Come usare la fibra di vetro per isolare una casa

L’isolamento in fibra di vetro è il tipo più comune di isolamento ed è disponibile come ovatta o riempimento sfuso. È relativamente poco costoso ed è molto facile da installare. Infine, non è infiammabile e resiste ai danni causati dall’acqua. La fibra di vetro è il materiale isolante termico dominante in molti Paesi. Il 70% di tutto l’isolante utilizzato è infatti in fibra di vetro, il 52% sotto forma di ovatta e il 19% soffiato. Poiché questo materiale costituisce più di due terzi del mercato dell’isolamento per nuove case unifamiliari, questo articolo illustra le principali cose che occorre sapere a riguardo, e soprattutto spiega come usare la fibra di vetro per isolare termicamente una casa o un edificio.

Problemi inesistenti con la fibra di vetro

C’è davvero un solo problema con la fibra di vetro: la cattiva installazione. D’accordo, la fibra di vetro può anche essere davvero pruriginosa se la metti sulla pelle ed è irritante per i polmoni se ci lavori e non indossi una maschera o un respiratore. Quindi indossa indumenti protettivi adeguati quando la installi o ti muovi in ​​uno spazio in cui è esposta. Ad ogni modo, la fibra di vetro è seconda solo al sughero come materiale isolante sano.

La fibra di vetro è un isolante permeabile all’aria e molte case in cui è stata installata sono decisamente perdenti. Le installazioni di isolamento di grado 3 possono costare migliaia di euro in costi di riscaldamento e raffreddamento e immettono molta più carbonio nell’atmosfera durante la vita della casa. Ma questo è come incolpare la tua barretta di cioccolato stantio e ammuffita sugli ingredienti piuttosto che sul fatto che quella che hai comprato è stata avvolta in carta velina.

Un involucro dell’edificio progettato e installato correttamente deve avere strati di controllo ben congegnati per calore, aria e umidità. La fibra di vetro è uno strato di controllo perfettamente fine per il calore, ma non fermerà il movimento dell’aria. Questo è il lavoro della barriera d’aria. Hai dunque bisogno di entrambi per realizzare un buon isolamento termico.

Uno studio dei primi anni ’90 mostrava che la fibra di vetro soffiata nelle soffitte poteva perdere il 50% del suo valore R quando la temperatura della soffitta scendeva. Il problema era il modo in cui è stato realizzato l’isolamento e l’industria della fibra di vetro ha risolto il problema. Inoltre, sappi che l’isolamento compresso ha un valore R inferiore rispetto allo stesso isolamento espanso per tutto il suo spessore.

La compressione non è il problema. Le cavità riempite in modo incompleto sono un problema. Le lacune sono un problema. Ma puoi comprimere l’isolamento in fibra di vetro quanto vuoi. Quando si comprime l’isolamento in fibra di vetro, il valore R per cm aumenta, ma il valore R complessivo diminuisce perché si hanno meno cm o spessore di isolamento. Finché riempi la cavità e ottieni il valore R desiderato, la compressione non ha importanza.

Consigli per l’isolamento termico delle pareti

Le pareti sono tipicamente isolate con isolamento in ovatta perché viene pretagliata in strisce che si adattano alle pareti standard di 2,5 metri di altezza. Tuttavia, anche l’isolamento con rullo rivestito è perfettamente accettabile. Dovrai solo tagliare le strisce alla lunghezza per adattarle tra ogni perno.

Attenzione: l’installazione di un isolamento in fibra di vetro espone a fibre di vetro sottili, che sono irritanti per la pelle, gli occhi e i polmoni. Ogni volta che maneggi l’isolamento, indossa pantaloni lunghi, una maglietta a maniche lunghe, occhiali protettivi aderenti, guanti e una maschera antipolvere o, meglio ancora, un respiratore a doppia cartuccia. Per evitare che le fibre di vetro pruriginose si attacchino al collo, cospargi il borotalco sulla pelle esposta intorno al colletto della camicia.

Esistono diversi modi per tagliare il materiale, ma il metodo più semplice per i fai-da-te è usare un righello e un taglierino. Appoggia l’isolante su un pezzo di compensato di scarto per proteggere la superficie su cui stai lavorando. Guida il taglierino lungo la riga tracciata in precedenza con un pennarello per tagliare l’isolante. Potrebbe essere necessario eseguire due o tre passaggi per tagliare fino in fondo.

Le migliori pratiche per l’isolamento in fibra di vetro

Se hai voce in capitolo nella progettazione o installazione dell’isolamento nella tua casa, ecco una guida per te. Mi sto concentrando sulla fibra di vetro qui, ma le stesse cose si applicano anche alla maggior parte delle alternative.

Pavimenti

  1. Non usare le lastre di fibra di vetro per isolare la maggior parte dei pavimenti. È praticamente impossibile ottenere un’installazione ottimale con esse. Se i travetti del pavimento sono aperti al di sotto (come sopra un vespaio), sposta il recinto dell’edificio sulle pareti e sul terreno / lastra incapsulando lo spazio di scansione o utilizza schiuma spray, che non cadrà.
  2. Se stai isolando un pavimento sopra un garage o l’aria esterna e le cavità saranno completamente chiuse, riempi le cavità con fibra di vetro soffiata.
  3. Se ci sono relativamente poche ostruzioni nelle cavità e i travetti sono legname dimensionale piuttosto che travetti o travature reticolari aperte, possono funzionare. Ancora una volta, è meglio riempire l’intera cavità.
  4. Se si utilizzano le imbottiture per isolare i pavimenti aperti sul fondo, assicurarsi che siano a contatto con il sottofondo nella parte superiore della cavità e il più sicuri possibile. Dovrai anche controllarli regolarmente a causa di questa cosa chiamata gravità.

Pareti

  1. Sia le pareti battute che quelle soffiate possono funzionare bene se si riempie completamente la cavità.
  2. Con le imbottiture, taglia intorno alle scatole di giunzione e metti il pezzo ritagliato dietro la scatola.
  3. Dividi le imbottiture attorno ai fili.
  4. Taglia le bacchette attorno ai tubi, blocchi e altri ostacoli.
  5. Usa le bacchette sfacciate quando possibile. Sono più facili da installare correttamente e più facili da ispezionare.
  6. Metti una barriera d’aria sul lato della soffitta.

Soffitti

  1. L’isolamento soffiato è migliore per riempire le cavità del travetto.
  2. Quando si installano le lastre, segui la guida sopra per i muri quando si tratta di montare le lastre nelle cavità del travetto.
  3. Scegli ovatte dello stesso spessore della profondità delle cavità del travetto. Per ottenere più valore R, aggiungi un altro strato di lamelle, facendole scorrere perpendicolarmente ai travetti o soffiando l’isolamento sulla parte superiore.
  4. Assicurati che l’isolamento soffiato raggiunga lo spessore minimo necessario per il valore R di progetto. Ad alcuni installatori piace fornire uno spessore medio, ma ciò può comportare una significativa sottoperformance del tuo isolamento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *