Come spurgare i termosifoni in ghisa

Non c’è niente che possa competere con i radiatori in ghisa per lo stile classico e l’efficienza quando riscaldi la tua casa. Con una manutenzione regolare e minima possono essere utilizzati per gli anni a venire. Lo spurgo dei termosifoni è un’attività di manutenzione regolare che può portare vantaggi reali e immediati. È un lavoro molto semplice che la maggior parte delle persone può fare da sola. Se non ti senti sicuro, chiedi al tuo idraulico di mostrarti come fare prima di provarlo tu stesso.

Perché dovrei spurgare periodicamente i termosifoni?

Nel tempo i radiatori possono diventare meno efficienti. Il calore può essere distribuito in modo non uniforme e può essere necessario più tempo per riscaldare una stanza. La ragione di ciò è generalmente abbastanza semplice.

L’aria intrappolata può accumularsi, il che significa che la metà superiore del radiatore rimane fresca. Se l’emorragia non si verifica, questa zona fredda può crescere fino a quando l’intero radiatore non si riscalda correttamente. L’aria intrappolata viene rilasciata quando si spurga il radiatore, consentendo all’acqua calda di fluire liberamente attraverso il radiatore.

Lo spurgo dei termosifoni in ghisa è un lavoro importante per assicurarti di ricevere il massimo calore dal tuo radiatore. La mancanza di calore dai radiatori può essere dovuta a bolle d’aria intrappolate nel sistema. Questo può impedire all’acqua calda di circolare in modo efficace e impiegare più tempo per i radiatori per riscaldare la casa.

Molte persone dimenticano di spurgare regolarmente i loro radiatori, il che significa che non stanno ottenendo tutti i vantaggi del loro sistema di riscaldamento e stanno spendendo più soldi.

Cosa significa spurgo del radiatore?

Le valvole di spurgo / prese d’aria servono per spurgare l’aria in eccesso dal radiatore che potrebbe essere stata aspirata durante l’installazione del radiatore.

Lo spurgo assicurerà che il tuo termosifone in ghisa sia completamente efficiente poiché tutte le superfici interne saranno riempite con acqua calda fino alla parte superiore del radiatore e tutte le sacche d’aria saranno eliminate. Se il tuo termosifone in ghisa non si riscalda a sufficienza, è molto probabile che sia dovuto al fatto che la presa d’aria necessita di spurgo.

Lo spurgo dei termosifoni in ghisa è un processo molto semplice e veloce, un lavoro di cui i fai-da-te più competenti saranno più che capaci. Dovrai aprire una piccola valvola (solitamente chiamata presa d’aria o raccordo di spurgo) sul tuo radiatore per consentire la fuoriuscita dell’aria intrappolata.

Come faccio a sapere se i miei radiatori devono essere spurgati?

Il modo migliore per capire se il tuo termosifone in ghisa ha bisogno di spurgo è sentire se è fresco in alto e caldo in basso – in tal caso, questo significa che probabilmente il tuo radiatore avrà aria intrappolata all’interno, aria che è entrata nel sistema di riscaldamento centralizzato o autonomo.

È meglio andare in giro per casa mentre tutti i radiatori sono accesi e cercare i punti freddi. Potresti scoprire che alcuni radiatori non hanno bisogno di essere spurgati anche se alcuni lo fanno. Se non ci sono punti freddi, il radiatore non necessita di spurgo. Prendi nota di quali è necessario spurgare.

Cosa fare prima di spurgare i termosifoni?

Tieni a portata di mano un asciugamano per proteggerti dagli schizzi di acqua calda mentre spurghi i termosifoni. Dato che probabilmente sarai inginocchiato sul pavimento per fare questo lavoro, usa un asciugamano o delle ginocchiere su cui inginocchiarti per proteggere le ginocchia. Si stancheranno se hai termosifoni che devono essere spurgati in ogni stanza della tua casa.

È necessario trovare la valvola di spurgo sul radiatore che di solito si trova vicino alla parte superiore del radiatore su un lato. Se tutti i tuoi radiatori hanno lo stesso stile, la valvola di spurgo sarà nella stessa posizione su tutti i radiatori. Se in casa sono presenti diversi tipi di termosifoni, ad esempio radiatori a colonna in ghisa e acciaio, la posizione della valvola di spurgo potrebbe cambiare.

Dovrai usare una chiave per radiatore o un cacciavite a lama piatta per ruotare la valvola e spurgare ogni radiatore. Le chiavi per termosifone possono essere acquistate nei negozi di bricolage.

Guida passo-passo allo spurgo dei termosifoni

Segui la nostra guida passo passo se non hai già spurgato in precedenza i tuoi radiatori:

  1. Per prima cosa spegnere il riscaldamento centrale.
  2. Una volta individuata la valvola di spurgo, aprila finché l’acqua non inizia a fuoriuscire. Dovrai usare la chiave di spurgo o un cacciavite per farlo ed è meglio avvolgere la chiave di spurgo o un cacciavite in un asciugamano o un panno per proteggere la mano dall’acqua calda che fuoriesce.
  3. Ruota la valvola di circa mezzo giro in senso antiorario per aprirla. L’aria dovrebbe fuoriuscire dalla valvola. Se metti l’asciugamano sopra il foro, ti proteggerà dalle scottature dove uscirà anche l’acqua calda dal radiatore. Quando l’acqua inizia a fuoriuscire, chiudi di nuovo rapidamente la valvola usando la chiave di spurgo o un cacciavite.
  4. Ripeti lo spurgo del radiatore per tutti i radiatori per assicurarti di aver scaricato l’aria dall’intero sistema di riscaldamento centrale.
  5. Il processo di spurgo dei radiatori può influire sulla pressione nel sistema di riscaldamento, poiché un po’ d’acqua sarà andata persa. Se il manometro sulla caldaia non mostra la pressione consigliata dall’idraulico o dal produttore della caldaia per il tuo impianto, fai entrare più acqua nel sistema. Di solito questo viene fatto aprendo una valvola che fa entrare più acqua nel sistema.
  6. Una volta che tutti i radiatori sono stati spurgati, puoi riaccendere il sistema di riscaldamento e goderti i termosifoni più efficienti. Una volta ripristinato l’impianto, vale la pena ricontrollare che non ci siano più punti freddi sui radiatori che hai spurgato.

Pressione dell’impianto di riscaldamento

Lo spurgo dei radiatori può influire sulla pressione dell’acqua nel sistema di riscaldamento autonomo. Questo perché quando spurgate i termosifoni viene rilasciata aria, che abbassa la pressione attraverso l’impianto della caldaia.

Vale la pena controllare la pressione della caldaia dopo aver spurgato i termosifoni. Di solito sulla parte anteriore della tua caldaia troverai un manometro. La pressione bassa e alta è indicata da sezioni rosse sul quadrante. La posizione in cui è stata impostata la pressione è talvolta indicata da un ago indicatore rosso.

Se la pressione della caldaia è scesa al di sotto di 1 bar, è possibile che tu abbia perso acqua dall’impianto. In tal caso, dovrai consentire che vi sia più acqua nel sistema. Questo di solito viene fatto aprendo una valvola per pochissimi secondi o anche meno. In caso di dubbi su come eseguire questa operazione, è consigliabile contattare un idraulico che lo farà per te.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *