Temperatura dell’acqua della caldaia per termosifoni in ghisa

Esistono due tipi di radiatori ad acqua calda: il radiatore a bassa temperatura e il radiatore ad alta temperatura. I modelli ad alta temperatura scaldano tra 70 °C e 90 °C e sono generalmente più economici di quelli a bassa temperatura. D’altra parte, degradano le prestazioni di una caldaia a bassa temperatura. I radiatori a bassa temperatura scaldano tra i 45 ° C ed i 50 °C e sono più economici perché richiedono meno sforzo dalla caldaia. I termosifoni in ghisa sono una via intermedia fra i due. Puoi installarli in tutte le stanze: il soggiorno, la camera da letto, l’ufficio e persino il bagno.

Quali sono le differenze tra i radiatori ad acqua calda ad alta e bassa temperatura?

I radiatori per acqua calda a bassa temperatura (o radiatori a calore dolce) e i radiatori per acqua calda ad alta temperatura hanno esattamente la stessa funzione. La differenza sta nella temperatura dell’acqua, 90 ° C in un caso e 50 ° C nell’altro. I termosifoni in ghisa accoppiati a una moderna caldaia a gas lavorano bene con temperature intorno ai 60 °C.

Il vantaggio principale di non dover riscaldare l’acqua a 90 ° C è l’energia risparmiata. Poiché ciò richiede uno sforzo minore da parte della caldaia e del radiatore stesso, il consumo di energia con i moderni sistemi di riscaldamento è notevolmente ridotto rispetto agli impianti convenzionali di un tempo.

Tuttavia, per fornire la stessa quantità di calore con un minor consumo di energia, è necessaria un’area di riscaldamento più ampia. I radiatori a bassa temperatura sono quindi più grandi. Questo tipo di radiatore deve essere associato anche ad una caldaia a bassa temperatura o ad una pompa di calore per funzionare in modo ottimale e beneficiare della massima efficienza.

Quale materiale dovrei scegliere per un radiatore per riscaldamento centralizzato?

I radiatori ad acqua calda sono disponibili in una varietà di materiali: ghisa, alluminio pressofuso e acciaio. Ognuno ha un diverso livello di prestazioni, vantaggi e svantaggi.

Radiatori ad acqua calda in ghisa

La ghisa ha un’elevata inerzia. Ciò significa che un radiatore in ghisa trattiene e trasferisce il calore a lungo, anche dopo che il riscaldamento è stato spento. Ciò lo rende particolarmente adatto per mantenere una temperatura gradevole in ambienti poco isolati che tendono a raffreddarsi rapidamente. Un altro vantaggio è che i radiatori in ghisa durano molto a lungo. Tuttavia, hanno anche alcuni inconvenienti: sono pesanti, grandi, costosi e richiedono molto tempo per riscaldarsi.

Radiatori ad acqua calda in acciaio

Questo tipo di radiatore ha un’inerzia inferiore rispetto ai radiatori in ghisa. Un radiatore in acciaio si riscalda quindi più rapidamente, sebbene anche la sua temperatura scenda rapidamente. L’acciaio è quindi una buona soluzione per il riscaldamento di backup in una stanza che non viene utilizzata molto o in stanze ben isolate dove il calore fuoriesce meno rapidamente. Tuttavia, i radiatori ad acqua calda in acciaio hanno anche alcuni vantaggi: poiché sono leggeri e occupano meno spazio, sono più facili da installare e sono disponibili in un’ampia varietà di modelli (dimensioni, design, ecc.). I radiatori in acciaio sono anche molto meno costosi dei radiatori in ghisa.

Radiatori ad acqua calda in alluminio pressofuso

Questa tipologia di prodotto è un buon compromesso tra un radiatore in ghisa e un modello in acciaio. L’alluminio pressofuso ha una buona inerzia e trattiene il calore per un tempo abbastanza lungo, ed è anche un materiale più leggero della ghisa tradizionale. Come un radiatore in acciaio, la temperatura aumenta rapidamente quando viene acceso e il costo è più conveniente di un radiatore in ghisa. L’unico inconveniente principale è che c’è il rischio di corrosione, il che significa che è necessaria una manutenzione regolare.

I termosifoni in ghisa sono più efficienti dei moderni radiatori in acciaio?

Sì, anche se potrebbero essere necessari un po’ più di tempo per raggiungere la piena temperatura di esercizio (sebbene su qualsiasi impianto di riscaldamento domestico questa cosa dovrebbe essere trascurabile) i radiatori in ghisa sono altamente efficienti, con i colori più scuri che sono il colore conduttore più efficiente e grazie alla capacità di ghisa per trattenere e diffondere il calore in modo uniforme per periodi molto più lunghi rispetto all’acciaio, anche a riscaldamento spento.

Gli studi hanno dimostrato che la conduttività della ghisa è superiore a quella dell’acciaio e quindi il trasferimento di calore dal radiatore in ghisa alla stanza è molto più efficiente dell’acciaio. L’acciaio tende ad emettere un’esplosione di calore in un breve lasso di tempo mentre la ghisa, sebbene impiegherà un po’ più di tempo per raggiungere la temperatura, irradierà delicatamente un calore ambiente per un periodo molto più lungo, anche dopo che la caldaia è spenta.

Come scegliere un radiatore per riscaldamento domestico

In una casa dotata di riscaldamento autonomo, le prestazioni dei radiatori scelti determinano il comfort e il consumo energetico. È anche importante considerare attentamente quale radiatore per riscaldamento centralizzato è adatto alle tue esigenze.

Quale potenza deva avere un termosifone?

La potenza di un termosifone è solitamente valutata in watt. Quando scegli la potenza dei tuoi termosifoni tramite un software di dimensionamento dovrai tenere in considerazione la superficie da riscaldare, l’altezza della stanza e la qualità dell’isolamento della tua casa. È inoltre possibile montare più radiatori per stanza per ottenere la potenza di riscaldamento desiderata.

Quale design?

I radiatori ad acqua calda sono disponibili in una varietà di forme e design per garantire che si adattino allo stile delle vostre stanze. Puoi camuffare il tuo radiatore in modo che non possa essere visto o metterlo in mostra con un design elegante. Tradizionalmente, i radiatori avevano solo uno scopo funzionale e non c’era molto interesse nel loro design. Oggi, i produttori si sforzano continuamente di trovare prodotti più attraenti dal punto di vista del design.

Le forme più comuni includono radiatori ad acqua calda orizzontali e verticali, oltre a radiatori ultrapiatti più discreti. I radiatori a battiscopa non occupano molto spazio e possono essere facilmente inseriti sotto una finestra. Che tu stia cercando un radiatore ad acqua calda in ghisa, acciaio o alluminio pressofuso, la varietà di ogni tipo di prodotto significa che non avrai problemi a trovare un radiatore che stia bene nella tua casa. Ora puoi acquistare termosifoni colorati, modelli quadrati per piccoli ambienti come il bagno e termosifoni con frontale piatto o scanalato.

Puoi persino creare un prodotto su misura che si adatti ai vincoli della tua stanza (soffitto spiovente, ostacolo, ecc.). Per una praticità ancora maggiore, perché non scegliere un radiatore da bagno su cui asciugare gli asciugamani? Questi radiatori scalda-asciugamani, che spesso sono verticali e poco ingombranti, sono dotati di accessori o barre orizzontali su cui puoi mettere gli asciugamani. Ciò significa che avrai asciugamani caldi quando esci dalla vasca o dalla doccia e la biancheria da bagno si asciugherà più rapidamente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *