Quando cambiare il termostato della caldaia?

Indipendentemente dal fatto che la tua proprietà disponga di un sistema di riscaldamento centralizzato a gas o di altro tipo, dovresti avere accesso a una gamma completa di controlli tra cui un timer della caldaia o un programmatore e un termostato del riscaldamento centralizzato. L’utilizzo di questi controlli di riscaldamento e acqua calda può migliorare l’efficienza della caldaia e ridurre al minimo le bollette energetiche mensili. Ma sfortunatamente, di tanto in tanto, potresti incontrare problemi con un controller di caldaia. La buona notizia è che di solito c’è una soluzione facile. Di seguito abbiamo condiviso diversi potenziali problemi che potrebbero essersi verificati se i controlli della caldaia non funzionano correttamente e le soluzioni per risolverli.

Termostato non funzionante

I termostati sono solitamente montati a parete o su caldaia e progettati per regolare la temperatura della tua casa. Una volta impostata una temperatura preferita, il termostato dirà alla caldaia cosa deve fare per mantenerla.

Se la temperatura della tua casa inizia a scendere, il termostato accenderà il riscaldamento per mantenerlo caldo. Quando viene raggiunta la temperatura desiderata, il termostato spegne il riscaldamento, così non ti scaldi troppo. Se la tua casa è troppo calda o troppo fredda, potrebbe esserci un problema con il termostato. Dai un’occhiata ai problemi più comuni e alle loro soluzioni di seguito, per vedere se aiutano.

È necessario sostituire le batterie?

Innanzitutto, ti consigliamo di assicurarti che il tuo termostato sia sufficientemente alimentato. Se funziona a batteria, potresti scoprire che hanno semplicemente bisogno di essere cambiate. Di solito puoi dire se la batteria è scarica poiché lo schermo LED sarà sbiadito e alcune delle informazioni sullo schermo potrebbero mancare. Cambiare le batterie del termostato è molto semplice: è sufficiente rimuovere il coperchio anteriore e sostituire il vecchio con il nuovo.

Il controller della caldaia del termostato è troppo vecchio?

Se hai il termostato da molto tempo, potrebbe essere il momento di sostituirlo. È noto che i vecchi modelli di termostato leggono male le impostazioni e valutano male la temperatura della stanza, motivo per cui il riscaldamento potrebbe accendersi e spegnersi nei momenti sbagliati. Installare un nuovo termostato nella tua casa potrebbe aiutare a migliorare l’efficienza della tua caldaia e, a sua volta, aiutare ad abbassare i costi energetici mensili.

La temperatura è troppo bassa?

I termostati spesso non funzionano correttamente poiché le persone li impostano troppo bassi. Se il termostato ambiente è impostato a una temperatura inferiore a 21 gradi, potrebbe interrompere del tutto l’accensione del riscaldamento. Alzalo e vedi se la caldaia riprende a funzionare.

Il tuo termostato è nel posto sbagliato?

Un altro motivo per cui il termostato potrebbe non funzionare correttamente è se è stato installato in una posizione problematica. Con questo si intende vicino a una fonte di calore (come un termosifone) o troppo vicino a un tiraggio, dove la temperatura potrebbe essere facilmente valutata male. Reinstallare il termostato in una posizione migliore migliorerà notevolmente la sua precisione.

Problemi con il timer della caldaia o il programmatore del riscaldamento centrale

Probabilmente avrai un timer della caldaia o un programmatore di riscaldamento centralizzato installato nella tua casa. Un timer della caldaia accenderà il riscaldamento a una certa ora ogni giorno, mentre un programmatore ti permetterà di accendere il riscaldamento in orari diversi in giorni diversi.

Se la tua caldaia non sembra funzionare o continua ad accendersi e spegnersi, potrebbe esserci un problema con il timer o il programmatore. Controlla le nostre soluzioni di seguito per vedere se aiutano a risolvere il problema.

Prova a resettare il timer della caldaia

Il timer della caldaia non funziona correttamente? Controlla se l’orologio è sbagliato. Se hai avuto un’interruzione di corrente o gli orologi sono tornati indietro, il programmatore della tua caldaia potrebbe essersi un po’ confuso. Tutto quello che devi fare è reimpostare l’orologio e selezionare le tue impostazioni.

Come impostare il timer sulla caldaia:

  • Ruota la manopola in senso orario per impostare l’ora corrente
  • Scegli quando vuoi che la tua caldaia si accenda cambiando i perni sul quadrante
  • È necessario spostare i pin in posizione “on” per il tempo in cui si desidera che la caldaia funzioni (ogni pin rappresenta 15 minuti)
  • Attiva la funzione timer sulla tua caldaia in modo che sappia accendersi durante gli orari selezionati

Come impostare il timer digitale sulla caldaia:

  • Cerca un pulsante “imposta ora” o “imposta orologio” e utilizza i tasti freccia per impostare l’ora corrente
  • Premere il pulsante “seleziona” o “imposta orologio / ora” per confermare
  • Creare una pianificazione utilizzando i tasti freccia per passare da un giorno all’altro della settimana
  • Utilizzare le frecce per modificare la visualizzazione di ore e minuti sull’orologio
  • Premere il pulsante “imposta ora” o “imposta orologio” per confermare l’ora desiderata
  • Utilizza i tasti freccia per regolare l’ora in cui desideri che la caldaia si spenga ogni giorno e premi il pulsante “imposta ora” o “imposta orologio” per confermare
  • Premi di nuovo il pulsante “set” o imposta il timer digitale su “run” per avviare la nuova programmazione

Sostituire il programmatore del riscaldamento centrale

Sfortunatamente, gli orologi con timer del riscaldamento centralizzato diventano inaffidabili nel tempo. O smettono di lavorare del tutto o lavorano solo quando ne hanno voglia. Se hai avuto il tuo per un po’ di tempo, potrebbe essere il momento di sostituirlo con un aggiornamento. Modernizzare i controlli del riscaldamento centralizzato può aiutarti a risparmiare sulle bollette energetiche. Scoprirai anche che molti possono essere gestiti tramite un’app per smartphone per una maggiore comodità.

Riscaldamento confuso e controlli dell’acqua calda

Quasi non osiamo dirlo ma hai controllato di non aver abbassato accidentalmente l’acqua calda invece del riscaldamento? Sembra sciocco ma confondere i controlli è facile. Saresti sorpreso di quante persone chiamano un tecnico pensando che ci sia un grosso problema con il loro controller della caldaia, solo per scoprire che hanno premuto i pulsanti sbagliati.

Prova a resettare la caldaia

Che ci crediate o no, molti guasti degli apparecchi possono essere facilmente risolti eseguendo un soft reset. È sufficiente spegnere la caldaia, attendere almeno 60 secondi e poi riaccenderla. Tieni presente che quando resetti la caldaia potrebbe resettare anche l’orologio del timer della caldaia. Segui le istruzioni che abbiamo condiviso in precedenza nella nostra guida sull’impostazione dei timer della caldaia o la tua caldaia finirà per accendersi e spegnersi in momenti molto casuali.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *