Cosa fare se la valvola del termosifone perde acqua?

C’è qualcosa di così fastidioso come trovare una pozza d’acqua raccolta sotto un termosifone, che si inzuppa attraverso il tappeto e nel pavimento e possibilmente sulle assi del pavimento? Si tratta di un inconveniente chiaramente irritante e rappresenta uno sviluppo piuttosto preoccupante. Perché il tuo radiatore ha iniziato a perdere? Ha sviluppato un difetto e, in caso affermativo, cosa puoi fare al riguardo prima che vengano causati danni gravi alla tua casa?

Da dove proviene la perdita dal radiatore?

Le perdite d’acqua sono gravi perché possono arrecare molti danni a pavimenti e arredi. Attualmente ci sono diversi tipi di radiatori installati sulla maggior parte dei sistemi di riscaldamento centralizzato. La prima cosa che devi identificare è da dove proviene la perdita. I due punti in cui può partire una perdita saranno i pannelli del radiatore stessi o le valvole del radiatore all’estremità del radiatore.

Nel caso di una valvola del radiatore che perde, colerà dal punto in cui entra nel radiatore o da un altro giunto sui due dadi. L’acqua può scorrere lungo il tubo dell’acqua e non essere completamente visibile per un periodo piuttosto lungo. Se la valvola è danneggiata, potrebbe anche fuoriuscire dal corpo principale della valvola.

I tubi del radiatore tendono a non perdere a meno che non siano spaccati, rotti o abbiano una perdita di foro, ma è improbabile che goccioli. Noterai sicuramente un problema con il tubo stesso. Qui è molto più probabile che si verifichi una perdita dal giunto del tubo, vicino o vicino al punto in cui i tubi si collegano alla valvola del radiatore.

Un’altra area in cui un radiatore potrebbe perdere è in corrispondenza della valvola di spurgo se questa non viene chiusa saldamente. Con una chiave al vivo, questo è un lavoro di dieci secondi da risolvere che puoi fare da solo.

Prepararsi adeguatamente al peggio

Prima di isolare il problema e passare a risolverlo, devi prima assicurarti di essere preparato per ciò che accadrà nei passaggi successivi. Ciò significa prepararsi per lo scenario peggiore: l’acqua che potrebbe zampillare dal tuo termosifone mentre indaghi e/o cerchi di risolvere il problema. Quindi, per prima cosa, è imperativo sdraiare sul pavimento sotto e intorno al radiatore in questione degli asciugamani o altro materiale assorbente. Avrai anche sicuramente bisogno di un secchio a portata di mano: la sicurezza prima di tutto!

Riparazione di una valvola che perde

Quindi, se scopri che è colpa di una valvola del radiatore, come fai a ripararla? Bene, che ti piaccia o no, dovrai iniziare svuotando il sistema fino a un livello inferiore a quello in cui si sta verificando la perdita stessa.

Inizia quindi chiudendo la valvola di alimentazione (dove l’acqua viene avviata verso il radiatore) e anche il detentore (quello che dovrebbe essere posizionato sul lato del dispositivo ed è sormontato da un tappo di plastica). Assicurati che i tuoi asciugamani (e, se necessario, un secchio) catturino l’acqua emessa in questa fase.

Ora, agendo su una chiave regolabile, svita il dado che si trova tra il tubo di alimentazione e il radiatore stesso (questo è un dado a risvolto) e quindi apri la valvola di spurgo, in modo che il radiatore possa essere drenato del resto dell’acqua che contiene (che dovrebbe essere raccolta nel secchio).

Quindi, per riparare effettivamente la valvola difettosa, individua l’estremità maschio della coda della valvola e, con cura, avvolgila con nastro in PTFE fino a 15 volte per coprire saldamente – e rendere impermeabile – lo spazio attraverso il quale si verifica la perdita.

Dopodiché stringi nuovamente il dado di raccordo, riapri entrambe le valvole di spurgo e detentore e, una volta ripristinata l’acqua nel sistema, controlla che non ci siano perdite e chiudi completamente la valvola di spurgo.

Sostituzione di una valvola del radiatore

Cominciando dall’inizio; se scopri di non avere altra alternativa che rimuovere la tua valvola difettosa e sostituirla con una nuova, dovrai scegliere e acquistare una nuova valvola.

Può essere ovvio, ma prima dovrai fare i compiti; assicurati, qualunque sia il modello di radiatore che hai – qualunque sia la marca; sia che si tratti di radiatori verticali, diciamo, o di scalda-salviette, che la valvola sia giusta per l’unità e si allineerà correttamente con il tubo dell’acqua.

Con una valvola sostitutiva in tuo possesso, di nuovo devi svuotare il radiatore e l’impianto di riscaldamento centralizzato di tutta la sua acqua (ovviamente, se hai dei radiatori elettrici in qualsiasi stanza della tua casa, sarà possibile utilizzarli ancora; poiché funzioneranno indipendentemente dal sistema).

Quindi, svita i dadi che collegano la valvola difettosa al tubo, rimuovi la valvola e pulisci le filettature all’estremità del radiatore prima di installare la nuova valvola. Ora avvolgi il nastro in PTFE intorno alle filettature dell’adattatore della valvola prima di avvitarlo nell’estremità del radiatore, senza serrarlo eccessivamente e quindi senza danneggiare il fissaggio.

E, oltre l’estremità del tubo, fai scorrere il dado della valvola e un’oliva per tenerlo in posizione, quindi collega la valvola. Ora sarai in grado di riempire il sistema, ma non dimenticare di spurgare questo radiatore e gli altri nel sistema per rimuovere l’aria accumulata non necessaria.

Cosa succede se il premistoppa della valvola perde?

Ora, potrebbe essere che tu abbia scoperto che lo stelo della valvola, che si trova sotto il tappo di plastica della valvola, è la fonte di problemi della perdita. Come rimediare? Abbastanza facile, in realtà; con nastro in PTFE. Quindi, chiudi la valvola e chiudi anche il detentore se l’acqua perde ancora.

Rimuovi il tappo, svita con cautela il dado del premistoppa con la chiave regolabile e avvolgi circa 20 cm di nastro in PTFE attorno allo stelo della valvola, il pezzo della valvola che ora si attaccherà ovviamente.

Prendendo un (piccolo, idealmente) cacciavite a testa piatta, spingi il nastro verso il basso nella valvola e, utilizzando grasso al silicone, riavvita il dado del premistoppa e saldamente in posizione, prima di rimettere il tappo e aprire di nuovo la valvola.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *