Riscaldamento a pavimento: pro e contro

Il riscaldamento a pavimento è un modo più pulito e intelligente per riscaldare la tua casa. Utilizzando la tecnologia del calore radiante, esso riscalda delicatamente le persone e gli oggetti nella stanza direttamente, da zero, in modo molto più efficiente dal punto di vista energetico. Se stai prendendo in considerazione il riscaldamento a pavimento come parte di un imminente progetto di ristrutturazione della casa, sappiamo che potresti avere dubbi sul fatto che questa sia la soluzione di riscaldamento giusta per te. In questa guida esperta, esamineremo i pro e i contro del riscaldamento a pavimento.

  1. Riscaldamento ad alta efficienza energetica

Esistono due tipologie di riscaldamento radiante, elettrico e ad acqua. Entrambi forniscono il riscaldamento in una stanza dal pavimento in su per un calore costante ed efficiente. I sistemi di acqua calda fanno scorrere l’acqua calda attraverso i tubi per creare calore, mentre il riscaldamento a pavimento elettrico riscalda i cavi sotto il pavimento per generare calore.

I radiatori tradizionali devono essere riscaldati ad una temperatura elevata (65-75 gradi Celsius) per riscaldare una stanza in modo efficace, mentre il riscaldamento a pavimento deve funzionare solo a una temperatura di 29 gradi Celsius o inferiore, a seconda della finitura del pavimento, per riscaldare la stanza, consumando così meno energia e mantenendo le bollette energetiche molto più basse.

  1. Facile da usare

Un vantaggio chiave del riscaldamento a pavimento è che, una volta installati, i sistemi non richiedono quasi alcuna manutenzione. I sistemi elettrici non avranno bisogno di una manutenzione regolare, mentre i sistemi di riscaldamento a pavimento ad acqua potrebbero richiedere la revisione occasionale per assicurarsi che tutto funzioni correttamente.

Tutti i riscaldatori devono essere controllati da un termostato dedicato al sistema che migliora la natura di efficienza energetica dell’impianto di riscaldamento a pavimento e può anche fornire programmi di riscaldamento programmabili o funzionalità di riscaldamento automatico. Ciò significa che non dovrai nemmeno pensare al riscaldamento della tua casa; i migliori sistemi riscalderanno sempre la tua casa alla giusta temperatura e al momento giusto per te.

  1. Più spazio e libertà di progettazione

Con i sistemi di riscaldamento a pavimento, puoi goderti l’intera stanza senza termosifoni alle pareti. Anche i radiatori più moderni occupano spazio su una parete, quindi immagina la libertà di design che hai con i pavimenti riscaldati: puoi decorare le pareti come desideri, per fare davvero una dichiarazione o semplicemente ottenere un aspetto minimalista, qualunque sia il tuo stile, e libero dal dover pianificare intorno ai radiatori.

  1. Funziona con tutti i rivestimenti per pavimenti

Il riscaldamento a pavimento ti dà la libertà di progettare la tua casa come desideri, sfruttando al massimo lo spazio delle pareti e del pavimento. E sei ancora libero di scegliere il tipo di pavimento che desideri poiché il riscaldamento a pavimento funziona bene con laminato, legno, piastrelle, pietra, moquette e altro ancora.

  1. Sicurezza e comfort

Quando si dispone di un riscaldamento a pavimento, non è più necessario preoccuparsi degli spigoli vivi o delle superfici calde dei radiatori quando i membri della famiglia più giovani sono in casa. Il sistema di riscaldamento è nascosto in modo sicuro e non diventa troppo caldo al tatto.

Il calore radiante è anche molto migliore per la qualità dell’aria in una stanza poiché mantiene l’aria fresca e ricca di ossigeno. D’altra parte, le alte temperature causate dai radiatori aumentano il disagio e riducono i livelli di ossigeno. La circolazione termica dall’aria che sale al soffitto e poi torna fa circolare tutta la polvere che non avverrà con un sistema di riscaldamento a pavimento.

  1. Facilità di installazione

I sistemi di riscaldamento a pavimento sono più facili da installare di quanto si possa pensare. Adatti sia per i progetti di nuova costruzione che per il retrofit come parte di una ristrutturazione domestica, i sistemi elettrici e idrici possono essere installati in una stanza in appena 1-2 giorni a seconda dell’ambito del progetto.

I sistemi elettrici offrono tempi di installazione rapidi. Alcuni sono dotati di un supporto autoadesivo in modo da poter attaccare rapidamente il riscaldatore al sottofondo e piastrellarlo direttamente su di esso senza bisogno di massetti. I sistemi di riscaldamento a pavimento ad acqua richiedono più tempo per l’installazione ma offrono costi di esercizio a lungo termine ancora inferiori.

Svantaggi di un impianto di riscaldamento a pavimento

  1. Costo di installazione

I sistemi elettrici offrono tempi di installazione rapidi, con molti sistemi in grado di essere installati in un bagno di medie dimensioni in soli 1-2 giorni. Il prezzo di installazione varierà a seconda del sistema scelto, delle dimensioni della stanza e della tariffa del tuo installatore; puoi aspettarti di pagare 200-300 al giorno in costi di manodopera. Dovrai anche chiamare un elettricista qualificato per collegare il sistema alla tua rete elettrica, questo potrebbe richiedere alcune ore e i costi varieranno anche qui.

I sistemi a base d’acqua richiedono più tempo per l’installazione a causa dei loro requisiti di installazione più complessi. Ciò significa che l’installazione di un sistema di riscaldamento a pavimento bagnato costerà più denaro, tuttavia i costi di esercizio inferiori forniti dai sistemi a umido possono compensare questo prezzo iniziale.

  1. Tempo di installazione

Alcuni sistemi di riscaldamento elettrico a pavimento richiedono l’applicazione di un composto autolivellante, quindi è necessario considerare il tempo necessario affinché questo si asciughi completamente prima che il rivestimento del pavimento possa essere posizionato – questo di solito è un giorno o due.

I sistemi di riscaldamento a pavimento ad acqua richiedono più tempo per adattarsi, spesso richiedono diversi giorni per l’installazione completa, anche se questo in genere non ha molta importanza in quanto questi sistemi tendono ad essere installati come parte di un progetto di nuova costruzione o ristrutturazione più grande.

  1. Problema relativo all’altezza del pavimento

Se hai intenzione di adattare il riscaldamento a pavimento, una preoccupazione comune è l’impatto che il sistema potrebbe avere sulle altezze del pavimento. Nei progetti di ristrutturazione, è comprensibile che tu non voglia aumentare la costruzione del pavimento quando le altezze del soffitto sono fisse.

La maggior parte dei sistemi elettrici avrà un effetto trascurabile sui livelli del pavimento. In certi casi il sistema ha una profondità di soli 3 mm e può essere installato direttamente all’interno di uno strato di adesivo per piastrelle, quindi non avrà alcun impatto sull’altezza del pavimento. Altri sono sistemi leggermente più spessi, quindi possono aumentare leggermente il livello del pavimento.

I sistemi di riscaldamento a pavimento ad acqua richiedono una tecnica di installazione più profonda utilizzando il massetto, quindi sono generalmente consigliati per progetti di nuova costruzione. Tuttavia, un comune sistema ha una profondità di soli 16 mm. Anche l’isolamento del pavimento è sempre consigliato quando si installa un nuovo riscaldatore a pavimento e questo può aumentare anche l’altezza del pavimento, tuttavia un pannello isolante può essere acquistato in spessori di soli 6 mm.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *