Come scegliere un mini-ventilatore personale a pile

I piccoli ventilatori personali con manico per tenerli in mano sono un ottimo modo per combattere il caldo nelle lunghe giornate estive. Ci sono molti design diversi sul mercato per queste ventole, siano essi piccoli ventilatori che si ripiegano in tasca, o quelli più grandi che sono montati con una clip o modelli dotati di nebulizzazione per dare quel tocco in più quando hai bisogno di rinfrescarti . Ci sono così tante opzioni là fuori, che potresti non essere sicuro di quali funzioni si adattino meglio alle tue esigenze e di cui non puoi fare a meno. Ecco una guida per effettuare la scelta dei migliori ventilatori personali oggi disponibili.

Un ventilatore portatile personale è una delle invenzioni più ingegnose fatte fino ad oggi. È un dispositivo elettronico costruito per raffreddare l’aria intorno a chi lo utilizza, in qualunque situazione si trovi; un piccolo ventilatore personale è abbastanza pratico da stare in cartelle, piccole borsette e persino tasche; sì, è così piccolo che puoi portarlo ovunque e usarlo a piacimento.

Se ti trovi in ​​un ambiente con scarsa circolazione d’aria, un ventilatore portatile personale è davvero utile e necessario. Potrebbe non arrivare a rinfrescare ogni parte del tuo corpo tutto in una volta, ma con il suo costante raffreddamento dell’aria intorno a te, troverai che la tua temperatura si raffredda con esso.

Quando dovresti usare un ventilatore portatile?

Se hai deciso che un ventilatore portatile è un gadget per te, soprattutto perché l’estate si avvicina rapidamente, devi sapere che non sei limitato a un particolare momento o luogo in cui puoi usarlo. A causa delle loro dimensioni e dei loro colori, i ventilatori portatili personali non sono esattamente appariscenti o un pugno nell’occhio. Pertanto, oltre a utilizzarne uno per strada o in un centro sportivo, ecco una serie di altri momenti e luoghi in cui puoi metterlo a frutto:

  • Quando sei in coda: un ventilatore personale portatile è di enorme aiuto per te quando aspetti in lunghe code. Le code sono un modo di rendere le persone ansiose ma, insieme a una cattiva circolazione dell’aria, il risultato può essere inimmaginabile. Con questo dispositivo, però, puoi almeno metterti a tuo agio
  • Quando sei in classe: se l’auditorium o l’aula sono affollati e la lezione impiega troppo tempo, il tuo ventilatore diventa necessario per il comfort in modo che tu possa essere abbastanza rilassato da prestare attenzione
  • Quando sei in biblioteca: questo è uno dei posti migliori in cui puoi mettere a frutto questo tipo di ventola senza distrarre inutilmente nessuno. Mentre raffredda l’aria intorno a te, non scompiglia le tue carte o i tuoi vicini e quasi nessuno sa che è acceso.

Vantaggi di un ventilatore portatile personale

Ecco quali sono i principali vantaggi di questo tipo di ventola:

  • È facile da portare in giro: le sue dimensioni e la leggerezza lo fanno in modo da non farti sentire come se stessi portando un peso extra con te.
  • È utile: ovunque tu vada, hai la possibilità di tirarlo fuori. Non devi rimanere in condizioni di sudore a disagio quando puoi fare qualcosa al riguardo
  • Varietà di design: hai diversi design tra cui scegliere, da quelli senza lama ai colori. Non sei bloccato con uno stereotipo; puoi sempre trovare qualcosa che si adatta ai tuoi gusti.
  • Prezzo: non c’è bisogno di rompere il salvadanaio prima di poterlo acquistae. Poiché sono diversi per colore e design, anche i loro prezzi differiscono. Non preoccuparti; il tuo budget può gestirlo.

Cose da considerare prima di acquistare un ventilatore personale

Per quanto questo dispositivo elettronico sia una risposta alle tue preghiere e una soluzione, ci sono alcune cose che devi tenere a mente prima di fare una scelta. Ogni tipo di ventola portatile personale potrebbe non essere l’ideale per le tue esigenze particolari, perciò prendi nota di quanto segue:

  • Fonte di alimentazione: è molto importante conoscere il modo in cui un ventilatore portatile personale è alimentato. Alcuni sono alimentati da batterie mentre altri utilizzano cavi USB e adattatori AC. Dove devi usare il tuo determinerà quale tipo ti si addice di più. Non vorresti acquistarne uno alimentato con un adattatore AC se viaggi regolarmente. Dovresti sceglierne uno tra i ventilatori che possono usare la batteria del palmare. Inoltre, acquistarne uno alimentato a batterie significa che devi essere sicuro che il tipo esatto di batterie che utilizza possa essere trovato facilmente, indipendentemente dall’ora del giorno o dal luogo.
  • Design: i ventilatori portatili personali sono disponibili in diversi tipi di design. Alcuni non hanno lame, cioè nessuna lama che puoi vedere. Ciò non influisce in alcun modo sulla loro produzione di vento; questa è solo una questione di bellezza. Alcuni modelli sono dotati di telecomandi e altri di sensori. È una questione di comodità, quindi non devi stargli sempre vicino prima di poterlo accendere o spegnere. Tuttavia, se i buoni vecchi pulsanti di accensione ti si adattano meglio, sono lì per la tua scelta
  • Posizione: Sì, questo è importante. Un ventilatore portatile personale può essere piccolo e praticamente poco appariscente ma potrebbe comunque disturbare gli altri, soprattutto se lo si alza a un certo livello in un luogo pubblico. Poi c’è la necessità di doverlo alimentare. Come accennato in precedenza, devi considerare i luoghi probabili in cui porteresti il ​​tuo ventilatore e se saresti in grado di trovare le fonti di alimentazione applicabili. Non ha senso acquistare un dispositivo che non puoi goderti appieno. Quelli a batteria sono fantastici, ma se sei uno studente, il tipo USB potrebbe essere adatto a te
  • Uscita: le ventole personali portatili non danno lo stesso effetto delle ventole di dimensioni normali. Se stai cercando di acquistare uno di questi perché ti aspetti che funzioni esattamente come farebbe un ventilatore da tavolo o da parete, potresti rimanere deluso. Il fatto è che queste ventole sono progettate per raffreddare l’aria intorno a poco a poco, lentamente ma inesorabilmente. Sarebbe un pericolo per la salute avere, così vicino a te, un ventilatore portatile che ti dia lo stesso risultato di un normale ventilatore.
  • Qualità: assicurati di averne uno che non si rompa facilmente. Ma questo può funzionare solo se spendi soldi. Non puoi spendere 5 euro, ad esempio, su un ventilatore palmare portatile e aspettarti di ottenere gli stessi risultati di qualcuno che spende fino a 20 euro. Se vuoi il meglio, preparati a spendere un po’ di più degli altri.
  • Tendenza a raffreddarti: se sei incline a prendere il raffreddore, un ventilatore portatile potrebbe non essere l’opzione migliore per te. Avere una fonte di alimentazione d’aria così vicina a te, non importa quanto piccola, può causare problemi. Prima di acquistarne uno, devi essere sicuro di questo fatto importante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *