Perché la mia casa è sempre fredda e come rimediare?

La tua casa è sempre molto fredda? Sei sempre il primo ad accendere il riscaldamento quando arriva l’inverno? Senti freddo anche con il riscaldamento al massimo? Non solo questo è un modo miserabile di vivere, ma probabilmente ti costa anche una bella botta di carburante sprecato. Dai un’occhiata ai nostri motivi per cui la tua casa potrebbe essere fredda e cosa puoi fare per riscaldare le cose.

Finestre

Le finestre più vecchie, in particolare le finestre a ghigliottina o quelle con telai in legno, possono essere fastidiose quando si tratta di correnti d’aria, mentre è noto che i vetri a vetro singolo perdono molto calore. Anche le finestre decorative come il vetro colorato possono rappresentare un problema, con molte aree di vetro più piccole di cui preoccuparsi, il che significa più potenziale per le correnti d’aria.

La soluzione più ovvia per migliorare la perdita di calore dalle finestre è sostituirle con doppi o addirittura tripli vetri ad alta efficienza energetica. Questa non è sempre una soluzione praticabile, a seconda del budget, ma ci sono opzioni più economiche che possono simulare un effetto simile ai doppi vetri. È possibile acquistare una pellicola isolante speciale che costa solo poche sterline e può essere applicata sopra il vetro della finestra per trattenere meglio il calore. Vale la pena notare, tuttavia, che di solito non è possibile aprire la finestra senza rompere la pellicola.

Altre misure poco costose che possono essere prese per alleviare le correnti d’aria della finestra e per mantenere il calore all’interno includono l’applicazione di strisce antivento attorno ai bordi delle finestre, tirare pesanti tende attraverso la finestra per impedire all’aria fredda di entrare nella stanza, o persino coprire la finestra tegame con carta stagnola o pellicola trasparente per mantenere il calore all’interno.

Piccoli spifferi

Una delle fonti di freddo più ovvie in casa sono le correnti d’aria, poiché puoi sentire l’aria fredda sulla pelle. Ci sono molti posti nella tua casa che possono far entrare l’aria fredda esterna nella tua casa e, sebbene ognuno possa essere solo piccolo, possono davvero aggiungere un vero freddo.

Qualsiasi apertura verso l’esterno potrebbe causare correnti d’aria. La tua cassetta delle lettere, ad esempio, potrebbe far entrare aria fredda, che può essere alleviata aggiungendo un pennello. Una copertura che scivola sul buco della serratura per tenerla chiusa e può essere facilmente aperta per l’accesso può essere utile, specialmente per le serrature a leva, dove il buco della serratura è piuttosto ampio.

Le porte sono uno dei principali responsabili dell’ingresso di correnti d’aria. Le porte esterne possono essere dotate di spazzole paraspifferi che non devono essere spostate per aprire la porta, mentre il tradizionale paraspiffero in stile “salsiccia” può essere utilizzato in tutta la casa come opzione facile e non permanente – e fa anche un buon progetto artigianale se ti senti parsimonioso. Ricorda di tenere chiuse le porte di casa per evitare correnti d’aria.

Caminetti e Camini

Il tuo camino e la tua canna fumaria possono essere una grande fonte di correnti d’aria. Se hai un camino e una canna fumaria completamente aperti, è probabile che l’aria fredda penetri all’interno quando il fuoco non è acceso. Puoi chiudere il tuo caminetto quando non è in uso con un pannello o porte in vetro. Se hai un caminetto a gas o elettrico, potresti trovare correnti d’aria che fuoriescono dalle prese d’aria quando non sono in uso. Questi possono essere coperti con speciali strisce magnetiche che possono essere facilmente rimosse per consentire la ventilazione quando il fuoco è in funzione.

Puoi anche acquistare speciali paraspifferi o palloncini che vengono inseriti all’interno del camino. Questi devono essere rimossi se si desidera accendere il fuoco nel camino, tuttavia, poiché impediscono la rimozione di fumo e gas pericolosi dalla casa e potrebbero causare avvelenamento da monossido di carbonio, oltre a rappresentare un pericolo di incendio.

Se non usi il camino, potrebbe valere la pena sigillare completamente il camino per evitare correnti d’aria inutili. Per fare ciò, è necessario prima pulire il camino per eliminare qualsiasi cosa sgradevole che potrebbe essere bloccata lì, chiudere e sigillare il camino e assicurarsi di tappare la parte superiore per evitare che qualcosa cada all’interno.

Radiatori

Assicurati che i tuoi radiatori non siano bloccati o coperti. È facile trascurare il radiatore quando si cerca di capire la posizione migliore per il divano, ma se lo si blocca con un mobile di grandi dimensioni, l’aria calda non sarà in grado di entrare nella stanza. Le coperture del radiatore possono sembrare belle, ma riducono l’efficienza del riscaldamento centralizzato.

È una buona idea posizionare uno scaffale appena sopra il radiatore per deviare il calore che sale nella stanza, ma ricorda di non mettere nulla sullo scaffale. Ciò è particolarmente utile se il radiatore si trova sotto una finestra, dove il calore può essere disperso molto rapidamente o può rimanere intrappolato tra la finestra e la tenda.

Se i tuoi termosifoni sono lenti a riscaldarsi, potrebbe essere necessario spurgare, o potresti anche aver bisogno di un risciacquo dell’impianto di riscaldamento centralizzato per eliminare i fanghi accumulati all’interno dell’impianto di riscaldamento. Vale anche la pena considerare l’aggiornamento della tua caldaia a un modello più nuovo e più efficiente per assicurarti di ottenere il massimo dai tuoi radiatori.

Timer e termostati

Metti il ​​riscaldamento su un timer per assicurarti che si accenda quando ne hai bisogno. L’idea che sia più economico tenere il riscaldamento acceso tutto il giorno è generalmente considerata un mito, ed è più efficiente avere il riscaldamento acceso solo quando ne hai bisogno. Usa un timer e un termostato per assicurarti che la tua casa sia calda quando vuoi che sia.

Se il tempo è un po’ più freddo, imposta il timer un po’ prima in modo che abbia più tempo per riscaldarsi. Non cercare di avviare il riscaldamento mettendolo al massimo, poiché non è molto efficiente e probabilmente finirà per riscaldare troppo la casa e sprecare molta energia.

Pavimenti

I pavimenti possono essere responsabili fino al 10% della perdita di calore se non sono isolati. Se hai pavimenti in legno o tavole nude, il calore sarà più facilmente disperso rispetto a una moquette. I pavimenti piastrellati sono noti per essere molto freddi e questa superficie fredda non solo provoca perdita di calore, ma si sente anche freddo sui piedi.

Sul lato più costoso delle soluzioni, potresti scegliere di aggiungere l’isolamento del pavimento o anche un sistema di riscaldamento a pavimento, oppure puoi scegliere di tappezzare completamente la tua casa. Le opzioni più economiche includono la posa di tappeti per mantenere il calore e anche far sentire i piedi più caldi, o riempire gli spazi vuoti nelle assi del pavimento e nei battiscopa. Poiché possono spostarsi e muoversi leggermente durante il giorno, è importante utilizzare un riempitivo in grado di gestire questo movimento, che di solito è a base di silicone.

Isolamento termico

Migliorare l’isolamento della tua casa è un ottimo modo per prevenire inutili perdite di calore. I loft e i tetti sono fonti ben note di dispersione di calore, soprattutto perché il calore aumenta, quindi isolare adeguatamente il tuo loft migliorerà il calore della tua casa e ti farà risparmiare sulle bollette del riscaldamento.

L’isolamento professionale del loft può essere un’opzione costosa, ma un lavoro fai-da-te può rivelarsi utile se i soldi sono pochi. I rotoli di schiuma isolante sono abbastanza economici e solo pochi rotoli di isolante in fibra di vetro o carta riciclata possono fare la differenza. Se decidi di farlo da solo, assicurati di indossare indumenti protettivi inclusi guanti, occhiali e una maschera per il viso e lascia uno spazio sufficiente intorno alla grondaia per evitare la condensa.

Se aggiungi l’isolamento al tuo sottotetto, assicurati di non rovinare questo lavoro avendo un portello del soppalco pieno di correnti d’aria non isolato o tegole sciolte che lasciano entrare l’acqua e riducono l’efficienza del tuo isolamento.

Altre aree della casa che possono trarre vantaggio dall’isolamento includono pareti e pavimenti, anche se questi sono lavori che dovrebbero essere eseguiti da un professionista.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *