Cosa fare se la stufa a pellet non si accende?

Le stufe a pellet sono tra le stufe a legna più pulite ed efficienti. Tuttavia, anche una stufa a pellet a volte può ostruirsi un po’ o non accedersi per altri problemi, quindi potrebbe essere necessario risolvere dei problemi imprevisti in alcune occasioni. Prima di chiamare un riparatore, fai un po’ di lavoro da solo per risparmiare tempo e denaro e cercare di risolvere il problema. Quando la tua stufa a pellet con accensione automatica non si accende, ci possono essere molte ragioni:

  1. L’accenditore è guasto

La prima cosa che ti viene in mente è l’accenditore, dopotutto accende i pellet. Questo è facile da testare, ma alcuni test potrebbero non rivelare che è il problema. È utile sapere se l’accenditore funziona male, ma a volte l’accenditore potrebbe avere una buona lettura ed essere ancora cattivo. L’accenditore dovrebbe dare una lettura di circa 50 ohm su un ohmmetro. Dovrebbe anche dare una lettura di circa 2-3 ampere su un misuratore di corrente.

Mi sono imbattuto in un caso in cui un accenditore che ho testato dava 47 ohm, una lettura corretta, ma nella stufa stava facendo saltare il fusibile del pannello di controllo da 6 ampere. Quando l’ho collegato a una presa AC, l’accenditore ha emesso fumo e uno dei fili si è bruciato, quindi sapevo che l’accenditore era cattivo. Ho anche visto casi in alcune stufe, specialmente quelle con accenditori da 400 watt, dove l’accenditore è debole e non può accendere il pellet.

  1. Flusso d’aria scarso / limitato in tutta la stufa

Tuttavia, spesso l’accenditore non è il motivo per cui la stufa non si accende. Un’altra causa comune è la mancanza di aria che scorre attraverso la stufa per accendere il pellet.

Verificare la presenza di ostruzioni

Puoi iniziare controllando il tubo di ingresso dell’aria e il kit dell’aria esterna per eventuali ostruzioni, ma queste non sono le aree più facilmente ostruite. Concentrati su eventuali blocchi all’interno della stufa sottovento al braciere. Ciò include dietro i deflettori, all’interno delle camere d’aria che portano al ventilatore di scarico, e lo sfiato di scarico. Inizia spazzolando tutte le aree per allentare il blocco. Quindi utilizzare un compressore d’aria per pulire il focolare e un soffiatore per foglie per aspirare il tubo di scarico. Raggiungere quelle aree è fondamentale.

Controlla il nido degli uccelli

Anche un nido di uccelli intrappolato nello sfiato può ostruire il flusso d’aria necessario per l’accensione. Questo è comune nelle installazioni in cui il tappo di terminazione dello sfiato di scarico è a circa 7 metri da terra ad altezza degli uccelli. È possibile installare una terminazione preventiva del cappuccio per uccelli per alleviare completamente questo problema.

Controllare il ventilatore di scarico / combustione e la scheda di controllo

Se il ventilatore di scarico o di combustione non gira, ciò limiterebbe anche il flusso d’aria e potrebbe essere necessario sostituirlo. Controllare questo ventilatore collegandolo direttamente alla presa a muro AC. Se il ventilatore di combustione funziona ma non si accende correttamente all’accensione della stufa, il pannello di controllo è sospetto e potrebbe essere necessario sostituirlo.

  1. I pellet sono umidi

Dopo aver verificato le altre possibilità e scoperto che la stufa continua a non accendersi, il problema potrebbe essere il pellet umido. Se i pellet sono umidi, non si accenderanno. Conserva sempre i pellet in un luogo asciutto della tua casa. Affinché il pellet si accenda, devono esserci 35 parti di aria per 1 parte di carburante e il carburante deve essere a basso contenuto di umidità.

Quando i pellet di legno o mais vengono conservati per un periodo prolungato, possono assorbire l’umidità durante un’estate umida se conservati in una cantina umida o all’esterno. I pellet danneggiati dall’umidità estrema si sbriciolano e si trasformano in poltiglia, ma a volte non sono notevolmente umidi, tuttavia è sufficiente per evitare che i pellet si accendano.

Per aiutare a determinare se il problema sono i pellet umidi, accendi i pellet manualmente e controlla se la stufa funziona correttamente. Nota: il mais ha una temperatura di flash molto più alta rispetto al pellet, quindi un accenditore da 500 o 600 watt e una pompa d’aria vengono utilizzati in stufe multicombustibili ben progettate per questo scopo. Altre stufe multicombustibile dichiarano di utilizzare pellet di legno per l’accensione.

Alcuni controlli rapidi che puoi fare

Controlla la fonte di elettricità

C’è solo una parte mobile di una stufa a pellet – il motore – quindi determina se l’alimentazione arriva a quell’unità. Verifica la presa a cui è collegata con il tuo tester di tensione. Se non c’è alimentazione, è necessario ripristinare un interruttore di circuito. Se l’alimentazione è presente ma il motore non funziona o se il motore è in funzione ma suona debole, spegnere l’alimentazione.

Rimuovere il motore

Generalmente, la maggior parte dei motori delle stufe a pellet sono montati dietro l’unità, quindi dovrai metterti dietro la stufa per rimuovere il motore vero e proprio. Sarà trattenuto da tre o quattro viti, quindi usa il cacciavite per rimuoverle.

Controlla le pale della ventola

Estrai i motore; noterai che è solo un grande ventilatore che soffia aria attraverso la stufa, inviando calore nella stanza. Fai girare le lame. Se le pale girano appena o non girano affatto, i cuscinetti sono difettosi e il motore deve essere sostituito.

Resetta il motore

Se le lame girano, controllare la parte inferiore del motore per un pulsante di ripristino rosso. Premi il pulsante e la stufa a pellet funzionerà quasi sicuramente quando accendi l’alimentazione.

Pulisci le pale della ventola

Se il motore è ancora in funzione ma suona debole, è probabile che le pale della ventola siano sporche e non spingano molta aria attraverso di esse. Usa una spazzola per spazzolare via le pale della ventola. Reinstalla il motore del ventilatore utilizzando il cacciavite. Sostituisci le viti e la tua stufa dovrebbe essere pronta.

Ripara l’alimentatore

Se il motore funziona ma non c’è calore, hai un problema con l’alimentatore. Ci sarà una porticina in cui verserai il pellet. Questa porta potrebbe essere bloccata o bloccata. Assicurarsi che lo sportello dell’alimentatore si apra e si chiuda. Se è inceppato, sbloccalo. Se non si apre o non si chiude facilmente, spruzza il lubrificante sui cardini laterali. Sposta la porta su e giù un paio di volte e dovrebbe funzionare bene.

Conclusione

Un cattivo accenditore è comunemente il motivo per cui la stufa non si accende, ma non sempre. L’esecuzione dei test appropriati aiuterà a determinare il problema. I problemi chiave che impediscono a una stufa di accendersi sono i pellet umidi, un cattivo accenditore o una scarsa circolazione dell’aria. Conserva sempre i pellet in un luogo asciutto, lontano dall’umidità. Verifica la presenza di ostruzioni e nidi di uccelli che potrebbero impedire il flusso d’aria. Anche una ventola di combustione che non gira o una scheda di controllo difettosa possono influire sul flusso d’aria. La pulizia professionale della stufa una o due volte all’anno può aiutare a mantenere un flusso d’aria adeguato.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *