Come vedere se un termostato funziona

Se hai problemi con le apparecchiature di riscaldamento o raffreddamento della tua casa, la prima cosa da controllare dovrebbe essere il termostato. Questi dispositivi controllano il funzionamento del sistema di climatizzazione e, in caso di guasto, possono far sembrare che ci sia qualcosa che non va con le apparecchiature di riscaldamento o raffreddamento. Poiché i termostati sono facilmente accessibili e relativamente economici da sostituire, dovrebbero essere tra le prime cose da verificare in caso di problemi. In questo articolo, ti mostreremo come testare il termostato e, se necessario, intervenire per far funzionare le tue apparecchiature.

Come risolvere i problemi del termostato

Per la maggior parte di questi passaggi, supponiamo che tu abbia un termostato digitale. Tuttavia, di seguito tratteremo anche i suggerimenti per i termostati più vecchi se non hai effettuato il passaggio dall’analogico al digitale. Ecco i passaggi che puoi eseguire da solo per provare a riparare un termostato rotto prima di chiamare un professionista:

  1. Controllare il circuito di alimentazione

I componenti del tuo sistema di climatizzazione sono alimentati? Controlla gli interruttori automatici e assicurati che non siano scattati. In tal caso, riaccendili e verifica se il termostato funziona di nuovo correttamente.

  1. Prova a sostituire le batterie

Molti termostati digitali sono alimentati da batterie AA o AAA. Se le batterie del termostato sono esaurite, dovranno essere sostituite con un nuovo set. Questo semplice passaggio da solo risolve molti problemi del termostato.

  1. 3. Pulisci il termostato

Polvere, accumulo di nicotina e altro sporco all’interno possono influire sulle prestazioni del termostato. Alcuni termostati si aprono facilmente in modo da poter pulire l’interno. Altri richiederanno di svitare il frontalino.

Per pulire il termostato, spazzola delicatamente l’interno con un pennello asciutto e pulito o uno strumento morbido simile. L’aria compressa funziona anche se si seguono tutte le istruzioni di sicurezza sulla bomboletta. Interrompere sempre l’alimentazione al circuito del termostato e rimuovere le batterie prima di eseguire questa operazione.

Risoluzione dei problemi di un termostato analogico

Se il tuo vecchio termostato elettromeccanico (di solito controllato da un quadrante) non funziona, ci sono ulteriori passaggi che potresti intraprendere per scoprire il motivo. Quando lo apri, vedrai una striscia di metallo, spesso a forma di cerchio o bobina. Prova a spingerlo leggermente in entrambe le direzioni per vedere se questo risolve le cose.

Potrebbe anche essere necessario seguire ulteriori istruzioni nel manuale dell’utente, in particolare per l’impostazione dell’amperaggio corretto. Potrebbe non sembrare facile, ma ci vogliono solo pochi minuti.

Posso sostituire il mio termostato da solo?

Se il tuo termostato è irrimediabilmente rotto o vuoi semplicemente passare a un termostato intelligente con tecnologia aggiornata, è il momento di acquistarne uno nuovo. I proprietari di abitazione con una certa conoscenza elettrica e una comprensione di come funzionano i termostati potrebbero essere in grado di risparmiare sui costi di installazione inserendoli da soli.

Tuttavia, ci sono diversi motivi per cui potrebbe essere meglio lasciare l’installazione del termostato ai professionisti:

Potenziali errori costosi

Se il termostato è installato in modo errato, potrebbe non funzionare in modo affidabile. Potrebbe costarti di più, a lungo termine, far intervenire un tecnico per riparare e reinstallare il termostato rispetto a quanto avrebbe richiesto l’installazione iniziale.

Sicurezza del cablaggio

I termostati più recenti e ad alta tecnologia hanno spesso configurazioni di cablaggio complesse. Se non hai almeno una conoscenza superficiale del cablaggio e dell’elettricità, potresti ferirti o danneggiare il termostato.

Requisiti di garanzia

Il tuo nuovo termostato potrebbe essere coperto da una garanzia che richiede l’installazione da parte di un tecnico della climatizzazione certificato. In questo caso, annullerai la garanzia se tenti di installarlo da solo.

Se non hai risolto il problema

Se il tuo termostato sembra ancora rotto, ci sono buone probabilità che sia un problema più grande di quanto pensavi inizialmente. Potrebbe essere un problema di cablaggio o un problema con il sistema di climatizzazione stesso. Lascia che un professionista ti aiuti.

Segnali di un termostato guasto

Potresti essere ancora in grado di ottenere un servizio da un termostato guasto, ma se il dispositivo non funziona correttamente, dovresti prendere in considerazione la sostituzione immediata del termostato. Alcuni segni di problemi al termostato includono:

  • Il sistema di climatizzazione non si accende: il segno più evidente di un cattivo termostato è che il sistema di climatizzazione nel tuo edificio non si accende o non risponde al termostato. Dovresti essere in grado di accendere il sistema di riscaldamento o raffreddamento dal termostato o cambiare il funzionamento avanti e indietro dal riscaldamento al raffreddamento. Se si apportano modifiche al termostato e non si ottiene alcuna risposta dal forno, dal condizionatore d’aria o dalla pompa di calore, potrebbe significare che il termostato è guasto.
  • Il termostato non risponde alle impostazioni modificate: quando effettui le impostazioni della temperatura sul termostato, dovrebbe rispondere quasi immediatamente a tali modifiche. Nella maggior parte dei casi, il termostato emetterà un piccolo clic quando vengono apportate le modifiche, quindi si avvierà l’apparecchiatura di riscaldamento o raffreddamento. Se questo clic non si verifica o se il sistema non si accende subito dopo aver apportato le modifiche, potrebbe essere necessario sostituire il termostato.
  • Cicli brevi del sistema di climatizzazione: il ciclo breve si verifica quando il sistema di climatizzazione si spegne troppo presto e non riesce a completare un ciclo completo di riscaldamento o raffreddamento. Ciò si traduce in riscaldamento e raffreddamento inefficaci e significa che l’ambiente interno non sarà confortevole.
  • Il termostato perde le impostazioni programmate: i cronotermostati sono progettati per mantenere le impostazioni per un lungo periodo di tempo. Se il termostato continua a perdere queste impostazioni, potrebbe indicare la necessità di sostituire il termostato.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *