Posso collegare una stufa elettrica a un timer?

Puoi collegare una stufetta a un timer? Questa è una domanda che molte persone chiedono perché potresti risparmiare così tanta energia spegnendo automaticamente una stufa. I timer delle prese con quadrante sono semplici da utilizzare: basta collegarli a una presa, quindi collegare il dispositivo e impostare il timer. Potresti, ad esempio, riscaldare la tua camera da letto mentre dormi e spegnere automaticamente la stufetta all’una di notte per risparmiare sulla bolletta elettrica. Ma è possibile? I riscaldatori d’ambiente sono adatti per interruttori temporizzati? In questo articolo scoprirai se puoi collegare una stufetta a un timer della presa ed a cosa dovresti fare attenzione!

Ma prima, la risposta rapida alla domanda “puoi collegare una stufetta a un timer?”. Sì, puoi collegare una stufetta a un timer a condizione che non superi i limiti di potenza del timer. La maggior parte dei timer può gestire la quantità di energia necessaria a una stufa. Tuttavia, è comunque necessario controllare i requisiti di alimentazione dell’interruttore del timer per motivi di sicurezza. Ma per verificare se puoi usare il timer insieme alla tua stufa, devi prima sapere cosa è importante considerare.

Di quanta potenza hanno bisogno le stufe?

Di solito, le stufe assorbono molta potenza: 1500W per l’esattezza. Si tratta di un massimo di 3 computer da gioco desktop usati contemporaneamente. Spesso hanno anche una modalità a calore medio, in cui è possibile impostare la potenza su 750 W o simile.

Non importa se la tua stufa è una stufa a infrarossi, in ceramica o elettrica. Quasi tutti hanno bisogno di 1500 watt di potenza. Ma perché? Semplice: per riscaldare correttamente, le stufe assorbono quanta più energia possibile. Una stufetta con meno potenza non sarebbe altrettanto efficace. Quindi, tutte le aziende progettano le loro stufe per funzionare a 1500 W, che è ciò che la tua fornitura di energia domestica può offrire.

Quanta potenza può gestire un timer?

Di solito, i timer elettrici possono gestire circa 1800W di potenza. Il motivo per cui possono sopportare così tanto è che spesso sono costruiti utilizzando un relè, che è un interruttore elettrico adatto per l’accensione e lo spegnimento di correnti molto elevate. I relè vengono utilizzati ogni volta che è necessario far passare molta potenza.

Ecco perché i timer sono generalmente sicuri da utilizzare con dispositivi ad alta potenza. Possono quindi accendere e spegnere frigoriferi, luci (che assorbono molta corrente) e condizionatori d’aria. Ma i timer elettrici possono gestire anche i riscaldatori di ambienti? Per prima cosa, diamo un’occhiata a cosa non puoi assolutamente fare.

Non collegare mai più stufette a un unico timer

In generale, ogni volta che si collega più di una stufetta all’alimentazione (tramite ciabatta), si brucia un fusibile da qualche parte. Il motivo è che il tuo alimentatore non può fornire più di 15-20 Amp di corrente. Utilizzando solo una seconda stufetta, la maggior parte degli alimentatori dovrà arrendersi.

Succede qualcosa di simile per i timer. Poiché la maggior parte dei timer delle prese ha una potenza compresa tra 15 e 20 A, non possono gestire più di una stufa alla volta. La maggior parte delle stufe necessitano di circa 12,5 A (a volte di più, a volte di meno).

Puoi collegare una stufetta a un timer?

Sì, puoi collegare una stufetta alla maggior parte dei timer. Assicurati solo di controllare la valutazione del timer. È valutato a 15A? Bene! È valutato inferiore a 15A? Quindi, suggerirei di cercare un altro timer per la presa solo per assicurarti di non bruciare o distruggere qualcosa accidentalmente.

Di solito, è possibile trovare la valutazione di un timer elettrico da qualche parte sul lato o nella parte inferiore del case. Se non riesci a vederlo, cerca il tuo interruttore online o usane un altro dove sei sicuro che possa gestire 15A. Tuttavia, spesso le persone si preoccupano di collegare una stufetta a un timer perché l’interruttore è una piccola resistenza.

Questa resistenza provoca una caduta di tensione. Poiché l’alimentatore di casa tua vuole fornire 1500 W alla tua stufa, deve aumentare la corrente. Questi effetti sono, tuttavia, trascurabili e rappresentano un rischio per la sicurezza solo quando si utilizza una prolunga economica con la stufa. In generale, la maggior parte degli interruttori del timer possono funzionare in sicurezza con una stufa.

Suggerimenti per la sicurezza per collegare le stufe ai timer

Tuttavia, dovresti sempre tenere a mente alcuni aspetti di sicurezza se vuoi mantenere la tua casa al sicuro durante il funzionamento di una stufa. Indipendentemente dal timer, non dovresti mai far funzionare una stufetta in tua assenza. Le stufe assorbono grandi correnti e producono calore elevato. È possibile che qualcosa prenda fuoco accidentalmente. Spegni il riscaldamento quando non sei a casa.

Utilizzare un timer solo se si è assolutamente sicuri che possa gestire la quantità di energia necessaria per la stufa. Controlla i limiti di potenza del timer e della stufa.

Spesso è pratico dormire con una stufetta accesa. Quando utilizzi un timer per spegnerlo di notte, puoi risparmiare sulla bolletta dell’elettricità. Tuttavia, suggerirei quanto segue: mentre dormi, utilizza un’impostazione di bassa potenza sulla tua stufa. La maggior parte delle stufe ha un’impostazione di 750 W che riduce la possibilità che qualcosa si surriscaldi.

Se non sei sicuro che la tua stufa possa funzionare in sicurezza, potresti anche cercarne una nuova. Le moderne stufe sono, a mio parere, molto sicure. Spesso hanno una protezione dal surriscaldamento, uno spegnimento automatico quando si ribalta e non si surriscaldano in superficie. Soprattutto quando si utilizza una stufetta molto vecchia, acquistarne una nuova è una buona idea.

Puoi collegare una stufetta a una presa intelligente?

Sì, puoi collegare una stufetta a una presa intelligente. Analogamente ai normali timer, le prese intelligenti sono adatte per gestire dispositivi ad alta potenza come frigoriferi, riscaldatori, ecc., quindi non devi preoccuparti affatto.

Usare una presa intelligente per la tua stufa è in realtà una buona idea. Non solo puoi spegnerla automaticamente, ma puoi anche vedere quanta energia utilizza la tua stufa. A lungo termine, una presa intelligente potrebbe persino farti risparmiare denaro. Se vedi quanta energia richiede la tua stufa, è meno probabile che tu ne faccia un uso eccessivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *