Come pulire una stufa a legna

Il suono del fuoco scoppiettante, l’odore della legna che brucia, le fiamme danzanti e il calore che penetra in profondità nelle ossa sono tutti vantaggi del riscaldamento con una stufa a legna. Nel tempo quel piacevole fuoco di legna crea un accumulo di creosoto e la cenere si accumula nel focolare, il che significa che è ora di pulire la stufa. È necessario pulire periodicamente la stufa per evitare incendi accidentali e per ottenere la combustione più efficiente dalla legna.

Perché occorre pulire una stufa a legna

Una stufa a legna sporca può anche portare a odori sgradevoli in casa e nei mobili. E lascia che te lo dica, una volta che quell’odore entra nella tua tappezzeria è difficile uscirne.

Il creosoto è estremamente infiammabile e può provocare un incendio del camino. Il creosoto si forma da una combinazione di umidità e detriti che non vengono completamente consumati dal fuoco. Questa sostanza appiccicosa si accumula all’interno del tubo della stufa, dove se lasciata incustodita, può diventare un grave rischio di incendio.

I fuochi più caldi creano meno creosoto, un altro buon motivo per mantenere una stufa a legna pulita. I legni più teneri come il pino sono noti per la produzione di più creosoto. Il pino è ottimo per accendere il fuoco e ha un odore delizioso, quindi piuttosto che rinunciare al pino che brucia, puoi sempre pulire la stufa a legna più frequentemente.

Strumenti per il lavoro

Avrai bisogno di un secchio di cenere di metallo con una pala. Scegli un secchio con un coperchio per evitare che la cenere si gonfi in tutta la casa quando lo porti fuori.

Consiglio di prendere una robusta paletta di metallo e una spazzola per la polvere a setole pesanti per pulire facilmente la cenere, il legno e la corteccia intorno alla stufa a legna.

Per pulire il vetro della porta della stufa a legna sono necessari un paio di pezzi di panno morbido e pulito, come flanella e un flacone spray con acqua.

Anche se non è una necessità, un piccolo aspirapolvere è utile per ripulire le fuoriuscite e pulire davvero a fondo il focolare.

E se scegli di pulire da solo il tubo da stufa, avrai bisogno di una spazzola per camino che si adatti perfettamente al diametro interno del tubo e delle aste di prolunga. Una nota: se la spazzola del camino mostra segni di usura, assicurati di sostituirla.

La pulizia della stufa a legna tende a essere un lavoro disordinato. Ti consigliamo di vestirti in modo appropriato e, se hai dei mobili nelle vicinanze, potresti coprirli con un lenzuolo.

Come pulire una stufa a legna

Per pulire la stufa, devi prima spegnere il fuoco e lasciare che la stufa a legna si raffreddi completamente. La sicurezza prima di tutto, non vuoi rischiare di scottarti. Ricorda che le braci sepolte nella cenere possono rimanere calde molto tempo dopo che il fuoco stesso si è spento.

 

Inizia rimuovendo la cenere usando la pala e mettili in un secchio di metallo.

Spruzza leggermente lo strato superiore di cenere con acqua per rendere il lavoro meno disordinato. Una volta all’anno è consigliabile pulire completamente tutta la cenere in modo da poter ispezionare il focolare e i mattoni refrattari, ma di solito è possibile lasciare un po’ di cenere dietro.

Se la tua stufa a legna ne ha uno, svuota il posacenere e il cassetto cenere.

Usando una torcia ispezionare l’interno del focolare, la canna fumaria e il camino per l’accumulo di creosoto o vetri. Puoi usare la spazzola del camino per raschiare e pulire intorno alla canna fumaria. Se il creosoto è di 1/8 di pollice o più spesso, dovrai pulire il tubo da stufa. Più su quello più tardi.

Se la porta della tua stufa a legna ha una finestra, ti consigliamo di pulire il vetro per goderti la bellezza del fuoco. Conserva un po’ della cenere da usare per pulire il vetro.

Un trucco facile è inumidire il quadrato di flanella e poi immergerlo nella cenere. Strofina delicatamente il vetro con la cenere per allentare e rimuovere l’accumulo. Puliscilo con un po’ più d’acqua e un pezzo di flanella pulito.

Metti il ​​coperchio sul secchio e porta fuori la cenere.

Pulizia del tubo della stufa

Dovresti pulire il tubo della stufa ogni anno prima della stagione di riscaldamento. A parte il creosoto, è normale che uccelli e topi costruiscano nidi nel tuo tubo da stufa in bassa stagione. Sebbene tu possa pulire il tuo camino, e molte persone lo fanno, a volte è preferibile affidare il lavoro a un professionista.

Non solo puliranno il tuo tubo da stufa, ma possono anche ispezionarlo per usura. Quando decidi se pulire o meno il tubo della stufa o pagare qualcun altro, tieni presente che questo significa che sarai sul tetto, a volte in caso di maltempo.

Richiede anche un grande sforzo fisico per utilizzare la spazzola del camino e fare un lavoro accurato. Tieni presente la tua sicurezza quando prendi questa decisione.

Suggerimenti per la sicurezza

  • Non pulire mai una stufa calda. Lascia che la stufa si raffreddi completamente prima.
  • Quando si estrae la cenere, indossare sempre i guanti.
  • Tieni presente che le braci sepolte nella cenere possono rimanere calde molto tempo dopo che il fuoco si è spento.
  • Metti sempre la cenere in un contenitore di metallo, mai di plastica.
  • Porta fuori il tuo secchio di cenere una volta che hai finito di pulire, nel caso ci siano ancora delle braci calde nella cenere.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *