Problemi comuni con le stufe a propano: come risolverli

Alcuni dei problemi più comuni con i riscaldatori a propano derivano dai suoi regolatori. Funzionano e si spostano indipendentemente con i bruciatori in modo che possa dirigere il calore verso i ventilatori. Questi regolatori o controlli sono relativamente sensibili per gestire il calore all’interno di una stanza. I malfunzionamenti sono rari e indiscreti e sono radicati principalmente all’interno del gas o del sistema di accensione. Alcuni dei problemi più comuni includono un tubo del gas intasato, un pilota tremolante in piedi e il sistema di accensione per accendere la fiamma sul pilota. Tipicamente le riparazioni possono sembrare scoraggianti, ma non lo sono.

Capire come funzionano i riscaldatori a propano

Quando il termostato viene alzato, un piccolo segnale elettrico viene trasferito dalla valvola del gas al riscaldatore, che ne richiede l’apertura e fa passare un flusso di gas al bruciatore dove accende il pilota.

La temperatura continua a salire fino al momento in cui raggiunge uno stato in cui il valore del termostato diventa equivalente alla temperatura ambiente.

Con il passare del tempo e la temperatura ambiente che ricomincia a scendere, la valvola del gas si riapre per far scendere un altro flusso di gas per accendere il bruciatore in modo che corrisponda al valore preimpostato. Tuttavia, durante l’intero processo, il pilota deve essere tenuto acceso per tutto questo tempo in modo che possa accendere il bruciatore principale.

Ciò può comportare anche un notevole spreco di gas, ma poiché il pilota deve continuare a funzionare in modalità, potrebbe anche essere uno dei fattori più significativi di tubi del gas intasati.

Problemi comuni con i riscaldatori a propano

Il pilota è più spesso visibile nei riscaldatori a propano. Puoi vederlo attraverso la finestra o trovarlo sotto la manopola del gas. Di solito è nero o blu e non più di un pollice e mezzo. Se la fiamma è troppo piccola, o è multicolore (come arancione e gialla), o divisa, allora il tubo del gas ha bisogno di un po’ di pulizia.

Questo di solito non dovrebbe essere così difficile. Puoi farlo da solo spegnendo del tutto l’alimentazione del gas e poi infilando un ago nella punta del tubo pilota. Questo dovrebbe liberare il tubo del gas, almeno temporaneamente.

Se ci sono problemi con il pilota, cioè non è in grado di rimanere acceso continuamente, potrebbe essere perché c’è una brutta copia. In caso contrario, c’è un problema con la termocoppia e potrebbe essere necessario cambiarla.

Risoluzione dei problemi della termocoppia

La termocoppia è molto simile a un termostato, tranne per il fatto che viene utilizzata principalmente come dispositivo sensibile al calore per controllare e regolare il flusso di gas, assicurarsi che non venga sprecato. Quando il pilota è acceso, la termocoppia assicura che il flusso costante di gas scorra attraverso il gas se è abbastanza caldo.

Se il pilota è troppo lontano dalla fiamma, non diventerà abbastanza caldo e, di conseguenza, non rimarrà acceso per un lungo periodo. Puoi controllarlo spingendo la termocoppia più vicino al pilota. Se questo non aiuta, potrebbe essere necessario sostituirlo.

Risoluzione dei problemi. Se il tuo sistema di riscaldamento a propano non funziona correttamente, segui queste istruzioni prima di chiamare l’assistenza.

Puoi farlo sganciando la lampadina, quindi svitando il filo dalla valvola del gas e quindi installandone uno nuovo eseguendo lo stesso processo nell’ordine inverso.

Problemi con la scintilla elettrica

Di solito c’è un ventilatore nei riscaldatori a propano assoluto. Sentirai un clic ogni volta che il ventilatore si accende. È così che puoi identificare un riscaldatore con meccanismo a scintilla elettronico.

Puoi intrufolarti attraverso la finestra nella camera del bruciatore per notare la scintilla. Nel caso non ci fosse scintilla, potrebbero esserci problemi con la connessione all’accenditore. È possibile fare riferimento al manuale utente fornito con il riscaldatore per esaminare lo schema di collegamento elettrico.

Potrebbe esserci la possibilità che il gas sia uscito dal cilindro o che sia spento. Tuttavia, in caso contrario, è possibile che l’apertura della valvola del gas sia ostruita e che richieda una pulizia.

Il pilota non si accende

Potrebbero esserci casi in cui il pilota non si accende anche se l’alimentazione del gas sta erogando e anche la scintilla elettrica funziona bene. C’è un’alta probabilità che la polvere possa essersi accumulata all’interno del riscaldatore a propano, il che gli impedisce di illuminare e riscaldare la cella frigorifera durante il clima rigido.

Ciò indica che è necessaria una pulizia accurata del riscaldatore a propano per mantenerlo acceso ed evitare il fastidio del processo di illuminazione.

Passo 1: spegnere l’alimentazione del gas

Inizia con la chiusura completa della fornitura. Lasciare raffreddare un po’ e poi procedere alla rimozione della polvere dalle superfici esterne con un panno morbido. Inoltre, aspirare i detriti dai fori di sfiato e all’interno della griglia del riscaldatore.

Passo 2: utilizzare un pennello per pulire

Usa un piccolo pennello (o anche un vecchio spazzolino da denti) per rimuovere la polvere dalle superfici ostruite. Spingere delicatamente lo sporco dall’accenditore e dal bruciatore sul riscaldatore.

Passo 3: pulizia del pannello di copertura del riscaldatore

Svitare il pannello di copertura del riscaldatore dall’alto. Spazzola lo sporco dal comitato, comprese le sue schede interne. Sciacqualo con acqua tiepida e lascialo asciugare.

Passo 4: aspirare le parti interne

Con un piccolo aspirapolvere, pulire delicatamente lo sporco dagli [articoli all’interno del riscaldatore a propano e spazzolare la polvere dal sensore dell’ossigeno vicino al tubo della linea.

Passo 5: rimettere tutto a posto

Riportare le parti allo stato originale e serrare le viti. Se necessario, fare riferimento al manuale per assistenza in merito ai posizionamenti univoci degli elementi. Infine, attiva l’alimentazione del gas propano e accendi il riscaldatore come al solito.

Problemi con il termostato

In alcune circostanze, il riscaldatore a propano può funzionare indefinitamente, consumando tutto il gas e fornendo poco calore. Ciò è probabilmente dovuto al termostato, che potrebbe avere problemi nell’identificare la giusta temperatura e nell’adattarsi ad essa.

Prova a isolare la stanza coprendo le fessure e i cunei vicino ai bordi. Assicurati di investire alcune risorse per identificare e rendere la tua stanza “più ecologica”. Se questo non funziona, potrebbe essere necessario cambiare il termostato nel riscaldatore a propano.

Problemi con il serbatoio

Se risiedi in una parte fredda del mondo, c’è la possibilità che il tuo serbatoio di gas propano si congeli durante la stagione. Nel caso in cui noti che il riscaldatore del tuo patio si sta congelando, devi assicurarti che il serbatoio sia a livello. Se questo non risolve il problema, potrebbe essere necessario acquistare un nuovo serbatoio di propano.

Il serbatoio potrebbe anche essere fuori servizio nel caso in cui il pilota non si accenda. C’è la possibilità che ci sia una perdita nel serbatoio. In alternativa, il pilota potrebbe essere intasato.

Puoi provare a infilare l’ago nell’ugello del pilota per assicurarti che nulla blocchi il percorso. Ma prima di farlo, assicurati anche che la valvola della bombola non sia completamente chiusa. Se lo è, assicurati che non sia completamente aperto.

Chiudere completamente la valvola se si sta tentando di pulire l’ugello pilota. Una volta fatto, prova ad accendere il riscaldatore manualmente. Se funziona, potrebbe esserci un problema con il sistema di accensione.

Per risolvere questo problema, considera di farlo riparare o, meglio ancora, di sostituirlo del tutto.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *