Problemi più comuni di una pompa di calore

Le pompe di calore sono l’alternativa efficiente dal punto di vista energetico per il riscaldamento e il raffrescamento dell’ambiente. Trasferiscono calore da un luogo all’altro, il che significa che consumano meno energia rispetto alle macchine che invece producono calore. Sono anche abbastanza affidabili, ma cosa succede se riscontri problemi con la pompa di calore? Se ti prendi cura di loro, non avrai troppi problemi. Ma non è raro che una pompa di calore incontri un problema tecnico. Alcuni di questi problemi puoi risolverli da solo; alcuni, necessitano dell’intervento di professionisti. Continua a leggere per vedere i problemi più comuni a cui dovresti prestare attenzione e cosa fare con essi.

  1. Niente aria calda

La tua pompa di calore non funziona? Non preoccuparti ancora troppo; il più delle volte, il problema è che non riceve energia.

Guarda il tuo termostato; è impostato sull’impostazione corretta? Assicurati che sia impostato su riscaldamento e che la pompa di calore sia accesa.

Un altro problema con il termostato è se ha un cablaggio errato. È spesso il problema con i nuovi termostati; tu o il tecnico potreste non averlo cablato correttamente.

Questo errore frigge i componenti elettrici all’interno. Anche i fili sfilacciati attorno all’unità potrebbero essere il problema.

È anche possibile che il termostato non sia del tipo giusto. Assicurati di acquistare un modello realizzato per le pompe di calore.

Controlla anche la scatola dell’interruttore automatico. Potrebbe essere scattato, il che spiega la mancanza di alimentazione alla pompa di calore. In tal caso, il ripristino dell’interruttore automatico dovrebbe risolvere il problema.

Se nessuno di questi sembra essere il problema o hai a che fare con cavi sfilacciati, dovrai chiamare un professionista.

  1. Soffia aria fredda

L’aria fredda proveniente dall’unità può essere dovuta a un problema con la carica di refrigerante, il compressore o la valvola.

Prima di controllare, assicurati che l’unità sia impostata sulla modalità corretta. Qualcuno potrebbe averlo cambiato in modalità A/C o è entrato in quella modalità perché ha rilevato il gelo.

Se serve per scongelare l’unità, che fa pompare aria calda all’unità esterna per scongelarla, puoi semplicemente aspettare che sia finita. Il ciclo di sbrinamento spesso dura solo 10-15 minuti.

Se non si ferma, o se sei sicuro che la modalità A/C non sia attiva, considera le altre possibilità prima di preoccuparti.

Quando è stata l’ultima volta che hai fatto pulire e mantenere la tua unità? È possibile che necessiti solo di pulizia e manutenzione.

Le bobine si sporcano nel tempo, impedendole di rilasciare calore. Anche detriti come erba, foglie e simili possono ostacolare il flusso d’aria.

Il problema potrebbe risiedere anche nel termostato. Prova a controllare impostandolo su riscaldamento di emergenza.

Se la tua unità inizia a emettere aria calda dopo, hai un problema con l’unità esterna. Altrimenti, il problema potrebbe essere nel termostato o nel trattamento dell’aria.

  1. Riscaldamento insufficiente

La tua pompa di calore è in funzione e non emette aria fresca, ma perché la stanza è ancora fresca? Questo perché la tua unità non funziona in modo efficiente, il che può essere dovuto a diversi problemi.

Ad esempio, i condotti dell’aria potrebbero avere sporcizia accumulata o qualcos’altro che blocca il flusso d’aria. In tal caso, la pompa di calore non trasferisce abbastanza aria calda nella stanza.

Il problema potrebbe anche essere un filtro dell’aria sporco, che riduce anche il flusso d’aria. I filtri dell’aria devono essere cambiati almeno una volta ogni tre mesi o secondo le istruzioni del produttore.

Puoi cambiarlo più spesso, soprattutto se l’utilizzo è elevato e i filtri si sporcano facilmente. Controlla il filtro una volta al mese e cambialo se sembra sporco, anche se non sono ancora passati tre mesi.

In questa occasione, ispeziona anche tutte le altre parti della tua pompa di calore. Eventuali parti sporche possono portare a un funzionamento inefficiente. Prestare attenzione alle batterie esterne, ai registri di mandata e ritorno e al ventilatore.

Assicurati che nulla blocchi queste parti della tua unità. Tende o mobili potrebbero bloccare i registri. Elimina il disordine e i detriti intorno all’unità esterna, pulisci le bobine esterne e pulisci la ventola di tanto in tanto.

  1. Rumori strani

È naturale che le pompe di calore producano rumore; potresti persino dire che sono le macchine più rumorose della tua casa in questo momento. Tuttavia, saprai quando il suo rumore non suona più bene.

Puoi descrivere il suo rumore come un ronzio per la maggior parte. Quindi, quando senti sferragliare, stridere, stridere, strillare, allora qualcosa non va.

Una cinghia della ventola allentata, ad esempio, può causare rumori di sbattimento. Altre parti allentate possono causare rumori di tintinnio, mentre i rumori di gorgogliamento possono essere dovuti a una perdita di refrigerante.

Qualunque cosa sia, assicurati che non sia dovuto a pannelli di copertura allentati. Puoi risolvere questo problema avvitandoli saldamente.

Altrimenti, potresti avere a che fare con problemi più seri della pompa di calore. Quindi dovrai spegnere l’unità e attendere che un professionista diagnostichi il problema.

  1. Odori strani

Un altro senso che dovresti esercitare è l’olfatto. Può dirti quando c’è qualcosa che non va nella tua pompa di calore se senti odore di muffa o marciume.

Un odore di muffa indica la crescita di muffa nella tua unità. Non solo è dannoso per la tua pompa di calore, ma è anche dannoso per la tua salute, quindi vale la pena esaminarlo.

Un odore di putrefazione può significare che un animale è riuscito a entrare nella tua unità ed è morto lì. Potrebbe essere necessario rivolgersi a un professionista per trovare la carcassa dell’animale.

A parte queste preoccupazioni, un odore di bruciato è qualcosa di molto più serio. Potrebbe indicare un problema con i cavi elettrici della pompa di calore o potrebbe esserci qualcosa di bruciato.

Questo è pericoloso, quindi devi spegnere la pompa di calore subito dopo averla annusata. Attendi che un professionista risolva il problema e ti dia il via libera prima di riaccenderla.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *