Come realizzare un isolamento a posteriori di una casa

Date le estreme variazioni delle condizioni meteorologiche dovute al cambiamento climatico, non c’è dubbio che vogliamo essere sicuri di rimanere freschi d’estate e caldi d’inverno, e ben bilanciati nei giorni in cui le condizioni sono più inclini a oscillare. Anche se un buon abbigliamento può aiutarci in questo quando siamo fuori, cosa facciamo quando siamo a casa? Molti di noi si affidano a condizionatori d’aria e stufe per cambiare rapidamente la temperatura nel proprio spazio, il che è fantastico quando inizialmente vuoi spostare la tua casa in un clima più desiderabile. Tuttavia, a lungo termine, è necessario qualcosa di più. E quel qualcosa è l’isolamento termico della casa o dell’edificio.

Dato che circa l’80% del patrimonio edilizio di oggi rimarrà in vigore oltre il 2050, l’adeguamento termico di questo patrimonio edilizio esistente è essenziale. Al ritmo attuale di retrofit, tuttavia, solo una frazione della riduzione richiesta nella domanda di energia termica sarà raggiunta entro il 2050. Pertanto, sia la scala che la profondità del retrofit devono essere aumentate, e in questa ottica il bonus del 110% introdotto in Italia può essere senza dubbio una strategia vincente.

Un isolamento ben aderente è il modo migliore per trattare in modo organico una casa in modo che sia ben al riparo dagli effetti degli agenti atmosferici. Una casa adeguatamente coibentata è molto più resistente alle condizioni atmosferiche esterne, riducendo la quantità di calore che entra durante l’estate e che esce durante l’inverno. Ora, ti starai chiedendo: cosa succede se vivo in una casa che non è già isolata? Posso ancora sfruttare i vantaggi dell’isolamento?

Fortunatamente, la risposta è un sonoro sì. Grazie ai numerosi progressi nel campo dell’isolamento negli ultimi 30 anni, sta diventando sempre più facile adattare le case esistenti con l’isolamento. Sebbene sia un processo più semplice installare l’isolamento in una nuova casa (per ovvi motivi), ci sono modi per adattarlo dopo che è stata realizzata. Questo processo di installazione dell’isolamento in una casa esistente è noto come “retrofitting”.

Cos’è il retrofit di una casa?

Se hai mai sentito i termini “retrofit” o “retrofitting”, potresti chiederti cosa significano esattamente. In poche parole, adeguare una casa o qualsiasi altro edificio significa installare l’isolamento al suo interno, dopo che è già stato costruito. Può anche riferirsi al ri-isolamento di una proprietà, che di solito deve accadere solo se l’isolamento non è installato correttamente sin dall’inizio.

L’isolamento di nuova costruzione si riferisce al processo di installazione dell’isolamento durante il processo di costruzione di una proprietà. I vantaggi dell’installazione dell’isolamento durante il processo di costruzione includono una maggiore convenienza e economicità. È conveniente perché per installare l’isolamento in un secondo momento, potrebbe essere necessario fare traslochi di mobili o persino spostare le cose intorno a te, se stai adattando i tuoi pavimenti. È economico, perché non subirai interruzioni nelle condizioni di vita, che si verificano principalmente quando i pavimenti vengono adattati.

Durante l’isolamento durante la fase di costruzione di una casa, l’intera fase di costruzione viene anche accelerata perché l’isolamento copre gran parte dell’interno dell’edificio, consentendo ai lavori interni di procedere senza interruzioni, indipendentemente dal fatto che siano stati o meno completati muri o rivestimenti.

Vantaggi dell’isolamento termico a posteriori

L’isolamento è estremamente utile in qualsiasi casa o edificio in cui le persone trascorrono del tempo, lavorano e vivono. Una volta investito in uno spazio ben isolato, sperimenterai tutta una serie di eccellenti vantaggi che ne derivano. Per cominciare, lo scopo dell’isolamento è creare un livello più elevato di efficienza termica in un edificio.

L’efficienza termica è fondamentalmente la misura della capacità di un edificio di ridurre il trasferimento di calore dal sole. Maggiore è l’efficienza termica, più confortevole è il clima di uno spazio. Per massimizzare l’efficienza termica, l’isolamento è assolutamente essenziale e crea le migliori possibilità di avere una temperatura interna elevata, indipendentemente dal periodo dell’anno.

Quello che di solito accade dopo è che le persone che vivono in case ben isolate iniziano a notare che stanno risparmiando una buona quantità di denaro sulle bollette del gas e dell’elettricità. La maggior parte delle persone scopre che quando la loro casa è in grado di mantenere un clima confortevole da sola, grazie all’isolamento, finisce per usare molto meno le proprie stufe e condizionatori d’aria.

Questa notevole riduzione nell’utilizzo degli apparecchi energetici si traduce in un notevole risparmio sulle bollette del gas e dell’elettricità. Una volta capito questo, è facile vedere come il tuo investimento iniziale nell’isolamento può essere recuperato in tempi relativamente brevi sotto forma di risparmi sulle bollette. Inoltre, l’isolamento crea uno strato di isolamento acustico nella tua proprietà, il che significa che puoi sperimentare più silenziosità e meno rumore. Puoi anche fare più rumore a casa, con meno che fuoriesca dal tuo spazio nelle orecchie dei tuoi vicini.

Molte persone credono che il più grande vantaggio dell’installazione dell’isolamento sia il fatto che può aiutarti a ridurre la tua impronta di carbonio. Limitando drasticamente l’uso di riscaldatori e refrigeratori, cessi di prelevare risorse naturali in eccesso dal nostro pianeta e contribuisci alla sua conservazione. Dato quanti danni si sono già verificati al pianeta Terra, è bene sapere che puoi ancora fare qualcosa di piccolo per svolgere un ruolo nel invertirlo.

Materiali utilizzati nell’isolamento a posteriori

Quando si installa l’isolamento a posteriori, i materiali non variano realmente da come sarebbero quando si installa l’isolamento in una casa durante la fase di costruzione. In entrambi i casi, vengono utilizzati alcuni materiali principali:

Isolamento barriera riflettente / radiante:

Essendo uno dei materiali più efficaci e sicuramente più convenienti sul mercato, l’isolamento riflettente è estremamente popolare nelle case e nella maggior parte degli altri edifici in molti Paesi. L’isolamento riflettente è solitamente costituito da materiali simili al foglio di alluminio, creando uno specchio che riflette il calore radiante lontano da una casa quando inizia a penetrare. Puoi installare questo isolamento in tutte le parti di una casa.

Isolamento bulk:

L’isolamento “bulk”  è una forma di isolamento molto popolare. Esiste da decenni ed è la forma di isolamento più utilizzata in molti Paesi. Il modo in cui funziona l’isolamento bulk è intrappolando l’aria al suo interno, intercettando il calore prima che possa entrare nella tua casa. L’isolamento bulk  è costituito prevalentemente da lana naturale, lana di vetro, fibra di cellulosa, poliestere e carta riciclata.

Isolamento in schiuma spray:

L’isolamento in schiuma spray è un modo molto efficace e conveniente per isolare la tua casa. Come suggerisce il nome, l’isolamento in schiuma spray è una schiuma che viene spruzzata sotto il pavimento, dietro le pareti o il soffitto e si espande in uno spesso e consistente strato protettivo di isolamento. Grazie ai recenti sviluppi nella tecnologia dell’isolamento, l’isolamento in schiuma spray mantiene un valore R estremamente alto (superiore all’isolamento bulk) e manterrà la sua forma per molto tempo dopo che l’isolamento ha iniziato a cedere. Gli svantaggi dell’isolamento spray includono il fatto che è infiammabile e costoso, rispetto ad altre forme di isolamento.

Considerazioni finali

Quando si tratta di fare un retrofit, i materiali selezionati si baseranno su alcuni fattori diversi, tra cui budget, preferenza e, soprattutto, quale materiale farà il lavoro migliore. Se riesci a installare un isolamento riflettente nella tua proprietà, lo consigliamo vivamente. Tuttavia, quando si tratta di realizzare l’interno dei muri, può essere difficile inserire i fogli riflettenti e un altro metodo potrebbe essere più adatto.

Ad esempio, le pareti in mattoni impiallacciate esistenti possono richiedere una speciale macchina soffiante ad alte prestazioni che riempia la cavità attraverso un piccolo punto di accesso e quando si tratta di cavità inaccessibili, è possibile praticare un piccolo foro attraverso il giunto della malta e uno speciale cono può pompare l’isolamento attraverso di esso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *