Da cosa dipende la resistenza termica R?

I valori nominali di isolamento sono misurati in valori R per pollice di spessore. Un valore R ti dice quanto bene un tipo di isolamento può impedire al calore di uscire o entrare nella tua casa. I valori R dell’isolamento variano in base al tipo, spessore e densità del materiale isolante. In genere, un valore R di isolamento più elevato significa un migliore controllo del clima e una migliore efficienza energetica per la tua casa. Un valore R di isolamento più elevato di solito significa anche un prezzo più alto.

Per ogni tipo e materiale di isolamento, controlla il valore R per pollice di spessore indicato dal produttore. Ecco i metodi di installazione dal valore R medio per pollice più basso al più alto:

  • Isolamento soffiato (o sfuso)
  • Coperte isolanti (ovatta e rotoli)
  • Isolamento in schiuma spray
  • Isolamento in pannelli di schiuma

Si noti che anche il materiale di cui è fatto l’isolamento cambierà il valore R. La tua casa non necessita necessariamente dell’isolamento con il valore R più elevato.

La quantità di isolamento o valore R di cui hai bisogno dipende dal tuo clima, dal tipo di sistema di riscaldamento e raffreddamento e dalla parte della casa che intendi isolare. Dunque, a seconda di dove vivi e della parte della tua casa che stai isolando (muri, vespai, soffitta, ecc.), avrai bisogno di un valore R diverso. Le raccomandazioni tipiche per le pareti esterne vanno da R-13 a R-23, mentre R-30, R-38 e R-49 sono comuni per soffitti e attici.

Il valore R necessario per l’isolamento dipende dal clima locale. Trova la tua zona sulle apposite mappe e quindi utilizza la tabella del valore R dell’isolamento per determinare il livello di isolamento necessario per isolare adeguatamente la soffitta, i muri, i pavimenti e i vespai. Questi valori R sono una somma, il che significa che questo dovrebbe essere il valore R totale una volta sommata l’intera profondità dell’isolamento.

Cosa è la resistenza termica R                       

La resistenza di un materiale isolante al flusso di calore conduttivo viene misurata o valutata in termini di resistenza termica o valore R: maggiore è il valore R, maggiore è l’efficacia isolante. Il valore R dipende dal tipo di isolamento, dal suo spessore e dalla sua densità. Il valore R di alcuni isolamenti dipende anche dalla temperatura, dall’invecchiamento e dall’accumulo di umidità. Quando si calcola il valore R di un’installazione multistrato, aggiungere i valori R dei singoli strati.

La resistenza termica (R) è il reciproco della conduttanza termica e viene utilizzata per calcolare la resistenza termica di qualsiasi materiale o materiale composito. Il valore R può essere definito in termini semplici come la resistenza che un qualsiasi materiale specifico offre al flusso di calore. Un buon materiale isolante avrà un valore R elevato. Per spessori diversi da 1 m, il valore R aumenta in proporzione diretta all’aumento dello spessore del materiale isolante.

L’installazione di più isolamento nella tua casa aumenta il valore R e la resistenza al flusso di calore. In generale, un maggiore spessore dell’isolamento aumenterà proporzionalmente il valore R. Tuttavia, all’aumentare dello spessore installato per l’isolamento, la densità stabilizzata del prodotto aumenta a causa della compressione dell’isolamento sotto il proprio peso. A causa di questa compressione, il valore R dell’isolamento a riempimento non cambia proporzionalmente con lo spessore. Per determinare la quantità di isolamento necessaria per il clima, consultare un installatore di isolamento locale.

L’efficacia della resistenza di un materiale isolante al flusso di calore dipende anche da come e dove viene installato l’isolamento. Ad esempio, l’isolamento compresso non fornirà il valore R nominale completo. Il valore R complessivo di una parete o di un soffitto sarà leggermente diverso dal valore R dell’isolamento stesso perché il calore fluisce più facilmente attraverso perni, travetti e altri materiali da costruzione, in un fenomeno noto come ponte termico. Inoltre, l’isolante che riempie le cavità degli edifici abbastanza densamente da ridurre il flusso d’aria può anche ridurre la perdita di calore per convezione.

A differenza dei tradizionali materiali isolanti, le barriere radianti sono materiali altamente riflettenti che riemettono il calore radiante anziché assorbirlo, riducendo i carichi di raffreddamento. In quanto tale, una barriera radiante non ha un valore R intrinseco. Sebbene sia possibile calcolare un valore R per una specifica barriera radiante o installazione di isolamento riflettente, l’efficacia di questi sistemi risiede nella loro capacità di ridurre il guadagno di calore riflettendo il calore lontano dallo spazio abitativo.

Come ottenere valori di R più elevati

Soffitta

I valori di isolamento termico possono essere migliorati aggiungendo più strati di isolamento. Puoi anche mescolare il tipo e il materiale dell’isolamento. Ad esempio, se nella tua soffitta sono già installate coperte isolanti in fibra di vetro, puoi migliorare il suo valore R installando isolante in cellulosa insufflato sopra le coperte. I valori R di entrambi gli isolamenti si accumuleranno. Puoi ottenere prestazioni termiche migliori nella tua soffitta aggiungendo un ulteriore strato di isolamento.

Pareti esterne

Come per le soffitte o in qualsiasi altro punto della casa, l’aggiunta di più strati di isolamento alle pareti esterne è la chiave per avere un valore R più elevato e migliori prestazioni termiche. L’isolamento con pannelli in schiuma è facile da installare tra i montanti delle pareti e sopra l’isolamento della coperta esistente. Sigilla le fessure intorno a finestre e porte con uno spray isolante in schiuma.

Altre aree da isolare

Oltre ai solai e alle pareti esterne, puoi ottenere valori R maggiori per la tua casa ricordando di isolare anche queste aree:

  • Vespai: accanto ai solai e ai muri esterni, vespai e scantinati hanno il maggior potenziale di trasferimento di calore. Assicurati che anche queste aree siano adeguatamente isolate.
  • Garage: un migliore controllo della temperatura nel tuo garage significa che puoi conservare in sicurezza più oggetti e proteggere la tua auto da temperature eccessivamente calde o fredde. L’isolamento del garage è facile da installare da solo.
  • Scaldabagno e tubi dell’acqua: l’aggiunta di isolamento allo scaldabagno può ridurre le perdite di calore in standby dal 25 al 45 percento, il che a sua volta riduce le bollette energetiche. Avvolgere i tubi dell’acqua calda nell’isolamento tubolare aiuterà anche a ridurre la perdita di calore dell’acqua.
  • Soffitto: goditi un migliore controllo del clima da pavimento a pavimento nella tua casa installando l’isolamento del soffitto.


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *