Come pulire i tubi dell’acqua calda dal calcare

Ovunque l’acqua venga utilizzata in casa o in ufficio in aree come la cucina e il bagno, i sanitari diventano parte di un ambiente arricchito di umidità. Vasche da bagno, lavandini e servizi igienici sono i più colpiti da macchie d’acqua e accumuli come il calcare. Depositi di calcare possono essere trovati all’interno dei tubi dell’acqua calda o degli scaldacqua a causa dell’acqua dura che li attraversa. Se vivi in ​​una zona con acqua dura, potresti avere familiarità con il problema dell’accumulo di calcio. Nel tempo, i minerali nella tua rete idrica si depositano all’interno dei tuoi tubi, causando scarichi lenti, soffioni ostruiti, flusso basso, acqua calda che non è calda come dovrebbe essere – l’elenco potrebbe continuare! C’è più di un modo per risolvere il problema quando si verifica.

Cos’è il calcare?

Il calcare è costituito da carbonato di calcio, che è il residuo di acqua dura e di natura alcalina. L’acqua dura è l’acqua che contiene un’alta concentrazione di minerali disciolti costituiti da calcio e magnesio. Dopo che l’acqua è evaporata, lascia depositi bianchi e grumosi di carbonato di calcio o calcare.

Il calcare può accumularsi rapidamente se il problema non viene risolto immediatamente. Diventa duro, spesso e una sfida da rimuovere. Il calcare è di colore grigio o bianco e ha una consistenza gessosa. L’accumulo di calcare può impedire il movimento di tubi, macchinari ed elettrodomestici.

Cercare di rimuovere il calcare dopo un grave accumulo può essere costoso e causare tempi di inattività non necessari a casa o in un ambiente commerciale. Ecco alcuni suggerimenti e tecniche su come rimuovere il calcare, nonché per impedirne il ritorno.

Il calcare può essere rimosso con i prodotti di uso quotidiano

La pulizia e la rimozione del calcare da elettrodomestici e sanitari può essere eseguita con prodotti che abbiamo già sui nostri scaffali o nel frigorifero. L’aceto è un prodotto pratico che pulisce e disinfetta facilmente.

Ci sono anche prodotti che puoi acquistare dal negozio progettati per rimuovere il calcare. Ma, per eseguire una pulizia del rubinetto fai-da-te, ad esempio, applicare l’aceto su un panno imbevuto di aceto e avvolgerlo attorno ai dispositivi del rubinetto e lasciarlo da 30 minuti a un’ora prima di pulire con acqua.

Puoi anche preparare una soluzione di aceto o succo di limone e metterla in un contenitore spray. Applicalo sull’impianto idraulico esterno o sull’elettrodomestico e lascia che la soluzione rimanga per un po’, risciacqua e asciuga.

Pulizia del calcare nei tubi

Un grosso problema si verifica quando si forma del calcare sulle parti interne dei tubi che non si possono vedere. Quando l’acqua dura viene riscaldata all’interno dei tubi e inizia a vaporizzare, lascia un residuo minerale che si trasforma in calcare. Il calcare cresce rapidamente e quando cresce all’interno dei tubi blocca il flusso dell’acqua causando un ritorno o un blocco totale.

Applicare una soluzione di aceto o succo di limone nella lavastoviglie o nella lavatrice per evitare la formazione di calcare. Se hai difficoltà a pulire i tubi, contatta un idraulico che può occuparsi di questo problema per te. Quando si verifica un problema di calcare all’interno del sistema di tubazioni, si può pensare che sia una semplice questione di fare un lavaggio, ma quando questo non funziona, è probabile che si tratti di un problema di accumulo di calcare.

Svuotare lo scaldabagno per evitare il calcare

Quando si forma il calcare nello scaldabagno, puoi evitare che si verifichi svuotando il serbatoio un paio di volte all’anno. Il calcare ama l’acqua calda, quindi regola o abbassa la temperatura dell’acqua in modo che i depositi di calcare non producano più residui di calcio e magnesio.

Livelli eccessivi dei minerali naturali che formano calcio e magnesio si combinano per produrre un accumulo di calcare che si attacca ai lati di apparecchi, tubi e tubi flessibili. Questo processo produce bassa pressione dell’acqua, intasamento, apparecchi danneggiati, ammaccature e/o perdite nel sistema idraulico.

Come prevenire il calcare

Ci sono pericoli intrinseci nell’accumulo di calcare:

  • Crescita di alghe e batteri in acqua calda stagnante o morta che potrebbe causare malattie come Legionari ed E. Coli
  • Condotte corrosive
  • Trattamenti disincrostanti costosi
  • Tubi in decomposizione che rilasciano contaminanti di piombo in eccesso.

La prevenzione è la soluzione più intelligente per tenere a bada il calcare. Poiché il calcare gode di un ambiente con acqua dura, potresti aggiungere un addolcitore d’acqua alla tua fornitura. Cerca di prevenire l’accumulo strofinando le superfici quando sono bagnate. Su superfici in vetro come specchi da bagno o porte doccia in vetro, asciugale completamente dopo la doccia.

Installa un addolcitore d’acqua

Gli addolcitori dell’acqua trattati con ioni non sono costosi e sono molto efficaci nel rimuovere le macchie che causano depositi minerali prima che l’acqua inizi a fluire attraverso il sistema idraulico. Gli addolcitori d’acqua si attaccano facilmente alla maggior parte dei sistemi idraulici.

Come un semplice consiglio per aiutare con il calcare; aggiungere sale alla vasca per mantenerla senza intoppi. Altrimenti, investi in un dispositivo di condizionamento catalitico dell’acqua che cambia automaticamente le molecole per evitare la formazione di calcare nell’acqua prima che fluisca attraverso i tubi e gli elementi riscaldanti.

Il lavaggio con un acido

Il lavaggio con acido viene comunemente eseguito: prima di tutto, chiudere la fornitura di acqua. Di solito puoi trovare il rubinetto di alimentazione principale nel bagno o nel ripostiglio. Questo è il passo più importante! Quindi, utilizza un prodotto per rimuovere il calcio e la ruggine in una combinazione 50/50 con acqua e lava accuratamente la soluzione attraverso i tubi. Ricorda che questo è un detergente chimico per impieghi gravosi, quindi non lasciarlo fluire in un serbatoio o in un contenitore di stoccaggio dell’acqua: non vuoi inserirlo nella tua acqua potabile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *