Come scegliere il miglior isolamento per la casa

Indipendentemente da dove vivi, la maggior parte delle città del mondo deve fare i conti con condizioni meteorologiche variabili e talvolta estreme.  Quando le condizioni meteorologiche diventano sempre più volatili e oscillano da un estremo all’altro, qual è il modo migliore per mantenere temperature confortevoli in casa e persino sul posto di lavoro? L’utilizzo di condizionatori e stufe garantisce un rapido riadattamento del clima interno, ma ha un costo. L’aria artificiale non è salutare per te come l’aria naturale e le bollette dell’elettricità possono accumularsi rapidamente quando questi dispositivi sono in funzione tutto il giorno.

La soluzione migliore e più organica per creare un clima equilibrato in casa è l’isolamento termico. Quando si installa l’isolamento in casa o in ufficio, si garantisce la migliore protezione da condizioni meteorologiche imprevedibili, insieme a tutta una serie di altri vantaggi per te e la tua casa. Ciò lascia la domanda: qual è il miglior isolamento per te? Per aiutarti in questo, oggi abbiamo messo insieme una breve guida che ti darà maggiore chiarezza sulla soluzione di isolamento giusta per te.

Perché l’isolamento? Quali sono i benefici

Quando si tratta di scegliere l’isolamento, ci sono una serie di ottimi motivi per farlo. Il vantaggio più evidente di avere una proprietà ben isolata è una maggiore efficienza termica. In sostanza, l’efficienza termica è una misura della capacità della tua casa di mantenere una temperatura desiderabile internamente. Per rendere qualsiasi spazio più efficiente in questo lavoro, è fondamentale che sia installato l’isolamento. Con un buon isolamento di alta qualità, hai le migliori possibilità di mantenere il tipo di clima che desideri nella tua casa, indipendentemente dal periodo dell’anno.

Naturalmente, una volta isolata la tua casa, ridurrai in modo esponenziale la necessità di far funzionare i tuoi condizionatori d’aria e stufe tanto quanto facevi in ​​precedenza. Come ci si aspetterebbe, questo ti aiuterà a tenere più soldi in tasca e avere meno spese per le bollette del gas e dell’elettricità. Una volta effettuato il tuo esborso iniziale per l’isolamento, questo viene recuperato principalmente tramite i successivi significativi risparmi.

Un altro incredibile vantaggio derivato dalla riduzione della quantità di funzionamento dei tuoi elettrodomestici è il contributo all’ambiente che si verifica naturalmente come risultato. Limitando davvero l’uso di questi apparecchi, smetti di prelevare quantità eccessive di risorse naturali dalla terra, riducendo a sua volta la tua impronta di carbonio e contribuendo a creare un pianeta migliore.

Se decidi di isolare l’edificio durante le fasi di costruzione di una casa, scoprirai anche che la fase di costruzione beneficia di una costruzione più rapida. Questo perché, poiché l’isolamento copre l’interno di un edificio in costruzione, i lavori interni possono procedere senza interruzioni, indipendentemente dal fatto che siano state completate o meno murature o rivestimenti.

Un altro fantastico vantaggio dell’isolamento è che fornisce al tuo edificio un certo livello di smorzamento acustico. Ciò significa più silenziosità all’interno, poiché questo strato aggiuntivo di materiale isolante agisce per impedire ulteriormente che i suoni provenienti dalla tua casa vengano ascoltati all’esterno e i suoni esterni vengano ascoltati all’interno della tua casa.

In Italia, oltre il 50% del budget energetico domestico può essere speso per il riscaldamento e il raffreddamento di una casa. Come discusso in precedenza, questo può essere ridotto in modo significativo con l’isolamento. Le case che non dispongono di isolamento possono perdere fino al 35% del loro calore attraverso il tetto in inverno e guadagnare circa la stessa quantità di calore durante l’estate. Attraverso le finestre, la perdita di calore è intorno al 10-20% in inverno e il guadagno di calore può raggiungere il 35% in estate. Le pareti di una casa guadagnano e perdono calore fino al 25%, mentre la perdita di calore attraverso il pavimento può arrivare fino al 20%.

Comprensione dei valori R

Prima di immergerci nei diversi tipi di isolamento tra cui scegliere, è importante comprendere i valori R. In sostanza, il valore R è un modo per misurare la capacità del tuo isolamento di resistere al flusso di calore. Noterai che i valori R vanno da 1,5 a 7, e maggiore è il valore R di un isolamento, più efficace è nell’isolare la tua proprietà. Quando si discute dei valori R, ci sono tre che è necessario conoscere:

Valore R “superiore”

Ciò fornisce una misura della resistenza dell’isolamento al flusso di calore fuori da un edificio. Un altro nome per questo è il valore R invernale, poiché è desiderabile avere un valore R alto in inverno, al fine di mantenere il calore prezioso nella tua casa.

Valore R “inferiore”

Ciò fornisce una misura della resistenza dell’isolamento al flusso di calore in un edificio. Un altro nome per questo è il valore R estivo, poiché è preferibile avere un valore R inferiore alto in estate per mantenere fresca la tua casa lasciando fuori il calore.

Valore R totale

Il valore R totale è il valore R superiore e inferiore combinati. Ogni volta che senti il ​​termine valore R, di solito si riferisce a questo.

Quando selezioni il valore R appropriato per la tua casa, non sarà sempre un vantaggio per te selezionare il più alto. Questo perché diversi stili di costruzione delle case e diversi ambienti richiedono diversi livelli di resistenza al calore. Una casa potrebbe richiedere un isolamento classificato con un valore R di 7, mentre un’altra può avere lo stesso livello o una protezione con un valore R di 4. Per scoprire cosa è giusto per te, è meglio che qualcuno valuti la tua casa.

I diversi tipi di isolamento

Ci sono alcuni tipi chiave di isolamento che sono comunemente utilizzati oggi nel mondo. Si tratta di isolamento riflettente, isolamento bulk e (in misura minore) isolamento in schiuma spray.

Isolamento riflettente

L’isolamento riflettente è un isolamento estremamente efficace ed economico che viene comunemente utilizzato nelle case di tutta il mondo oggi. L’isolamento riflettente è essenzialmente creato da un materiale simile a un foglio di alluminio e funziona deviando il calore radiante lontano da una casa quando cerca di entrare. Più efficace nei climi più caldi (ma anche buono in quelli più freddi), l’isolamento riflettente può essere installato all’interno delle pareti, nell’area del tetto / soffitto e sotto il pavimento.

Isolamento bulk

La forma più comune di isolamento disponibile per l’acquisto da specialisti in isolamento e negozi di ferramenta, l’isolamento  “bulk” funziona intrappolando l’aria all’interno di milioni di minuscole bolle, come un modo per impedire al flusso di calore di entrare nella tua proprietà. È disponibile in rotoli, cartoni e ovatta e prodotto con una gamma di materiali diversi. Lo vedrai composto principalmente da lana di vetro, lana naturale, poliestere, fibra di cellulosa e carta riciclata. L’isolamento bulk e riflettente possono essere installati insieme per creare una configurazione ibrida per massimizzare l’efficacia.

Isolamento in schiuma spray

Uno sviluppo relativamente recente nel mondo dell’isolamento, l’isolamento in schiuma spray è davvero abbastanza efficace. Si applica questo isolamento spruzzando una soluzione sul pavimento, sulle pareti o sul soffitto, provocando una bolla in uno spesso strato di isolamento. Il valore R è superiore alla maggior parte delle forme tradizionali di isolamento e resiste anche all’umidità, il che significa che non si abbasserà rapidamente come l’isolamento bulk.

L’unica cosa dell’isolamento spray che potrebbe farti riconsiderare se sceglierlo o meno è che costa più dell’isolamento tradizionale ed è anche più infiammabile. Un buon uso per l’isolamento a spruzzo è in luoghi difficili da raggiungere che sono difficili da proteggere completamente con l’isolamento tradizionale. Anche l’isolamento spray può essere unito a riflettenti e ovatta per formare un ibrido.

Scegliere il miglior isolamento per la tua casa

Scegliere il miglior isolamento per la tua casa può sembrare difficile. Esistono molti prodotti diversi progettati per diverse applicazioni. Hanno tutti una cosa in comune, il valore R, che è la misura dell’efficienza termica. In una nuova costruzione o ristrutturazione, occorre usare dei materiali ritenuti soddisfare i requisiti di progetto, ovvero il valore R richiesto.  Questo è determinato dal clima in cui si trova il vostro progetto.

La scelta del miglior isolamento dipenderà dalla resistenza termica richiesta e dall’applicazione. Alcuni isolamenti sono progettati per funzionare in condizioni di umidità come barriera contro l’umidità e alcuni materiali non sono adatti. Sia che il requisito di isolamento sia per pareti, soffitti o sottopavimento, sono disponibili prodotti isolanti. Verificare che l’isolamento scelto sia adatto all’applicazione controllando la resistenza termica richiesta e le condizioni a cui sarà sottoposto l’isolamento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *