Quando usare la lana di vetro o di roccia come isolante

La lana minerale comprende la lana di vetro (fibra di vetro) e la lana di roccia, che normalmente viene prodotta come materassini e tavole, ma occasionalmente anche come materiale di riempimento. I prodotti in lana minerale leggeri e morbidi vengono applicati in case di legno e ad altre strutture con cavità. I pannelli di lana minerale più pesanti e più duri con densità di massa elevate vengono utilizzati quando l’isolamento termico è destinato al trasporto di carichi, come su pavimenti o tetti. La lana minerale può anche essere utilizzata come materiale di riempimento per riempire varie cavità e spazi.

Cos’è e caratteristiche della lana minerale

L’isolamento in lana minerale è costituito da vetro fuso, pietra o scorie (rifiuti industriali) che viene filato in una struttura simile a una fibra e che crea una combinazione di proprietà che nessun altro materiale isolante può eguagliare. Esistono due importanti tipi di prodotti in lana minerale: isolamento in lana di vetro e isolamento in lana di roccia.

La roccia o le scorie inorganiche sono i componenti principali (tipicamente il 98%) della lana di roccia. Il restante 2% di contenuto organico è generalmente un legante di resina termoindurente (un adesivo) e un po’ di olio. I prodotti in lana di vetro contengono solitamente dal 95% al ​​96% di materiale inorganico.

La lana di roccia è composta da roccia vulcanica, tipicamente basalto e una percentuale crescente di materiale riciclato sotto forma di bricchette. La lana minerale ricavata da scorie di altoforno (rifiuti) è talvolta nota come lana di scorie. La lana di vetro è composta da sabbia o vetro riciclato, calcare e carbonato di sodio; gli stessi ingredienti degli oggetti di vetro familiari come i vetri delle finestre o le bottiglie di vetro.

La lana di vetro viene prodotta dal vetro borosilicato ad una temperatura intorno ai 1400 ° C, dove la massa riscaldata viene trascinata attraverso ugelli rotanti, creando così delle fibre. La lana di roccia viene prodotta dalla fusione della pietra (diabase, dolerite) a circa 1500 ° C, dove la massa riscaldata viene lanciata fuori da una ruota o da un disco, creando così delle fibre. Sia nella lana di vetro che nella lana di roccia vengono aggiunti olio e resina fenolica per legare insieme le fibre e migliorare le proprietà del prodotto.

L’isolamento in lana minerale è un materiale a basso costo, e può fornire un buon livello di prestazioni di isolamento. L’isolamento in lana minerale è adatto per applicazioni ad alta temperatura in cui i rivestimenti polimerici non sono considerati adatti. Le densità tipiche della lana minerale sono comprese tra 120 e 140 kg/mc. I prodotti in lana minerale possono essere perforati, ma anche tagliati e aggiustati in cantiere, senza alcuna perdita di resistenza termica.

I valori tipici di conducibilità termica per la lana minerale sono compresi tra 30 e 40 mW / (mK). La conducibilità termica della lana minerale varia con la temperatura, il contenuto di umidità e la densità di massa. Ad esempio, la conducibilità termica della lana minerale può aumentare da 37 a 55 mW / (mK) con un contenuto di umidità crescente da 0 a 10% in volume, rispettivamente.

Differenza fra lana di vetro e lana di roccia

Per quasi 80 anni, l’isolamento in fibra di vetro è stato il tipo più popolare di isolamento domestico ed è facile capire perché: la fibra di vetro è economica, facile da installare, prontamente disponibile in un’ampia varietà di dimensioni e, soprattutto, un eccellente isolante.

L’isolamento in fibra di vetro è composto da fibre di vetro sottili che vengono tessute, leggermente compresse e quindi tagliate in lunghi rotoli o ovatta. È disponibile rivestito con carta kraft o foglio di alluminio e non sfilato. La fibra di vetro si presenta anche come isolamento sfuso, che può essere steso a mano o soffiato in posizione da un soffiatore meccanico.

È interessante notare che l’isolamento in fibra di vetro è stato inventato abbastanza accidentalmente. All’inizio degli anni ’30, un ricercatore stava cercando di creare una tenuta sottovuoto tra i blocchi di vetro quando un getto d’aria ad alta pressione soffiava un flusso di vetro fuso in fibre sottilissime. Quella scoperta accidentale portò alla prima produzione su larga scala di trefoli in fibra di vetro, che alla fine furono utilizzati per creare isolanti in fibra di vetro.

Oggi, la fibra di vetro rimane il re indiscusso dell’isolamento, ma la sua corona è minacciata da un materiale isolante relativamente nuovo: la lana di roccia. La lana di roccia è disponibile in ovatte facili da installare, simili alla fibra di vetro. Ma invece di essere composta da soffici fibre di vetro, la lana di roccia è composta da roccia vulcanica, principalmente basalto. Anch’essa è stato inventata per caso quando si è scoperto che i forti venti soffiavano regolarmente lava fusa in fili sottili che assomigliavano alla lana durante le eruzioni vulcaniche. Quella rivelazione alla fine portò alla produzione di isolanti in lana di roccia.

Perché lana di vetro e di roccia sono buoni isolanti

Il calore si sposta sempre dalle zone ad alta temperatura a quelle a temperatura più bassa, motivo per cui, nelle fredde temperature esterne dell’inverno, il calore all’interno di un edificio cercherà di fuoriuscire attraverso muri, finestre, tetto e pavimento. Tuttavia, questo accade anche in estate quando l’aria calda dall’esterno cercherà di passare in un edificio, creando un ambiente interno più caldo.

L’isolamento in lana minerale è un cattivo conduttore di calore, il che significa che l’aria calda o fredda non si trasferisce attraverso il materiale, determinando una temperatura costante all’interno dell’edificio. Lo fa grazie alla sua struttura intrecciata; l’interno del materiale è costituito da milioni di piccole sacche d’aria che catturano il calore o il freddo che cercano di passare, rendendolo uno dei materiali più efficienti per isolare qualsiasi proprietà.

Oltre ai suoi benefici termici, l’isolamento in lana minerale gioca un ruolo importante quando si tratta di sicurezza antincendio ed è anche molto efficace nel ridurre l’inquinamento acustico. Diversi materiali isolanti forniranno diversi livelli di prestazioni termiche, antincendio e acustiche.

Versatilità dell’isolamento con lana minerale

La lana minerale è un prodotto isolante di alta qualità per molte ragioni. Dal suo uso responsabile delle risorse naturali rinnovabili di provenienza locale, al suo processo di produzione rispettoso dell’ambiente fino alla sua vasta gamma di applicazioni, l’isolamento in lana minerale è un prodotto affidabile ed economico. Poiché l’Europa cerca di migliorare la sostenibilità del proprio patrimonio edilizio, l’isolamento in lana minerale è fondamentale per la creazione di edifici a bassissimo consumo energetico.

L’isolamento in lana minerale è un prodotto unico e altamente versatile. Le sue eccezionali proprietà termiche contribuiscono enormemente agli sforzi europei per risparmiare energia e combattere il cambiamento climatico. Inoltre, la struttura della lana minerale – un materassino di fibre che impedisce il movimento dell’aria – unita alla sua stabilità a lungo termine, gli conferisce una capacità unica di combattere l’inquinamento acustico e promuovere la sicurezza riducendo il rischio di incendio.

L’isolamento in lana minerale è adatto per temperature fino a 650 ° C. È costituita da roccia basaltica e scorie d’acciaio con un legante organico. Il legante richiede che venga mantenuto un programma di riscaldamento per temperature superiori a 232 °C. Durante la fase di riscaldamento, parte della resina inizierà una decomposizione controllata che richiede un’adeguata ventilazione per sfiatare i vapori.

La lana minerale è idrorepellente, ma permeabile al vapore e può essere utilizzata all’aperto. Si consiglia un rivestimento metallico per proteggere l’isolamento da danni fisici e dall’impermeabilità. L’isolamento viene tagliato con un coltello e collegato al tubo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *