Come risolvere i problemi con le stufe a infrarossi

Sappiamo tutti che una stufa a infrarossi è una macchina e le macchine hanno sempre uno o più problemi che potrebbero sembrare scomodi e farci desiderare di spendere in modo irrazionale. Preoccupati meno; le cose sono diventate più comode poiché ho intenzione di guidarti attraverso diverse problemi che possono svilupparsi con una stufa a infrarossi e come risolverli tenendo conto che il modo in cui un’unità è progettata, costruita e quanto viene utilizzata in coordinazione con altre fonti di calore ne influenza l’efficienza complessiva.

Di seguito è riportato quello che devi iniziare a cercare quando il tuo riscaldatore non funziona:

Odore di bruciato

Questo non è raro con i nuovi riscaldatori per ambienti a infrarossi quando vengono utilizzati per la prima volta e dipende anche dal fatto che l’aria si muova oltre i suoi elementi riscaldanti o attraverso l’unità.

Se la lampada non crea molta convezione, ci sarebbe una mancanza di odore e, in caso contrario, l’odore dovrebbe scomparire con il tempo poiché è polvere calda.

Gli elementi riscaldanti sporchi possono anche far bruciare prematuramente il filamento, il che potrebbe essere pericoloso per alcuni riscaldatori d’ambiente a infrarossi, specialmente quando non sono nuovi, quindi aspirare accuratamente lo sporco, la polvere dall’unità mentre l’alimentazione è spenta.

Se il tuo riscaldatore a infrarossi ha problemi, non dovresti affrettarti a farlo riparare ancora. Innanzitutto, prenditi il ​​tempo necessario per eseguire alcuni semplici controlli per assicurarti che il problema sia effettivamente serio.

Aprire il pannello di servizio e rimuovere la manopola di controllo del riscaldatore. Se l’unità dispone di un termostato separato, rimuovere la manopola e allentare i dadi dell’asta della manopola e le viti di montaggio della piastra frontale e rimuovere il gruppo dalla parete.

Se necessario, rimuovere l’unità dalla parete e aprire l’armadio per accedere completamente all’elemento riscaldante.

Surriscaldamento

Il termostato è l’unico responsabile di ciò, facendo sì che si spenga, produca calore insopportabile o non sia in grado di riscaldare affatto l’ambiente.

Il termostato è una misura di sicurezza automatica del produttore. Tuttavia, può essere corretto regolando il termostato nella posizione più alta a seconda dei casi, e puoi essere certo di nessun danno facendo questo, quindi attendi che l’area intorno al riscaldatore a infrarossi raggiunga il livello di comfort desiderato e poi gira lentamente la manopola della temperatura indietro fino allo spegnimento del riscaldatore a infrarossi.

Per i termostati elettronici one-touch, premendo il pulsante di modalità è possibile regolare la temperatura desiderata in quanto sono più precisi rispetto al tipo analogico.

A volte potrebbe essere necessario consultare il manuale dell’utente per ulteriori dettagli quando si tratta di un tipo di prodotto specifico.

L’assenza di un controllo del termostato non è consigliata e potrebbe costarti di più. Evitare l’uso di una prolunga con riscaldatori di spazio a infrarossi in quanto potrebbe essere un notevole rischio di incendio.

Cavo caldo e interruttore automatico

Nella maggior parte delle situazioni, un cavo caldo non significa necessariamente che ci sia un problema con il riscaldatore. Potrebbe essere solo dovuto alla presa vecchia o usurata.

Se c’è una connessione allentata tra la spina e la presa che causerà resistenza e anche accumulo di calore, la presa dovrebbe essere sostituita.

L’intervento dell’interruttore automatico può verificarsi quando c’è un sovraccarico sulla presa e su altri apparecchi pesanti. Tutto quello che devi fare è ripristinare l’interruttore automatico.

Se il fusibile è bruciato o saltato, sostituirlo con un fusibile appropriato. Potrebbe anche essere necessario deviare altri elettrodomestici i guasti ad altre prese se dopo la riparazione del circuito continua a scattare.

Cosa fare quando il riscaldatore a infrarossi non si accende?

Diversi fattori potrebbero essere responsabili di questo guasto, ma per un riscaldatore elettrico a infrarossi, cercare di assicurarsi che l’unità sia collegata e che il cavo non sia danneggiato.

Se l’unità è dotata di termostato, verificare che il termostato non sia impostato su un valore troppo basso.

Verificare che la presa elettrica funzioni correttamente collegando un apparecchio funzionante noto e verificare che l’interruttore automatico o la scatola dei fusibili funzionino.

Cosa fare quando il riscaldatore a infrarossi si accende ma non funziona ancora?

Se dopo aver controllato tutti i sistemi di alimentazione e la connessione e sono in perfette condizioni, ma il tuo riscaldatore non funziona ancora, ci sono altre possibili aree di cui preoccuparsi.

Inizia con la griglia del riscaldatore. Assicurati che sia privo di detriti, anche polvere poiché può accumularsi e causare problemi nel tempo. Usa con cautela l’aspirapolvere per pulire le griglie anteriore e posteriore se ritieni che sia necessario.

Quindi lascia che il tuo riscaldatore funzioni per un po’ di tempo, controlla le ventole. Se non girano o girano lentamente, potrebbe essere necessario spegnere completamente il riscaldatore e pulirli.

Inoltre, la sostituzione dei filtri del riscaldatore può essere d’aiuto se non si ottiene flusso d’aria o calore dal riscaldatore.

Cosa fare quando il riscaldatore a infrarossi si accende e si spegne?

Il flusso d’aria bloccato all’unità potrebbe essere responsabile di ciò. Anche se c’è un termostato o un interruttore di comando difettoso, si verificherebbe una cosa simile quindi rimuovere tutti gli ostacoli al riscaldatore Quando il riscaldatore non si spegne

L’unità è probabilmente sottodimensionata per la stanza o l’appartamento è scarsamente isolato, il che consente una perdita di calore che supera la capacità dell’unità di riscaldare l’ambiente.

 

Isolare le pareti se sono esterne e fermare l’eccessiva infiltrazione d’aria nella stanza da porte e finestre a prova di intemperie.

Un riscaldatore aggiuntivo può anche aiutare a combattere il problema se lo spazio è oltre la capacità del riscaldatore che hai.

Cosa fare quando la circolazione del calore è insufficiente?

I riscaldatori di spazio a infrarossi, ad esempio, funzionano meglio quando sono in vista diretta e molto più difficile per la radiazione raggiungerti quando l’elemento non può essere visto.

Per combattere questo, alcuni riscaldatori a infrarossi utilizzano ventole per aiutare a dissipare il calore che irradiano anche altri riscaldatori e di solito utilizzano l’elettricità per funzionare.

Verificare l’attività della ventola, lenta o meno se lenta si spegne e pulire le ventole come descritto. Quelli senza ventilatori o con ventilatori difettosi possono utilizzare ventilatori esterni per aiutare a far circolare il calore.

Cosa fare quando dal riscaldatore esce solo aria fredda?

Ecco alcuni motivi comuni per cui un riscaldatore può soffiare aria fresca:

Alcuni riscaldatori per ambienti a infrarossi hanno un’impostazione di sola ventola che consentirà all’utente di utilizzare il radiatore come ventola. Se il tuo modello ha questa funzione, controlla se il riscaldatore è impostato sulla sola ventola.

Se il riscaldatore si trova su una delle impostazioni di riscaldamento, anziché sull’impostazione di sola ventola, potrebbe essersi surriscaldato e interrompere l’alimentazione al radiatore. Seguire le istruzioni di ripristino trovate sul riscaldatore o nel manuale del proprietario.

Con alcuni termostati digitali, la ventola funzionerà per 30 secondi senza calore una volta raggiunta la temperatura impostata. Questo serve per eliminare il calore in eccesso e garantire una lettura della temperatura accurata e coerente.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *