Come riscaldare una serra

Il riscaldamento della serra protegge le piante tenere dal peggior clima invernale, ma l’aumento dei costi energetici e le preoccupazioni ambientali rendono importante svolgere il lavoro nel modo giusto. Ecco alcuni suggerimenti su come riscaldare una serra e consigli su come mantenere calde le tue piante senza che ciò costi troppo. Il costo del riscaldamento di una serra, infatti, in inverno a volte può essere maggiore dei risparmi e dei vantaggi dell’utilizzo di una serra stessa.

Isolare la tua serra con il pluriball è un trucco efficace

Le serre sono poco isolate. Apportare alcuni semplici miglioramenti all’isolamento spiegati in questa pagina ridurrà il costo del riscaldamento di una serra in inverno. I materiali che puoi utilizzare per isolare la tua serra includono paglia, cartone e pluriball. Usa il pluriball per l’orticoltura piuttosto che l’imballaggio a bolle d’aria per isolare la tua serra perché è più forte ed è progettato per resistere alla luce UV.

Cerca bolle grandi perché offrono un isolamento migliore e lasciano entrare più luce. Puoi fissare, graffettare o fissare con nastro adesivo il pluriball, ma pulisci sempre prima le finestre per ridurre al minimo la perdita di luce. Usa anche l’isolamento a bolle per avvolgere i vasi all’aperto, proteggendo le radici dal gelo e prevenendo la rottura dei tuoi vasi preferiti.

Investi in un sistema di riscaldamento a effetto serra

Un riscaldatore elettrico dell’olio riscalda le piantine, ma puoi anche acquistare riscaldatori speciali per serre Il riscaldamento elettrico è il più sicuro, con l’ulteriore vantaggio che non rilascia ulteriore umidità nell’aria come i sistemi di propano e paraffina. I termoventilatori aiutano anche a diffondere il calore in modo uniforme in tutta la serra, riducendo la possibilità che si sviluppino punti freddi.

Se non si dispone di alimentazione di rete nella serra, i riscaldatori a propano e a paraffina sono modi efficaci per riscaldare lo spazio, ma sarà necessario prestare particolare attenzione all’apertura di finestre e porte nei giorni di sole per ridurre le possibilità che la muffa attacchi le piante che svernano .

Usa il termostato

Risparmia denaro ed energia riscaldando la tua serra solo quando è veramente necessario. La maggior parte dei riscaldatori elettrici per serre è dotata di un termostato integrato in modo da poter impostare il riscaldatore in modo che si accenda solo quando la temperatura scende al di sotto di un certo punto.

Se non stai utilizzando un riscaldatore termostatico, investi in un buon termometro con letture massime e minime. Controllalo quotidianamente e regola il riscaldatore se necessario per mantenere un clima costante e massimizzare l’efficienza del combustibile.

Scegli la giusta temperatura

Evita di sprecare energia e denaro per mantenere temperature più alte di quelle di cui le tue piante hanno realmente bisogno. Come minimo, puoi mantenere la tua serra riscaldata al riparo dal gelo a 3 °C, ma piante tenere e alberi di agrumi sono più felici con una temperatura minima di 7 °C e più sicure a 10 °C.

Questa è anche una buona temperatura se stai proteggendo le piante giovani e tappando le piante mentre le coltivi. Se sei abbastanza fortunato da avere un giardino d’inverno, usalo per svernare le tue piante più delicate, quelle che non possono sopportare temperature inferiori a 13 °C.

Posizionare i riscaldatori con attenzione

Posiziona il tuo termoventilatore elettrico in un punto aperto e centrale a un’estremità della serra, lontano dall’acqua. Evita che il fogliame venga essiccato dal flusso di aria calda inclinando il riscaldatore per dirigere il flusso d’aria sopra le piante vicine.

Riscalda solo l’area che ti serve

Evita di riscaldare l’intera serra per il bene di poche piante delicate creando una serra all’interno della tua serra. Erigere una solida partizione in perspex o creare tende isolanti a bolle d’aria per dividere la serra in modo che sia necessario riscaldare solo la parte che contiene le piante tenere.

Usa il vello per l’orticoltura

Nelle notti molto fredde, metti uno o due strati di vello antigelo sulle tue piante per dare loro diversi gradi di protezione in più senza dover alzare il riscaldamento. Ricordati di rimuovere il vello durante il giorno per assicurarti che le tue piante ricevano abbastanza luce e ventilazione. In alternativa, utilizzare una cloche da serra estensibile per proteggere le piante di confine.

Non dimenticare di ventilare

Una buona ventilazione è essenziale per fermare la diffusione delle malattie fungine e mantenere un ambiente di crescita sano. Previeni l’accumulo di umidità annaffiando le piante con parsimonia e all’inizio della giornata. Eliminare la condensa aprendo le bocchette della serra nelle calde giornate di sole, ricordandosi di richiuderle prima del tramonto per intrappolare il calore diurno nella serra.

Propagazione riscaldata

Investi in un propagatore riscaldato per aiutare i tuoi semi a germinare. Se fai solo poche semine, un propagatore da davanzale dovrebbe fare il trucco, altrimenti trasforma la tua serra in una pratica panca riscaldata usando tappetini di propagazione riscaldati. Questi sono ottimi per radicare le talee e mantenere calde le piantine dopo la germinazione.

Mantenere la tua serra calda e ventilata è la chiave per garantire che le tue piante tenere sopravvivano all’inverno. Ora sai esattamente come mantenere le tue piante al sicuro e al caldo quando le temperature scendono, senza pagare un prezzo elevato quando la bolletta elettrica colpisce lo zerbino.

Consigli sull’isolamento termico di una serra

La principale perdita di calore dalle serre proviene dalle correnti d’aria e attraverso la struttura, quindi questi semplici consigli per la manutenzione e l’isolamento ti aiuteranno a mantenere calda la tua serra:

  1. Mantenere pulito il vetro o la plastica della serra, in particolare le sovrapposizioni e posizionare la serra in un punto luminoso che prende il sole tutto il giorno, consente l’ingresso di più luce solare.
  2. Le serre addossate beneficiano del calore perso attraverso le pareti della vostra casa, quindi sfruttate al massimo il riscaldamento gratuito delle serre.
  3. Le serre costruite su una base in mattoni o legno trattengono meglio il calore e tutte le serre in vetro possono essere isolate appoggiando cartoni o balle di paglia ai vetri inferiori.
  4. Sigillare le fessure attorno ai vetri e alle porte allentati aiuterà a fermare la fuoriuscita di calore. Controllare e rinnovare (se necessario) le guarnizioni usurate che perdono su porte e ventilatori.
  5. Isolare la serra con il pluriball ridurrà la perdita di calore attraverso il vetro e il telaio. È facile ed economico isolare una piccola serra con il pluriball e richiede solo circa un’ora. Un kit di pluriball include le clip di plastica per tenere in posizione l’involucro, oppure prova a usare le mollette, ricordati di fissare il pluriball intorno a finestre, porte e prese d’aria in modo che possano ancora essere aperti.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *