Quando conviene installare una caldaia a condensazione?

Sebbene le caldaie a condensazione siano sul mercato da oltre tre decenni, solo ora stanno iniziando a sostituire in massa le caldaie “tradizionali”. Se hai cercato caldaie per la tua casa, probabilmente ti sei chiesto quali sono le differenze tra i due prodotti di spicco. Che funzioni in modalità a condensazione o meno, una caldaia a condensazione sarà sempre più efficiente dal punto di vista energetico del 15-30% rispetto alla sua controparte convenzionale, aiutando le famiglie a ridurre le bollette energetiche e limitando l’impatto che il riscaldamento domestico ha sull’ambiente.

Cos’è una caldaia a condensazione?

Una caldaia a condensazione è uno scaldacqua ad alta efficienza energetica con costi di combustibile e di esercizio notevolmente inferiori rispetto a una caldaia convenzionale. Potresti non aver sentito parlare in particolare delle caldaie a condensazione prima. Da quando sono stati introdotte per la prima volta sul mercato negli anni ’80, c’è stata una generale mancanza di consapevolezza dei loro meriti.

Tuttavia, l’uso di caldaie a condensazione è ora fortemente incoraggiato da enti governativi e gruppi ambientalisti in tutta Europa e nel Nord America, poiché offrono un’alternativa più efficiente dal punto di vista energetico ai tradizionali sistemi di riscaldamento centralizzato domestico: questo è uno dei principali vantaggi di un impianto a condensazione caldaia.

In Italia, da anni è obbligatorio che tutte le nuove caldaie a gas per riscaldamento autonomo installate in Inghilterra e Galles siano caldaie a condensazione.

Come funzionano?

Mentre una caldaia convenzionale di solito proietta solo il calore in eccesso dalla sua canna fumaria nell’atmosfera, una caldaia a condensazione recupererà il più possibile questo calore di scarto e lo utilizzerà in modo molto più efficiente.

Questo perché un design a condensazione utilizza uno scambiatore di calore extra-large che, durante il processo di condensazione, massimizza il trasferimento di calore dal bruciatore. Il calore ceduto dai fumi può poi essere recuperato dallo scambiatore di calore, riciclando efficacemente l’energia.

Praticamente qualsiasi caldaia a condensazione ha quindi una migliore efficienza operativa rispetto a un design convenzionale senza condensa.

Allora… perché dovrei averne una?

Ci sono due principali vantaggi da ottenere dall’utilizzo di una caldaia a condensazione: bollette energetiche più basse e una ridotta impronta di carbonio.

Poiché le caldaie a condensazione sono molto più efficienti delle loro controparti convenzionali quando trasformano il combustibile in calore utilizzabile, in generale è necessario meno combustibile per riscaldare sia l’acqua che la casa. Questa efficienza potrebbe ammontare a un risparmio di oltre 250 euro all’anno sulle bollette del riscaldamento a gas rispetto a un design senza condensa.

La loro efficienza del carburante avrà anche un effetto sulla tua eco-compatibilità, poiché le caldaie a condensazione possono ridurre significativamente le tue emissioni di carbonio. La sostituzione di una vecchia caldaia con un moderno sistema a condensazione farà risparmiare circa 1.200 kg di CO2 all’anno.

Alcuni produttori di caldaie a condensazione affermano inoltre che è possibile ottenere un’efficienza termica fino al 98% con un modello a condensazione rispetto al 70-80% raggiunto con i design tipici. Dunque è questa maggiore efficienza che si traduce in risparmio in bolletta.

Infine, poiché le caldaie a condensazione sono perfettamente sigillate per l’isolamento termico e catturano l’aria direttamente dall’esterno del locale in cui sono collocate, non c’è rischio che qualcosa venga aspirato nella caldaia. Inoltre, non vi è alcun rischio di venire a contatto con sostanze tossiche in quanto il liquido di condensa viene smaltito tramite una tubazione collegata alla rete fognaria.

Altri vantaggi delle caldaie a condensazione

Risparmio di spazio

Le caldaie combinate a condensazione non necessitano di un serbatoio dell’acqua calda e sono disponibili in un’ampia gamma di dimensioni compatte, che le rendono molto più eleganti e comode da inserire in un armadio della cucina rispetto ai modelli convenzionali.

Affidabilità della fornitura

Le nuove caldaie sono tutte dotate di uno scambiatore di calore realizzato in un metallo non ferroso, solitamente acciaio inossidabile, in modo che non si corrodano nel tempo. Non è nemmeno necessario attendere il riempimento del bollitore dell’acqua calda, quindi l’acqua calda è disponibile in quantità illimitata.

Comandi semplici

Le caldaie convenzionali tendono a funzionare in modo abbastanza semplice, con un interruttore di accensione/spegnimento della temperatura di un controller con alcune opzioni di riscaldamento standard. Tuttavia, le caldaie a condensazione non hanno bisogno di un timer, in quanto producono automaticamente acqua calda ogni volta che si apre un rubinetto.

Quali sono gli svantaggi delle caldaie a condensazione?

Si sostiene che una caldaia tradizionale perfettamente funzionante non dovrebbe essere sostituita fino a quando non funziona più. Ciò è dovuto ai pochi svantaggi delle caldaie a condensazione.

Sistemi più complessi

Innanzitutto l’impianto può arrestarsi in climi molto freddi perché il tubo esterno (che nelle caldaie non a condensazione è assente) è soggetto a gelo. Inoltre, le caldaie a condensazione possono iniziare ad essere corrose dalla condensa acida. Tuttavia, a causa del guadagno di efficienza, le caldaie a condensazione sono ancora molto utili.

Dovresti assolutamente considerare di mantenere le tue vecchie caldaie se funzionano ancora a piena efficienza, ma passare alle caldaie a condensazione è consigliabile una volta che i livelli di efficienza scendono ed è economicamente scomodo continuare a riparare il vecchio modello.

Più costose da manutenere

Le caldaie a condensazione sono più costose da manutenere a causa della complessità dei sistemi, che può influire sui prezzi delle caldaie a gas. Le caldaie senza condensa sono più economiche da riparare e potrebbero farti risparmiare un po’ di soldi nel breve periodo. Tuttavia, le caldaie a condensazione sono l’opzione più vantaggiosa nel lungo periodo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *