età della casa

Puoi anche avere una buona idea di quanto isolamento è installato in base all’età della tua casa. Se sai quanti anni ha la tua casa, puoi verificare quali sono le normative richieste al in cui è stato costruita chiedendo a un qualche amico ingegnere civile o a un professionista.

È improbabile che le case costruite prima del 1920 abbiano molto in termini di isolamento, poiché non era richiesto dai vecchi regolamenti edilizi. Questo non era un problema all’epoca, poiché la maggior parte delle case erano costruite con camini e il costo del combustibile era basso. Queste case di solito comprendono muri solidi, che sono poveri isolanti.

Tra il 1920 e il 1990, le case furono costruite con uno spazio vuoto tra le pareti interne ed esterne, nel qual caso vale la pena esaminare il muro per vedere se ha un’intercapedine. Un elevato spessore del muro può esserne un indizio, altrimenti puoi procedere a un carotaggio con un trapano.

Soppalchi e pavimenti

Se hai un facile accesso al tuo soppalco, prova a misurare lo spessore dell’isolamento. Attualmente, la profondità consigliata per l’isolamento del sottotetto è di almeno 270 mm di isolamento in lana minerale. Alcuni anni fa, la profondità consigliata era di 200 mm e prima di quella di 100 mm, quindi anche se è installato un isolamento, è probabile che tu possa aggiungerne dell’altro.

Lo stesso vale per l’isolamento del pavimento: se puoi, dai un’occhiata alla parte inferiore del piano terra tramite un portello di accesso o una cantina. Se la tua casa ha pavimenti in legno sopraelevati con uno spazio vuoto sottostante, dovrebbe essere installato l’isolamento del pavimento, poiché i pavimenti non isolati rappresentano una gran parte della perdita di calore nella tua casa.

Le soluzioni più facili per i pavimenti freddi includono la posa di un sottile sottofondo isolante sotto il tappeto o l’uso di tappeti più spessi sulle assi del pavimento.

Temperature fluttuanti

Un segno di un buon isolamento è avere temperature uniformi in tutta la casa. Se stanze diverse hanno temperature diverse, ad esempio ti congeli in cucina ma ti senti troppo caldo nel tuo soggiorno, è un chiaro segno che la tua casa è poco isolata.

Bollette energetiche elevate

Guarda le bollette energetiche della tua casa negli ultimi anni per determinare se ci sono aumenti enormi. L’isolamento insufflato nei solai e nelle pareti potrebbe essersi stabilizzato, rendendo l’isolamento meno efficace e possibilmente portando a zone non protette dal freddo. Potresti non notare sbalzi di temperatura estremi nella tua casa se le tue unità di riscaldamento o raffreddamento stanno facendo gli straordinari, ma noterai la bolletta energetica estrema. Se il calore sprecato fuoriesce dal tetto e dalle pareti, è ora di sostituire l’isolamento.

Pareti fredde, pavimenti e soffitti

Fai il test tattile. I soffitti, le pareti e i pavimenti interni della casa dovrebbero essere caldi e asciutti. Quando il muro a secco e le pannellature all’interno di una casa sembrano umidi o freddi, non c’è abbastanza isolamento. In alternativa, quando si tocca un muro esterno, dovrebbe sembrare freddo perché l’isolamento mantiene l’aria calda all’interno di una casa.

Camere fredde

Trovi che alcune stanze della tua casa siano inspiegabilmente più fredde o più calde di altre, indipendentemente da quello che fai? Se quelle stanze sono ben ventilate, il problema è probabilmente uno scarso isolamento. Queste stanze sono spesso sopra il garage o sotto la soffitta. Ecco perché è importante assicurarsi che tutte le aree della casa siano adeguatamente isolate. Il calore e l’aria fredda possono fuoriuscire quasi ovunque che non abbiano isolamento per fermare il loro percorso.

Topi e insetti a casa tua

Non c’è niente di peggio che trovare insetti e roditori in casa tua! Le creature possono entrare attraverso minuscole fessure e buchi intorno a porte e finestre. Sfortunatamente, queste aperture sono anche il modo in cui l’aria fredda entra e l’aria calda fuoriesce. Aggiungendo l’isolamento puoi risparmiare sulle bollette energetiche proteggendo la tua casa dalle invasioni di parassiti.

Perdite d’acqua in soffitta

Proprio come uno scarso isolamento fa uscire il calore dalla tua casa, tende anche a far entrare l’acqua. Per l’acqua è molto più facile trovare la sua strada in una casa scarsamente isolata rispetto a una ben isolata. Se stai riscontrando una soffitta che perde, il tuo isolamento potrebbe essere parte del problema. Le perdite indicano che dovresti sostituire il tuo isolamento il prima possibile! I danni causati dall’acqua possono causare molti problemi costosi lungo la strada, inclusi problemi di muffa, quindi prestare la massima attenzione alle perdite.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *