Condizionatori d’aria portatili: perché è meglio evitarli

Se non disponi di aria condizionata adeguata, ora è il momento di fare i tuoi piani in modo da non essere colto alla sprovvista da un’ondata di caldo precoce. Se stai pensando all’aria fresca, hai alcune opzioni, incluso un condizionatore d’aria portatile. Questi sono diventati sempre più popolari negli ultimi dieci anni, ma ne vale la pena? I condizionatori d’aria portatili funzionano molto come qualsiasi altro tipo di condizionatore d’aria, ma per le unità portatili l’aria calda viene convogliata all’esterno attraverso un tubo singolo o doppio flessibile. Ci sono però vari motivi per cui non sono apparecchi ottimali.

  1. Una ventilazione forzata indesiderabile

In genere, questi condizionatori utilizzano l’aria fresca (prodotta) nella stanza per raffreddare la parte calda del condensatore. E poi farla uscire attraverso il tubo tramite un ventilatore. Per reintegrare l’aria persa, il sistema avrà bisogno di un po’ d’aria. Ma senza un’entrata dedicata, da dove potrebbe provenire? La risposta è “ovunque”; perdite dall’involucro, tubo di sfiato del suolo, cantina, servizi igienici e così via. Ciò crea una pressione negativa! E questa è l’ultima cosa che vuoi se vuoi mantenere una buona qualità dell’aria indoor.

Alcuni sostengono che sia come una forma di ventilazione dell’aria. Non è vero. Se l’aria fuoriesce naturalmente, la chiamiamo ventilazione naturale. In una certa misura, va bene fintanto che non stai ventilando eccessivamente il tuo spazio. Ma se la perdita d’aria è causata da un ventilatore, la chiamiamo ventilazione forzata. Che è davvero brutto.

  1. Un ottimo modo per sprecare energia

Il condizionatore d’aria portatile a tubo singolo fa aumentare la bolletta energetica ogni volta che lo accendi. Ma non in termini di quanto raffreddamento viene generato, ma quanto viene sprecato. I condizionatori portatili non sono stati regolamentati a causa dell’assenza di adeguati standard energetici. Il problema principale dunque rimane. Aspirano ciò che è prezioso. Hanno il compito di raffreddare la stanza ma aspirano falsamente aria calda e umida. Più si raffredda, più diventa caldo.

Improvvisamente il condizionatore d’aria deve lavorare di più per rimuovere il calore e l’umidità. Non c’è da stupirsi che tutti i condizionatori a tubo singolo necessitino di una maggiore capacità di raffreddamento per ottenere la stessa quantità di raffreddamento.

  1. Nessun condizionatore d’aria portatile è silenzioso

I condizionatori d’aria sono molto meccanici. Sono irritabili. Se analizzi all’interno tutto ciò che vedi è pressione, calore, torsione, attrito, vibrazione, compressione, ventola rotante e olio. Cose disordinate. Poi li porti nella tua stanza e ti lamenti del rumore che fa. Ha senso? La parte più rumorosa di qualsiasi condizionatore d’aria è il compressore. Mentre altri dispositivi di raffreddamento si assicurano che rimangano all’aperto o sul tetto, i condizionatori portatili hanno fatto il contrario.

Sei fortunato se il rumore prodotto dal tuo condizionatore portatile è inferiore a 60 dB quando il compressore entra in funzione. Alcuni ragazzi intelligenti hanno cercato di distruggere il rumore riempiendolo di più con materiali fonoassorbenti e sigillando tutto. Ma fallì miseramente. Il suono è una forma di energia. L’energia può essere distrutta? Secondo la legge di conservazione dell’energia, NO. La buona notizia è che il rumore non è altro che un suono indesiderato.

  1. Nessun condizionatore portatile è senza tubo flessibile

Non ci sono condizionatori d’aria portatili senza tubo. Hanno tutti bisogno di un tubo per far uscire il calore. Una stanza è fresca e rimane fresca se non viene aggiunto calore aggiuntivo. Se viene aggiunto continuamente calore, è necessario rimuoverlo continuamente per rimanere freschi. Non abbiamo nulla contro il tubo di sfiato se non ci dà problemi. Di seguito sono elencati alcuni problemi:

  • Impedisci al condizionatore d’aria di muoversi
  • Serve un kit di ventilazione da installare con la finestra aperta
  • Ha la pressione statica e del vento da superare, consumando così più energia della ventola
  • Non può essere prolungato per paura di surriscaldare la ventola o il compressore
  • Eliminazione dei COV dalla degradazione della plastica quando è esposto al calore
  • Ritrasferimento il calore torna nello spazio
  1. Sblocca la finestra per il kit di ventilazione: sicuro o no?

Un condizionatore d’aria portatile ti aiuta a rinfrescarti e a dormire bene. Ma può anche aprire la tua casa a ospiti indesiderati se non proteggi la finestra con la presa d’aria installata.  Ma come chiudersi quando la finestra è aperta e il kit di ventilazione è installato?  Sì, è ancora possibile con un tipo speciale di blocco di sicurezza. Ti consente di stringere e bloccare la tua finestra nonostante il kit di ventilazione. Ma il fatto è che nessuno può darti la garanzia. Il tuo ospite potrebbe avere l’ultima risata!

  1. Tubo di plastica che scarica fumi tossici

La plastica non solo si ammorbidisce, ma si degrada anche termicamente se esposta al calore. E poiché la maggior parte delle materie plastiche contiene composti organici volatili (VOC), rende la fuoriuscita di gas estremamente dannosa. Si tratta di sostanze chimiche tossiche contenenti carbonio che sono altamente instabili anche a temperatura ambiente.

L’aria che esce dal condensatore del condizionatore è calda e ha un flusso elevato. Distruggerà rapidamente i legami chimici e accelererà la fuoriuscita di gas dai volatili nella plastica. Peggio ancora, quasi tutti i tubi di plastica non sono isolati. Quando il calore viene espulso, viene nuovamente emesso nella stanza. Ora non solo hai più VOC nell’aria, ma anche una tassa aggiuntiva sul raffreddamento da pagare.

  1. Portatile, ma fino a un certo punto

Uno dei principali punti di forza dei condizionatori d’aria portatili è che possono muoversi con le rotelle senza bisogno di installazione. Tutto quello che devi fare è collegare e goderti il ​​freddo. Ma sfortunatamente, questo è lontano dalla verità.

Le superfici del pavimento della tua stanza avranno l’ultima parola se il tuo condizionatore portatile è davvero portatile. I condizionatori d’aria portatili sono abbastanza pesanti e di dimensioni non ridotte. E poiché hanno bisogno di espellere il calore verso l’esterno attraverso un tubo flessibile, c’è una limitazione per cui può effettivamente funzionare a pochi metri da una finestra o da un’apertura nel muro.

Dopo aver installato il tubo e il kit di sfiato, praticamente rimane fermo per sempre. Potresti chiedere perché i deumidificatori portatili possono muoversi liberamente ma non i condizionatori d’aria portatili. È perché non hanno tubi di cui occuparsi. Tutto il calore disperso viene recuperato per aumentare la temperatura dell’aria di mandata e ottenere bassa umidità relativa.

  1. Scaricare la condensa è un dolore

Quando la temperatura dell’evaporatore scende al di sotto del punto di rugiada dell’aria, l’acqua inizia a condensarsi nell’aria. E la quantità dipende dall’umidità dell’aria in quel momento. Vedrai un secchio asciutto quando l’umidità è bassa. E un secchio pieno quando l’umidità è alta. Poiché varia, le persone tendono a dimenticare quando scaricare l’acqua. L’acqua stagnante può causare enormi problemi. I più comuni sono la crescita di muffe e la legionella.

Ma la maggior parte dei condizionatori portatili ha un’uscita per lo scarico continuo con o senza pompa. Collegalo a un tubo e scorrerà automaticamente. Aspetta un minuto! Dove dovrebbe andare il tubo? In una trappola a pavimento o in un pozzetto. Se sono troppo alti, hai un problema. Far passare un lungo tubo attraverso la stanza non è solo brutto ma inquietante. Si piega e si intasa facilmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *