Cosa fare se lo scaldabagno perde acqua?

Uno scaldabagno che perde può sembrare solo un piccolo fastidio, ma può trasformarsi rapidamente in un grosso problema. Anche una piccola quantità di acqua può causare danni a pavimenti, sottopavimenti e pareti. Quando il tuo scaldabagno perde, potrebbe essere un sintomo di un problema molto più grande. In casi estremi, un guasto catastrofico e completo dello scaldabagno può causare un allagamento significativo che potrebbe portare a pesanti costi di riparazione e danni alla proprietà personale.

Cosa fare quando il tuo scaldabagno perde

Una perdita dallo scaldabagno non andrà via da sola. Con il tempo peggiorerà solo. La tua migliore opzione è muoverti rapidamente per determinare la causa della perdita e risolvere il problema. Infatti, anche le perdite dallo scaldabagno possono essere un problema per la salute. Le aree umide e bagnate possono far germogliare muffe e funghi che possono causare ad alcune persone reazioni allergiche e asma. Secondo l’EPA, alcune spore di muffe sono tossiche e possono causare seri problemi di salute.

Molte volte il problema non è così grave come potrebbe sembrare a prima vista. Quando questo è il caso, spesso può essere facilmente risolto, ma prima devi determinare la causa. I seguenti passaggi ti aiuteranno a fare la diagnosi ed a riparare il tuo scaldabagno che perde:

  1. Determina la fonte della perdita

Non tutte le piccole pozzanghere d’acqua trovate alla base dello scaldabagno sono dovute a una perdita. Si può formare condensa sui tubi e sugli apparecchi che circondano lo scaldabagno. Man mano che la condensa si accumula, gocciola e si accumula sul pavimento. Questo è particolarmente comune negli scantinati o durante il tempo umido.

Le linee di scarico di altri apparecchi, le linee di scarico dell’addolcitore dell’acqua e altre tubature potrebbero perdere al posto dello scaldabagno. Se noti una piccola quantità di acqua vicino o sotto lo scaldabagno, i passaggi seguenti ti aiuteranno a determinare la fonte:

  • Asciuga l’area e cerca di determinare la causa ispezionando lo scaldabagno e i raccordi idraulici per segni evidenti di perdite d’acqua.
  • Se non viene trovata, ispeziona altre possibili fonti vicine. L’acqua obbedisce fedelmente alle leggi di gravità, quindi presta particolare attenzione a tutto ciò che si trova direttamente sopra la testa, in particolare i tubi dell’acqua.
  • Se ancora non viene trovato nulla, asciuga il pavimento e quindi posiziona alcuni tovaglioli di carta. Controlla gli asciugamani ogni poche ore per rilevare eventuali segni di perdite.
  • Se dopo uno o due giorni il problema non si ripresenta, probabilmente non c’è nulla di cui preoccuparsi.
  • Tuttavia, se l’acqua ricompare e non è possibile trovare altre fonti, ci sono buone probabilità che sia il tuo scaldabagno.
  1. Spegni l’alimentazione

Dopo aver determinato che il tuo scaldabagno perde, la prima cosa che devi fare è spegnere l’alimentazione. Se si dispone di uno scaldabagno elettrico, è sufficiente individuare la scatola dell’interruttore automatico e spegnere l’interruttore dello scaldabagno. Acqua ed elettricità possono essere una combinazione pericolosa, quindi è importante che tu lo faccia prima di andare avanti.

Se si dispone di uno scaldabagno a gas naturale, dovrebbe esserci un interruttore on/off o un quadrante all’esterno del serbatoio vicino al fondo. Assicurati che sia impostato su OFF. Se possibile, evitare di chiudere la valvola di intercettazione del gas. Queste valvole possono essere pignole e suscettibili di guasti nel tempo, quindi è meglio che vengano lasciate stare.

Gli scaldacqua sono in genere impostati in fabbrica per riscaldare l’acqua a 50 °C, che è abbastanza calda da causare ustioni di primo grado sulla pelle al contatto. Quando viene ruotato fino alla temperatura massima (che può essere ovunque da 70 a 90 °C) lesioni gravi possono derivare anche dal contatto indiretto con l’acqua. Prendi sempre precauzioni per evitare di entrare in contatto con l’acqua calda.

  1. Chiudi l’alimentazione idrica

Se la perdita è evidente e significativa, chiudi l’alimentazione dell’acqua tramite la valvola di intercettazione dell’acqua fredda. La maggior parte degli scaldacqua avrà una valvola situata sopra lo scaldabagno per interrompere l’alimentazione dell’acqua. La valvola di intercettazione dell’acqua fredda avrà una maniglia per abbassare o una valvola a saracinesca (essenzialmente un quadrante) che può essere ruotata in senso orario per chiudere la valvola.

NON chiudere la valvola se non è possibile raggiungerla in sicurezza senza entrare in contatto con l’acqua. Se hai una perdita grande e grave e non riesci a raggiungere in sicurezza la valvola di intercettazione dell’acqua fredda in entrata, dovrai individuare la valvola di intercettazione principale della tua casa. La chiusura della valvola di intercettazione principale della casa interromperà tutta l’acqua che entra in casa, così come la fornitura di acqua allo scaldabagno.

Chiudere l’alimentazione dell’acqua dovrebbe almeno rallentare la perdita. Potrebbe anche bloccare completamente la perdita a seconda della sua provenienza. Tuttavia, dovresti tenere presente che potrebbe essere necessario riattivare l’alimentazione idrica per individuare la perdita se non sei ancora sicuro della sua fonte.

  1. Determina la posizione della perdita

Ci sono una serie di problemi che possono causare perdite dallo scaldabagno. L’esecuzione di un’ispezione rapida può aiutarti a fare una diagnosi corretta prima di chiamare un professionista. Diamo un’occhiata ad alcune delle aree più comuni soggette a perdite:

I collegamenti di ingresso dell’acqua fredda e di uscita dell’acqua calda

Controlla i punti in cui i tubi di ingresso e di uscita si collegano allo scaldabagno nella parte superiore dell’unità. Se questa è la posizione della perdita, la soluzione potrebbe essere facile come stringere alcuni collegamenti allentati con una chiave a tubo!

La valvola limitatrice di temperatura e pressione

Ogni scaldacqua ha una valvola di sicurezza per la temperatura e la pressione situata sul lato (o sulla parte superiore) del serbatoio. La valvola dovrebbe avere un tubo collegato che scende fino al pavimento.

La valvola T/P è un dispositivo di sicurezza che viene installato nel caso in cui l’acqua all’interno del serbatoio si surriscaldi o si sia accumulata una quantità eccessiva di pressione e il serbatoio rischia di scoppiare. La valvola T/P alleggerirà la pressione del serbatoio facendo uscire parte dell’acqua dal serbatoio. Innanzitutto, ispezionare il punto in cui la valvola T/P entra nel serbatoio per rilevare eventuali segni di perdite. Quindi, ispeziona la valvola stessa.

  • Se la valvola T&P è in posizione chiusa e l’acqua scorre dal tubo collegato, la valvola è difettosa e dovrà essere sostituita.
  • Se la valvola è in posizione aperta, potrebbe scaricare una pressione eccessiva dall’interno del serbatoio (che forza l’apertura della valvola). Se questa è la situazione, la perdita è generalmente risolvibile, ma la situazione dovrebbe essere presa molto sul serio. È una buona idea chiamare un professionista per risolvere il problema.

La valvola di scarico

La valvola di scarico si trova vicino al fondo del serbatoio. Verifica che sia completamente chiusa. Controlla anche dove la valvola di scarico entra nel serbatoio. Dovrebbe essere a tenuta stagna, senza segni di umidità. Una perdita dalla valvola di scarico non è un problema serio e può essere riparata.

Il serbatoio interno

Il serbatoio interno di uno scaldabagno è avvolto in un isolamento e quindi racchiuso all’interno di una pelle esterna. Se il serbatoio interno perde, non sarà visibile dall’esterno e molto probabilmente l’acqua fuoriuscirà dal fondo. Sfortunatamente, non è raro che il serbatoio interno inizi a perdere. La causa è tipicamente dovuta all’età e al deterioramento. Se la fonte della tua perdita è il serbatoio interno, l’unica soluzione è acquistare un nuovo scaldabagno.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *