Quali sono i migliori deumidificatori per la tua casa?

A meno che tu non sia metà umano / metà orchidea, probabilmente non ti piace l’umidità. Sia in un’estate calda e umida che in un inverno freddo e umido, l’aria interna umida può essere un problema. È poco confortevole, favorisce la muffa e gli acari della polvere e la condensa può macchiare o addirittura rovinare la pittura sulle tue pareti. Se hai aria umida nella tua casa, un deumidificatore potrebbe essere la risposta. Ma quali sono i modelli migliori e come fare a sceglierli?

Cos’è un deumidificatore?

Un deumidificatore può mantenere lo status quo durante le stagioni umide e risparmiarti la necessità di scendere nelle fondamenta o nell’involucro edilizio per liberarti dall’umidità. Un deumidificatore rimuove essenzialmente l’umidità dall’aria, aiutando a prevenire la muffa.

La maggior parte dei deumidificatori funziona in refrigerazione. Aspirano l’aria, la filtrano, la raffreddano per condensare l’umidità, quindi la riscaldano e respingono l’aria più calda e asciutta nella stanza. Ciò riscalda un po’ la stanza, ma non tanto quanto una vera stufa. I modelli a refrigerazione funzionano meglio in condizioni calde e umide. Più l’aria è calda, più è facile raffreddarla di una grande quantità ed estrarne l’umidità. Non funzionano così bene nell’aria fredda poiché è più difficile raffreddare l’aria già fredda per condensare l’acqua da essa.

I deumidificatori a rotore essiccante stanno diventando sempre più facilmente disponibili. Questi modelli utilizzano un disco o una cinghia di materiale a rotazione lenta che assorbe l’umidità dall’aria; la sezione umida passa quindi attraverso un processo di asciugatura (tipicamente un elemento riscaldante), che fa evaporare l’acqua e la raccoglie nella vasca.

In che tipo di condizioni funziona meglio un deumidificatore?

Il miglior tipo di deumidificatore per la tua casa può dipendere dal fatto che tu debba deumidificare principalmente in condizioni di freddo umido o caldo umido. Poiché non utilizzano il raffreddamento per estrarre l’umidità, i modelli a rotore essiccante possono essere molto più efficaci dei modelli a refrigerazione nei climi freddi; infatti, le loro prestazioni dovrebbero essere lasciate in gran parte inalterate dalla temperatura dell’aria.

Sia i deumidificatori essiccanti che quelli a refrigerazione possono svolgere il lavoro in condizioni di caldo umido. Ma i modelli essiccanti raramente superano una velocità di estrazione nominale di 10 l / giorno, mentre è possibile trovare modelli di refrigerazione fino a 30 l / giorno o più. Quindi, per la deumidificazione pesante in condizioni di caldo, un modello a refrigerazione sarebbe l’opzione migliore.

Ma tieni presente che il processo di deumidificazione può anche provocare un riscaldamento dell’aria in una certa misura, quindi se hai solo bisogno di una deumidificazione moderata in condizioni di caldo, un condizionatore d’aria potrebbe essere un’opzione migliore, poiché asciuga l’aria mentre la raffredda.

Quali caratteristiche dovrei cercare in un deumidificatore?

Umidostato

L’umidostato consente di impostare un’umidità relativa target per la stanza (in pratica, questa è la quantità di acqua nell’aria per una data temperatura). A seconda del modello, questa potrebbe essere un’impostazione numerica precisa o potrebbe offrire solo alcune impostazioni di base come bassa, media e alta. Gli umidostati a quadrante rotante senza contrassegni precisi rendono difficile trovare l’effettivo livello di umidità. L’umidità relativa ideale per il comfort umano è compresa tra il 40 e il 60%, ma potresti provare un minimo del 30% se preferisci una sensazione di asciugatura o fino al 70% per una maggiore umidità.

Efficacia a bassa temperatura

Ad alta e bassa temperatura può verificarsi un’eccessiva umidità nell’aria. I produttori potrebbero fornire tassi di rimozione dell’acqua in condizioni che conferiscono alle loro macchine l’aspetto migliore, in genere 30 ° C e 80% di umidità relativa. Le prestazioni sono spesso inferiori a temperature più fredde; se si vuole affrontare la condensa invernale richiedere valori a 10 ° C e 15 ° C (anche se non sempre saranno disponibili).

Portabilità

Le ruote, le rotelle e le maniglie sono utili, poiché i deumidificatori possono essere pesanti. La custodia del cavo è utile quando si sposta l’unità o la si ripone.

Serbatoio di raccolta

Un piccolo serbatoio di raccolta dell’acqua rende un deumidificatore più compatto e facile da trasportare, ma se il serbatoio è troppo piccolo, dovrai svuotarlo più volte al giorno. I modelli con serbatoi più grandi non dovranno essere svuotati più spesso, ma possono essere più voluminosi. Il serbatoio dovrebbe essere facile da rimuovere e abbastanza grande da contenere almeno quattro litri di acqua.

Scarico continuo

Utile se il deumidificatore verrà utilizzato per lunghi periodi nello stesso luogo, e alcuni sono dotati di un tubo adattatore per versare l’acqua raccolta direttamente in uno scarico. Per altri modelli è necessario fornire il proprio tubo.

Filtro

Molti modelli in commercio hanno un filtro dell’aria per intrappolare la polvere e alcuni modelli hanno un filtro per la luce UV per uccidere i batteri presenti nell’aria.

I deumidificatori sono rumorosi?

La maggior parte dei deumidificatori produce fino a 50 decibel (dB) di rumore, abbastanza da essere fastidioso se stai cercando di guardare la TV, conversare o dormire. In confronto, la maggior parte dei frigoriferi produce circa 30-40 dB.

Come per qualsiasi elettrodomestico, c’è anche la qualità del rumore da considerare; un lamento silenzioso e acuto può essere più irritante di un rumore più forte ma basso. Se puoi, chiedi al rivenditore di accendere l’unità in modo da poter sentire il rumore prima dell’acquisto.

Notare che il decibel è un’unità logaritmica; un aumento di 3dB è approssimativamente equivalente a un raddoppio del volume. In altre parole, se il modello A è misurato a 50 dB, il modello B a 53 dB è circa due volte più forte di A e il modello C a 56 dB è circa quattro volte più forte di A.

Cos’altro posso usare per rimuovere l’umidità?

In inverno è possibile utilizzare insieme una stufa elettrica e un deumidificatore. Ciascuno aumenterà l’effetto dell’altro. Tuttavia, una stufa a gas non collegata non aiuta, poiché rilascia umidità nella stanza. Un condizionatore d’aria può essere un’alternativa a un deumidificatore, poiché può asciugare l’aria oltre che raffreddare o riscaldare e può essere un’opzione migliore in climi caldi e umidi in cui l’effetto di riscaldamento di un deumidificatore potrebbe essere indesiderabile.