Quanto dura un impianto solare termico?

Un sistema di riscaldamento dell’acqua solare utilizza pannelli solari termici sul tetto per riscaldare l’acqua da utilizzare intorno alla casa. Montare questo tipo di impianto di riscaldamento dell’acqua non è economico quindi, prima di investire, devi scoprire se i pannelli solari termici sono adatti alla tua casa e alle tue esigenze. I pannelli solari termici hanno pochissime parti mobili, quindi possono durare per un lungo periodo di tempo dopo che l’installazione è stata completata. Sono in circolazione da un po’ di tempo, quindi sono una tecnologia ben conosciuta che opera secondo uno standard molto elevato.

È molto probabile che un sistema solare termico possa durare fino a venti anni o più e in alcuni casi è noto che durano fino a trenta anni. Le parti sono robuste e ben realizzate, ma saranno anche coperte da una garanzia del produttore che può durare fino a cinque anni e la maggior parte delle parti può essere sostituita singolarmente senza dover sostituire l’intero sistema.

Un impianto solare termico dovrebbe durare più di vent’anni e con la manutenzione non dovrebbe perdere di efficienza. Dovresti aspettarti di essere fornito con una garanzia minima del produttore di dieci anni sul collettore stesso. Il tuo installatore dovrebbe fornirti una garanzia sui materiali e sulla manodopera

I componenti di un impianto solare termico hanno solitamente una garanzia molto più breve. 2-3 anni è abbastanza standard (dipende dal componente).

La pompa, ad esempio, potrebbe dover essere sostituita dopo circa dieci anni, sebbene sia un componente relativamente economico. Altre parti che potrebbero dover essere sostituite sono componenti elettrici come il controller. Esistono diversi tipi di riscaldatori solari termici che richiedono diversi tipi di manutenzione e variano a seconda del progetto individuale.

A condizione che il sistema sia stato installato correttamente, dovrai eseguire pochissima manutenzione durante la vita del sistema, tuttavia ci sono alcune cose che richiedono una manutenzione periodica. Tali requisiti di manutenzione sarebbero il controllo annuale della pressione del fluido della pompa poiché potrebbe essere necessario rabboccare ogni pochi anni e anche il controllo dei livelli di PH e la sostituzione del fluido antigelo. La maggior parte dei problemi di manutenzione sarà dettata dalle condizioni ambientali come la posizione dell’installazione e le condizioni meteorologiche.

Potrebbe essere necessaria una leggera pulizia dei pannelli per rimuovere eventuali accumuli di sporco, ma l’acqua piovana e l’angolazione del pannello si prenderanno cura della maggior parte dello sporco.

Il tuo installatore può consigliarti ulteriormente su qualsiasi problema di manutenzione generale relativo al tuo particolare sistema. Anche dopo i costi di manutenzione e installazione, un impianto solare termico è un ottimo investimento che offre molti vantaggi non solo l’ovvio risparmio sulla bolletta del riscaldamento.

A seconda del tuo sistema potrebbero esserci altre piccole parti che dovranno essere controllate per mantenere il tuo sistema funzionante a piena capacità. Alcuni altri rari problemi di manutenzione a cui prestare attenzione sono i blocchi d’aria nelle tubazioni e le perdite di antigelo, ma questi sono improbabili in un sistema correttamente montato e un buon installatore ti coprirà da tali problemi.

Dovresti chiedere al tuo installatore un preventivo per la manutenzione e l’assistenza quando chiedi informazioni sull’installazione di un impianto solare termico.

L’importanza di una corretta installazione

La corretta installazione di scaldacqua solari dipende da molti fattori. Questi fattori includono risorse solari, clima, requisiti del codice edilizio locale e problemi di sicurezza; quindi, è meglio che un installatore qualificato per i sistemi solari termici installi il tuo sistema.

Dopo l’installazione, una corretta manutenzione del sistema ne manterrà il funzionamento senza intoppi. I sistemi passivi non richiedono molta manutenzione. Per i sistemi attivi, discutere i requisiti di manutenzione con il fornitore del sistema e consultare il manuale del proprietario del sistema.

Gli impianti idraulici e altri componenti convenzionali per il riscaldamento dell’acqua richiedono la stessa manutenzione dei sistemi convenzionali. Potrebbe essere necessario pulire i vetri in climi secchi dove l’acqua piovana non fornisce un risciacquo naturale.

Quanta manutenzione richiedono i sistemi solari per l’acqua calda?

I sistemi di acqua calda solare ben mantenuti possono durare per 20 anni o più. La manutenzione regolare prolungherà la vita del sistema e manterrà bassi i costi di manutenzione a lungo termine.

Un sistema di riscaldamento dell’acqua solare ben mantenuto e di alta qualità durerà in genere per 20 anni. Alcuni sistemi possono durare anche più a lungo: alcuni sistemi installati negli anni ’70 vanno ancora bene. In confronto, i tradizionali scaldacqua ad accumulo dureranno circa 10-15 anni. La manutenzione regolare da parte di appaltatori esperti è la chiave per mantenere la longevità del sistema, oltre a mantenerne elevate le prestazioni e bassi i costi di manutenzione a lungo termine.

Circa il 2% del costo del tuo sistema dovrebbe essere preventivato per la manutenzione ogni anno. La maggior parte dei produttori e degli installatori suggerisce di sottoporsi a un’ispezione del sito da parte di un appaltatore ogni due o tre anni, che in genere costa da 200 a 300 euro.

Se si utilizza un sistema che fa circolare un fluido antigelo, il fluido deve essere sostituito almeno una volta ogni 5 anni. Aspettare che il sistema sia danneggiato probabilmente costerà molto di più di quanto sarebbe costata la manutenzione regolare in quel periodo di tempo.

Alcuni installatori forniranno contratti di servizio di manutenzione che includono ispezioni e assistenza regolari, ma potresti trovare un preventivo migliore da un altro installatore.

I principali tipi di collettori solari usati

Per le applicazioni residenziali vengono utilizzati tre tipi di collettori solari:

Collettore piano

I collettori piani vetrati sono scatole isolate e impermeabili che contengono una lastra assorbente scura sotto uno o più coperchi in vetro o plastica (polimero). I collettori piani non smaltati, tipicamente utilizzati per il riscaldamento della piscina solare, hanno una piastra assorbente scura, in metallo o polimero, senza copertura o involucro.

Sistemi di accumulo integrali

Conosciuti anche come ICS o sistemi batch, sono dotati di uno o più serbatoi o tubi neri in una scatola vetrata coibentata. L’acqua fredda passa prima attraverso il collettore solare, che preriscalda l’acqua. L’acqua poi continua al convenzionale scaldacqua di riserva, fornendo una fonte affidabile di acqua calda. Dovrebbero essere installati solo in climi miti perché i tubi esterni potrebbero congelare in condizioni climatiche rigide e fredde.

Collettori solari a tubi evacuati

Sono dotati di file parallele di tubi di vetro trasparente. Ogni tubo contiene un tubo esterno in vetro e un tubo assorbente in metallo attaccato a un’aletta. Il rivestimento dell’aletta assorbe l’energia solare ma inibisce la perdita di calore radiativo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *