Qual è la differenza fra pompa di calore e condizionatore?

Una pompa di calore è, fondamentalmente, un condizionatore d’aria che può funzionare anche al contrario per fornire calore. Se hai bisogno di sostituire il tuo sistema di aria condizionata o l’intero sistema di climatizzazione, dovresti prendere in considerazione l’acquisto di una pompa di calore per l’aria condizionata? Una pompa di calore può sostituire il tuo condizionatore d’aria e forse anche il tuo sistema di riscaldamento. Ma è importante assicurarsi che sia la scelta giusta per le tue esigenze. In questo articolo, confronteremo una pompa di calore con il condizionatore d’aria e spiegheremo i vantaggi e i limiti delle pompe di calore.

Pompa di calore vs condizionatore: in cosa differiscono?

Quando fa caldo, quando il tuo spazio ha bisogno di raffreddamento, una pompa di calore e un condizionatore d’aria fanno esattamente la stessa cosa. Raffreddano lo spazio interno rimuovendo il calore e rilasciandolo all’esterno.

Quando fa freddo, quando il tuo spazio ha bisogno di calore, ovviamente un condizionatore d’aria tradizionale non può aiutarti. Ecco perché la maggior parte degli spazi residenziali e commerciali ha impianti basati su una caldaia a gas o talvolta riscaldamento elettrico.

Una pompa di calore, d’altra parte, può fornire calore e raffreddamento.

Come lo fa? Rivisitiamo la definizione di pompa di calore: “un condizionatore d’aria che può funzionare anche al contrario per fornire calore”. Senza diventare troppo tecnici, una pompa di calore può rimuovere il calore dall’aria ESTERNA e rilasciarlo ALL’INTERNO.

Se non sei un esperto di climatizzazione, questa parte potrebbe non avere senso per te… come può rimuovere il calore dall’aria esterna in inverno? Può farlo perché anche se le persone sentono freddo quando le temperature esterne scendono, c’è ancora un po’ di energia termica nell’aria. Le pompe di calore possono assorbirlo e trasferirlo all’interno per fornire calore.

Condizionatori d’aria, pompe di calore e frigoriferi utilizzano tutti un processo simile per trasferire energia termica. Se hai mai dato un’occhiata dietro il tuo frigorifero, potresti aver notato bobine che possono diventare calde al tatto. Qui viene erogato il calore dall’interno del frigorifero.

Sebbene molte persone pensino che i condizionatori d’aria e i frigoriferi aggiungano aria fresca agli spazi interni, in realtà sottraggono calore dall’aria.

Assorbono calore all’interno e poi lo scaricano all’esterno. In questo modo, l’aria all’interno si raffredda. Quindi, quando una pompa di calore si inverte per riscaldare la tua casa, climatizza funzionalmente l’ambiente esterno estraendo calore dagli spazi esterni e trasferendolo all’interno.

Ti starai chiedendo come una pompa di calore può rimuovere il calore dall’esterno durante i mesi invernali quando hai più bisogno di riscaldamento. Bene, considera che il tuo congelatore è molto freddo, ma è comunque in grado di trasferire calore dall’ambiente interno freddo alle bobine nella parte posteriore. C’è ancora energia termica negli ambienti freddi. Le temperature dovrebbero essere molto fredde affinché questo processo non funzioni.

Vantaggi della pompa di calore rispetto a aria condizionata + caldaia a gas

Le pompe di calore costano meno per funzionare

Questo è il motivo principale per scegliere una pompa di calore rispetto a un condizionatore e una caldaia. Le pompe di calore sono molto efficienti dal punto di vista energetico, quindi puoi risparmiare parecchio sulle bollette.

Le pompe di calore non bruciano combustibili fossili

A differenza di una caldaia a gas, le pompe di calore non hanno bisogno di consumare combustibili fossili per produrre calore. Ciò li rende una soluzione di riscaldamento più rispettosa del pianeta.

Un unico sistema da manutenere e riparare

Se utilizzi una pompa di calore come unica fonte di riscaldamento e raffreddamento, c’è solo un sistema da manutenere e un sistema da diagnosticare e riparare se qualcosa va storto. Ciò riduce anche il costo totale di funzionamento.

Le pompe di calore possono risparmiare spazio

Quando non hai bisogno di un apparecchio separato per il riscaldamento, l’utilizzo di una pompa di calore può essere un risparmio di spazio… il che è un vantaggio in posti dove lo spazio è costoso.

Anche se le pompe di calore possono assorbire il calore dagli ambienti freddi, quando le temperature scendono sotto lo zero possono essere molto inefficienti. Ecco perché la maggior parte delle pompe di calore funziona in combinazione con un forno per fornire un riscaldamento efficiente nei mesi invernali. Si chiama riscaldamento ibrido.

Funzionamento condizionatore d’aria vs. pompa di calore

Innanzitutto, per prendere una decisione su un condizionatore d’aria o una pompa di calore, è necessario sapere come funziona ciascun sistema. Ci sono molte idee sbagliate sul funzionamento dei condizionatori d’aria: molti proprietari di case di Louisville credono erroneamente di creare una sorta di freddezza che raffredda l’aria. Questo è probabilmente dovuto al fatto che i forni producono calore per riscaldare la casa.

In realtà, un condizionatore d’aria non crea alcuna condizione di ghiaccio che raffreddi l’aria. Il suo processo è più semplice di così: sposta il calore da un’area all’altra. Come fa un condizionatore d’aria a spostare il calore, chiedi? Bene, il processo va così:

  1. L’aria calda della tua casa circola nei componenti interni del sistema di raffreddamento.
  2. L’aria calda passa sopra la batteria dell’evaporatore.
  3. Il refrigerante all’interno della batteria estrae il calore dall’aria.
  4. Il refrigerante si sposta attraverso le linee verso i componenti esterni ed è pressurizzato dal compressore.
  5. Il refrigerante si sposta nella batteria del condensatore, che rilascia il calore nell’aria esterna circostante.

Quindi, tutto ciò che un condizionatore d’aria fa per raffreddare la tua casa è spostare il calore fuori dalle tue aree abitative. Non produce ghiaccio o temperature estremamente fredde e infonde l’aria con il raffreddamento.

Ora che sai come funziona un condizionatore d’aria, ti sveliamo il grande segreto: le pompe di calore funzionano allo stesso modo per il raffreddamento! Inoltre spostano il calore dall’interno della casa alle aree esterne della casa.

Esistono due tipi di pompe di calore: ad aria e geotermiche. Le pompe di calore ad aria spostano il calore da una fonte d’aria all’altra, dall’interno all’esterno. I sistemi geotermici spostano il calore dall’aria all’interno della tua casa nel terreno dove viene depositato. Oppure depositano calore in una fonte d’acqua.

I sistemi geotermici necessitano di un componente aggiuntivo per funzionare: un loop di terra. Questo è costituito da tubazioni collegate riempite di liquido, che porta il calore lontano dalla casa e lo deposita sotto il tuo cortile.

Quando si tratta di raffreddamento, tutte le pompe di calore e i condizionatori d’aria utilizzano lo stesso processo per raggiungere le temperature più fresche su cui fai affidamento durante la calda estate.

Efficienza energetica condizionatore d’aria vs. pompa di calore

L’efficienza energetica è una grande preoccupazione nella scelta tra un condizionatore d’aria e una pompa di calore, poiché più efficiente dal punto di vista energetico è il tuo sistema, meno energia viene consumata, il che mantiene le bollette più basse.

I condizionatori d’aria e le pompe di calore misurano l’efficienza utilizzando SEER, che sta per indice di efficienza energetica stagionale. Un condizionatore d’aria rispetto a una pompa di calore con la stessa valutazione SEER utilizza la stessa quantità di energia per raffreddare le case in condizioni ideali.

Ora, i condizionatori d’aria hanno problemi quando le temperature esterne sono estremamente alte. Vedi, i sistemi di condizionamento dell’aria sono progettati per raffreddare adeguatamente la tua casa quando la differenza di temperatura interna ed esterna non supera i 20 gradi circa. Durante l’estate, le temperature possono salire al di sopra di questo punto. Quando ciò accade, il tuo condizionatore d’aria non è in grado di funzionare in modo efficiente mentre raffredda la tua casa.

Le pompe di calore invece non hanno problemi con le alte temperature esterne. Offrono la stessa efficienza di raffreddamento, indipendentemente dal fatto che la differenza di temperatura tra l’interno e l’esterno sia piccola o grande.

In condizioni esterne ideali, l’efficienza del condizionatore d’aria rispetto alla pompa di calore è abbastanza uniforme. Il grande salto in termini di efficienza energetica è quando viene utilizzata la modalità di riscaldamento.

Entrambi i tipi di pompe di calore sono molto più efficienti dei condizionatori d’aria, dei forni e di altri tipi di sistemi di riscaldamento. L’efficienza di una pompa di calore ad aria varia tra il 175 e il 300 percento, mentre l’efficienza di una pompa di calore geotermica è tra il 300 e il 600 percento. Ciò significa che per ogni unità di elettricità che l’apparecchiatura consuma, producono più unità di riscaldamento.

Ora, le pompe di calore ad aria non sono un’ottima fonte di riscaldamento quando le temperature esterne scendono al di sotto di circa 25-30 gradi. Di solito questo non è un problema per i proprietari di case in luoghi temperati, ma occasionalmente si può avere una giornata estremamente fredda. In questi giorni, se la tua casa ha un sistema di riscaldamento di riserva, vuoi usarlo perché è più efficiente della tua pompa di calore quando affronta queste temperature estreme.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *