Ventilatori vs. aria condizionata: pro e contro

È il dibattito secolare che divide le famiglie e provoca drammi. No, non stiamo parlando di controllare il telecomando della TV, ma di condizionatori d’aria contro ventilatori a soffitto. I proprietari di case attenti al denaro riflettono sulla domanda ogni estate poiché il mercurio supera i 30 °C in tutta l’Italia. Il costo aggiuntivo dell’aria condizionata vale il comfort o i ventilatori a soffitto sono adeguati? Sfortunatamente, non esiste un approccio universale a questo. Sul lato positivo, tuttavia, un po’ di ricerca dovrebbe guidarti nella giusta direzione su quale sia la scelta migliore per la tua famiglia e il tuo budget. Chissà, potresti persino trovare un equilibrio vincente tra i condizionatori d’aria e i ventilatori a soffitto.

Aria condizionata vs ventilatori a soffitto: quale è meglio?

Prima di guidare frettolosamente verso il negozio di elettrodomestici, è importante considerare i vantaggi che ogni metodo di raffreddamento può portare in tavola.

I condizionatori d’aria

Dal vecchio tipo da finestra, a un’unità canalizzata, a uno portatile, a un moderno sistema split, e ai tipi più esotici evaporativi, i moderni condizionatori d’aria sono stati nelle nostre vite per circa 100 anni. Una volta installati, i condizionatori d’aria sono un ottimo modo per rinfrescarsi mentre si beve una birra la domenica pomeriggio guardando il cricket di prova.

Durante un’ondata di caldo, probabilmente noterai un comportamento da eremita da parte tua, uscendo dalla tua stanza refrigerata solo per spuntini, bevande e per le pause del bagno. Non deve essere così però. Sebbene questa scena sia comune per gli utenti di condizionatori d’aria con finestre e sistemi split, in cui effettivamente viene raffreddata solo una stanza, i condizionatori d’aria canalizzati hanno la capacità di raffreddare un’intera casa e alcuni hanno funzionalità di “zonizzazione” in cui è possibile rendere una stanza più fresca rispetto a un’altra.

Questo funziona particolarmente bene per i condomini, ed è probabile che in un appartamento tu abbia già l’aria condizionata canalizzata. Per il massimo fattore di freddo, semplicemente non puoi battere un condizionatore d’aria in una torrida giornata estiva.

I ventilatori da soffitto

L’umile ventilatore da soffitto: dove saremmo senza di esso? A sudare copiosamente, probabilmente. I ventilatori da soffitto sono un punto fermo in molte case australiane, e per una buona ragione. Le loro operazioni senza complicazioni che spingono l’aria calda e l’aria fresca verso il basso sono amate dagli italiani in estate, e i ventilatori sono un tale punto fermo che molte persone non prestano loro attenzione.

Tuttavia, ci sono carenze abbastanza evidenti nell’uso dei ventilatori a soffitto. Il più ovvio è che in realtà non raffreddano l’ambiente; spingono semplicemente aria fresca intorno, che alla fine può assorbire il sudore. Non sorprende che quando entri in una stanza ventilata, non senti la presenza fredda come con un condizionatore d’aria.

Un’altra carenza del soffitto è l’ovvio rischio che le lame roteino sopra la testa. Se il tuo tetto è piuttosto corto, allungare le mani sopra la testa può essere un compito pericoloso. Far sbattere le dita in un ventilatore non è una bella sensazione. Inoltre, alcuni fan sono semplicemente rumorosi!

Alcuni ventilatori al loro massimo livello sentono che tutta la tua casa sta per decollare! I condizionatori d’aria, d’altra parte, di solito ronzano in un modo monotono o senza alcun rumore. I principali inconvenienti dei ventilatori a soffitto sono piuttosto affermati; è abbastanza per non renderti un fan dei ventilatori a soffitto?

Utilizzo in tandem

Un modo per eliminare una brutta bolletta elettrica è utilizzare sia l’aria condizionata che i ventilatori a soffitto in tandem per ottenere il massimo comfort. Sappiamo che la propensione al massimo freddo con i condizionatori d’aria è imbattibile e nemmeno il costo di gestione dei ventilatori a soffitto.

Quindi, abbiamo un enigma, ma puoi eseguire strategicamente entrambi per risparmiare sulle bollette elettriche, ma raggiungere livelli di comfort adeguati. Un modo efficace per farlo è far funzionare il condizionatore d’aria per un breve periodo quando si entra in casa o nella stanza, quindi una volta che si è raffreddato utilizzare il ventilatore a soffitto per far circolare l’aria più fredda. Ciò elimina il lavoro più duro necessario sia per i condizionatori d’aria che per i ventilatori.

Qual è quello giusto per me?

Guardando i rispettivi pro e contro di ciascun metodo, diventa chiaro che le tue opzioni sono:

  • Un metodo a basso rischio/basso rendimento nel ventilatore da soffitto: sarà più economico da funzionare senza costi di manutenzione in corso, ed è improbabile che tu debba spendere un sacco di soldi per riparare un ventilatore rotto.
  • Un metodo ad alto rischio/alto rendimento nell’aria condizionata: un condizionatore d’aria sarà molto più efficace per rinfrescarti e farti sentire a tuo agio, tuttavia richiederà più soldi spesi in energia, sforzi di manutenzione continua e spese potenzialmente elevate se il tuo unità si rompe.
  • Un metodo a basso rischio/medio rendimento nella combinazione di entrambi: questo viene fatto combinando i vantaggi di un condizionatore d’aria e di un ventilatore a soffitto a un costo inferiore rispetto al solo condizionamento dell’aria, ma con livelli di raffreddamento più adeguati rispetto ai soli ventilatori a soffitto. Il tuo chilometraggio può variare con questo metodo.

Alla fine della giornata – quella lunga e afosa giornata estiva – la tua decisione dipenderà davvero da quanto sei infastidito dal caldo. Se ti ritrovi costantemente incapace di sopportare le temperature diurne, la scelta migliore è sicuramente l’aria condizionata, ma se non sei troppo infastidito dal caldo e non hai voglia di bollette energetiche più grandi, potresti voler usare il soffitto fan.

Tuttavia, se non rientri perfettamente in nessuna di queste categorie, puoi sempre provare a utilizzarle entrambe: una combinazione delle due a media intensità può rivelarsi più efficiente ed efficace rispetto all’uso di una delle due alla sua impostazione più alta. Nel complesso hai tre opzioni principali; provali tutti se puoi e vedi cosa ti dà i migliori risultati.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *