Cosa fare se la caldaia va in blocco?

Stai riscontrando un “blocco” della caldaia ma non sei abbastanza sicuro di cosa significhi o di cosa lo stia causando? Può essere particolarmente preoccupante quando la tua caldaia “si blocca”, specialmente nei mesi più freddi quando ne hai più bisogno. Il blocco della caldaia è particolarmente comune nelle caldaie più vecchie, ma può accadere anche in quelle più recenti. Di seguito, ti dirò qualcosa in più sul blocco della caldaia, le sue cause e i passaggi da eseguire quando si verifica questo problema.

Che cos’è un blocco della caldaia?

Un blocco caldaia è una procedura di spegnimento che viene avviata quando una caldaia non funziona entro determinate tolleranze. Ciò potrebbe essere dovuto a pressione dell’acqua bassa/alta, mancanza o assenza di alimentazione di carburante (gas, GPL o olio), blocco del sistema o mancanza di alimentazione ai componenti elettronici. Di solito c’è un pulsante di ripristino sulla parte anteriore della caldaia e il manuale di istruzioni ti dirà di premerlo per ripristinare la caldaia per interrompere il blocco.

Cosa succede durante un blocco della caldaia?

Aspettati di vedere luci lampeggianti rosse o verdi. La caldaia inizierà a spegnersi. Le caldaie più recenti con un pannello di visualizzazione visualizzeranno un codice di errore, che fornisce un’indicazione di quale sia il problema. Se stai riscontrando un blocco della caldaia per la prima volta o in modo intermittente, ci sono alcune cose che puoi fare:

Passo 1: determinare cosa significa il codice di errore

Accanto alle luci lampeggianti sul pannello del display, noterai un codice di errore. Prendi nota del codice di errore e fai riferimento al manuale del proprietario per determinare il significato del codice.

Passo 2: trova e ripara il guasto

Il ripristino della caldaia in questa fase non servirà a nulla. Devi risolvere il problema prima di andare oltre.

Guasti comuni che portano a blocchi

Prova a far corrispondere il tuo codice di errore a uno dei seguenti errori. Abbiamo aggiunto una guida rapida alla correzione necessaria per cancellare il codice di errore e prevenire i blocchi della caldaia.

1 – Una pompa difettosa

Le pompe possono far saltare le guarnizioni o grippare. Se il tuo codice di errore si riferisce a guasti della pompa o alla circolazione dell’acqua, leggi il nostro articolo sulla risoluzione dei problemi della pompa della caldaia.

2 – Mancata accensione

Controllare i cavi di accensione e la sonda. La maggior parte delle caldaie si blocca dopo 3 tentativi di accensione falliti.

3 – Bassa/alta pressione dell’acqua

Fare riferimento al manuale del proprietario per determinare la pressione a cui dovrebbe funzionare la caldaia. 1,3 bar è normale e la maggior parte delle caldaie si blocca se sono inferiori a 0,6 bar o superiori a 3 bar. Per aumentare la pressione, aggiungere acqua attraverso il circuito di riempimento della caldaia. Per eliminare la pressione dell’acqua, spurgare le valvole dei radiatori con una chiave di spurgo.

4 – Nessuna alimentazione elettrica

La mancanza di alimentazione a una caldaia potrebbe essere dovuta a un tabellone guasto, a un fusibile bruciato o all’impianto elettrico scattato nella tua proprietà.

5 – Blocco del sistema

Soprattutto al mattino e in inverno, controlla che il tubo della condensa (sfiata all’esterno) non sia congelato. Altri blocchi comuni derivano dall’accumulo di fanghi di riscaldamento nei radiatori e nelle tubazioni.

6 – Blocco dello scambiatore di calore

Se hai notato un fischio proveniente dalla tua caldaia, ci sono buone probabilità che si sia accumulato del calcare sullo scambiatore di calore. Dovrà essere pulito. Ciò porterà ad un innalzamento della temperatura dell’acqua, provocando il blocco della caldaia.

7 – Problemi con le ventole

Il ventilatore della tua caldaia espelle i gas dalla tua caldaia, attraverso la canna fumaria. Se la ventola non funziona correttamente, la tua caldaia sarà pericolosa e si bloccherà.

Passo 3: come ripristinare una caldaia dopo un blocco

Le caldaie moderne avranno un pulsante di ripristino sul pulsante del display. Tenere premuto il pulsante per ripristinare la caldaia dopo un blocco. Per le caldaie più vecchie (o caldaie che non hanno il pulsante di reset sul frontale della caldaia) fare riferimento al manuale per determinare la procedura di reset.

Passo 4: cosa fare se la caldaia è bloccata e non si ripristina?

Sembra tutto a posto in teoria. Ma cosa succede se la tua caldaia non si ripristina dopo un blocco? Anche quando hai trovato e risolto il problema relativo al codice difetto? Sfortunatamente, la potenza di calcolo di una caldaia non è come un PC o un laptop. Cercherà di determinare il codice di errore più rilevante. Ma ciò non significa che sia corretto o che sia l’unico difetto del sistema.

Quindi, dovrai eseguire alcuni controlli per determinare se ci sono altri errori, prima di ripristinare nuovamente:

1 – Controlla che la pompa funzioni

Riesci a sentire piccole vibrazioni e ronzii dalla pompa? Questo segnala che il motore sta funzionando. Se lo è, è troppo caldo per toccarlo? Una pompa calda suggerisce parti interne grippate. Un tocco delicato a volte può liberarli.

2 – Regolare la pressione della caldaia

La pressione sulla caldaia dovrebbe essere di 1,3-1,5 bar. In caso contrario, ciò potrebbe causare un blocco.

3 – Determina se il PCB sta funzionando

Il PCB è il cuore di una caldaia. Il pannello del display mostra luci o codici o è completamente vuoto? Una caldaia si bloccherà immediatamente senza un PCB funzionante, poiché questa unità comunica con tutti i componenti elettrici della caldaia (pompa, ventilatore, ecc.) per funzionare.

4 – Controlla l’alimentazione elettrica

Controllare le condizioni del fusibile. Se il fusibile non è bruciato, prova a collegare la caldaia altrove. E, naturalmente, controlla che l’elettricità della tua proprietà non sia scattata.

5 – Monitora il flusso di calore

C’è un tubo di mandata e ritorno dell’acqua su ogni caldaia. Uno dovrebbe essere bollente, l’altro leggermente più fresco. Il flusso è l’acqua calda che esce dal sistema, viaggia e ritorna attraverso il, bene, ritorno. Naturalmente, l’acqua perderà un po’ di calore mentre viaggia intorno a radiatori e tubi. Se il flusso è caldo, ma il ritorno è freddo, è segno di un blocco. Molto probabilmente, è il calcare e i fanghi di riscaldamento che devono essere rimossi con uno sciacquone elettrico.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *